Dopo le elezioni c'è più voglia di elezioni

Renato Mannheimer ieri sera durante la puntata di Porta a Porta ha diffuso i dati ISPO post elettorali.


-Se il Governo dovesse rimanere in carica, sarebbe in grado di realizzare le riforme promesse?
SICURAMENTE SI: 7%
PROBABILMENTE SI: 31%
PROBABILMENTE NO: 35%
SICURAMENTE NO: 19%
NON SO: 8%
Da questi dati emerge un buon 54% di scettici sulla possibilità che questo governo riesca negli obiettivi prefissati.
Interessante il secondo quesito 
-Secondo lei si dovrebbe....

VOTARE OER IL PARLAMENTO NAZIONALE PRIMA DEL 2013: 53% +9%(16-17 MAGGIO).
ASPETTARE LA SCADENZA DEL MANDATO NEL 2013: 41% =(16-17 MAGGIO).
NON SO: 6% -9%(16.17 MAGGIO)
Vediamo quindi come gli indecisi in neanche un mese siano diventati molto meno indecisi. Questo è probabilmente dovuto al risultato elettorale netto che ha in parte liberato dallo spauracchio di elezioni nazionali con risultati simili per le due coalizioni ed il conseguente stalllo governativo.


-Quale riforma è più urgente?


LA RIFORMA FISCALE: 43%
LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA: 32%
LA RIFORMA ISTITUZIONALE: 11%
SAREBBERO URGENTI ALTRE RIFORME: 3%
NESSUNA DI QUESTE RIFORME: 6%
NON SO: 5%
Difficili da commentare questi dati. Di certo sembrano molto strani. In un periodo contraddistinto da recessione economica e soprattutto da un crescente tasso di disoccupazione non capisco come la riforma della giustizia possa essre visto come una priorità dal 32% degli italiani. 
Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

2 commenti:

  1. Diminuire la pressione fiscale... per dare meno cassa integrazione o per incentivare le imprese alla crescita delocalizzando? Ma poi và a finire che se il pediatra lo pagherà il papà.. sicuramente non dovremo aspettare il 2060 per avere una popolazione di vecchi! Certo che di questi tempi, l'ingordigia stà bruciando parecchi neuroni... sarà meglio che mi decida quanto prima ad iscrivermi in una buona palestra di arti marziali, non si sà mai, meglio non farsi cogliere impreparati..!!!

    RispondiElimina