Ballaro' il sondaggio elettorale di questa sera

Ecco i dati Ipsos sulle intenzioni di voto degli italiani presentato da Pagnoncelli nella puntata di questa sera della trasmissione "Ballaro'".
Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

12 commenti:

  1. PD al 32% e presto anche più.
    grillioti vi rode il c.lo vero?

    RispondiElimina
  2. No, non ci rode nulla perché noi eravamo al 4,5 5 mesi fá.

    RispondiElimina
  3. ramanno si mi rode il culo. Perché avere un governo morto prima di nascere con pd sel e udc vuol dire passare altri mesi con nessuna speranza.
    Comunque è logico che ci sia un aumento di consenso adesso... Bisogna vedere come reagirà l'elettorato dopo le primarie. Non so quanti bersaniani saranno contenti di renzi e quanti renziani saranno contenti di avere ancora bersani.

    RispondiElimina
  4. renzi premier e monti presidente?!?!?!?!?!? speriamo si avveri la profezia dei maya.

    RispondiElimina
  5. Vai tranquillo Ramanno, presto vi sgonfierete come un copertone bucato.. ;)

    RispondiElimina
  6. La storia si ripete, ora il pd dice in tutte le lingue che non vuole fare alleanze con l'UDC, ma come al solito una volta fatte le elezioni nascerà la solita alleanza mangereccia ma le genti della sinistra non lo capiscono.

    Ora dicono un monti bis non lo vogliamo, una volta al potere daranno il pacchetto italia interamente nelle sue mani così non si beccheranno molte delle responsabilità.

    La legge contro i giornalisti che vede un anno di prigione come ammenda a sentire loro nessuno l'ha votata, eppure è passata chissà perchè.

    E di queste perle ce ne sono altre mille. In sostanza raccontano le solite balle ai propri elettori che come encefalitici matematicamente li votano per poi rimanerne fregati e questo ogni volta. E stai sicuro Pol, che conoscendoli, coloro che hanno votato bersani, se vincerà renzi voteranno quest'ultimo e viceversa, perchè il loro motto è sempre lo stesso, "se non votiamo la sinistra va la destra al potere, o peggio grillo."
    In sostanza una gara a chi è + credulone.

    RispondiElimina
  7. mmmm non lo so homer... io invece penso che potrebbero anche spaccarsi ( soprattutto con la vittoria di renzi ) o come minimo avere moltissime polemiche interne. Basterà una scintilla e la polveriera salterà la dentro.

    RispondiElimina
  8. Se vince Bersani molti renziani passeranno al m5s, se vince Renzi ci sarà una spaccatura e ne vedremo delle belle.

    Queste le mie previsioni, in ogni caso fate una bella foto a sti sondaggi perchè il PD dopo le primarie scenderà in ogni caso.

    Il saggio ha parlato u.u

    RispondiElimina
  9. @ ramanno:

    Chi ha aperto le gabbie!?

    Di "ota" lo vai a dare agli amici tuoi del circolino intanto,
    Poi, se non vedi niente di strano in un pd al 32% in un sondaggio, con tutto il casino che c'è in piazza e gli sputacchi che vi arrivano addosso, o sei in malafede o hai bisogno di aiuto serio.

    Voglio poi vedere se il pd insiste a candidare monti a pdr e i suoi lacchè a ministri, quanto bel consenso avrà.

    tl;dr:

    ma vattene a cagare và, lacchè.


    RispondiElimina
  10. Secondo me le percentuali dei sondaggi con una percentuale così alta di indecisi sono molto virtuali, il sondaggio SWG di Agorà da il M5S al 22%.
    L'unica cosa certa è che i vari pezzi del vecchio centrodestra sono terrorizzati dalla divaricazione del voto delle regionali rispetto alle politiche.
    L'UDC sperava di essere l'ago della bilancia in un parlamento frantumato, ma la forza del M5S e il rapidissimo aggravarsi della crisi economica rendono improbabile una sopravvivenza parlamentare dei pezzi del vecchio centrodestra.
    Il PDL ormai è balcanizzato, l'UDC è un partito virtuale, Renzi elettoralmente non esiste, è una creazione mediatica di Gori per conto di Berlusconi per tenere in serbo di quest'ultimo una carta di riserva per ogni evenienza.
    Bersani è un vecchio apparatcik comunista e sa che solo se liquida la componente cattolica interna del PD può stare tranquillo da colpi di mano dei partigiani interni di Casini e Berlusconi (e del Vaticano).
    Finirà con Bersani a Palazzo Chigi, Casini satellite ininfluente, Grillo a fare l'opposizione intransigente e i dirigenti del vecchio PDL a frequentare galere e tribunali, sull'onda della protesta popolare oppressa dalla crisi.

    RispondiElimina
  11. Propongo a tutti i simpatizzanti e militanti del M5S, nel caso fossero contattati per questi sonfaggi, di esprimere la propria preferenza al PDmenoelle, così da prenderli un po' per il c.u.l.o., magari ci lasciano questa legge elettorale e poi fargli una bella sorpresa al 10 marzo 2013.

    RispondiElimina