Regionali Lazio il sondaggio elettorale Ipsos

Sondaggio elettorale sulle intenzioni di voto degli italiani pubblicato il 16 novembre sul sito radicalilazio.it. Il sondaggio e' stato realizzato tra il 16 ed il 17 novembre 2012 su un campione di 1.000 casi con metodo CATI.
Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

8 commenti:

  1. Cioè?? Hanno chiesto chi votare e poi, dopo essersi fatti pubblicità, lo hanno chiesto di nuovo? Ho capito bene? o.O

    RispondiElimina
  2. Sembrerebbe proprio di si. Sul sito radicalilazio.it puoi scaricare tutto il sondaggio

    RispondiElimina
  3. Di sondaggi fatti apposta per convincere gli elettoti (c.d.sondaggi autoavveranti) sono all'ordine del giorno a seconda dell'orientamento dell'istituto di ricerca, ma questa poi sondagi che chiedono prima che cosa si vota e poi dopo una accurata propaganda richiedono ancora cosa votano siamo al paradosso...poveri radicali cosa non fano pur di tenersi le poltrone!!!! siamo proprio alla frutta e con scenene da basso impero

    RispondiElimina
  4. Dio fa che tristezza... Sembrano quelli che vendono il Folletto, che prima ti chiedono che aspirapolvere usi, poi ti parlano di quella che vendono loro, e infine ti chiedono se la vuoi comprare..

    *vomito*

    RispondiElimina
  5. I radicali sono il jolly della politica italiana, ogni tanto hanno una fiammata e poi scompaiono.
    Piuttosto alla luce dei numeri disastrosi del PDL non si capisce perchè la Polverini vuole ritardare il voto, tanto ormai stanno sparendo.
    Dopo i guai di Di Pietro invece decolla SEL, destinata a diventare il terzo partito vista la rapida scomparsa del PDL.

    RispondiElimina
  6. A sto punto preferisco davvero i radicali come terzo partito..

    Sel mi fa davvero ribrezzo e Vendola non lo sopporto.

    RispondiElimina
  7. Da Roma in su, visto il caos PDL, se la giocano SEL e la Lega.

    RispondiElimina
  8. "poveri Radicali che cosa fanno per tenersi le poltrone..."

    Cari Peiot980, Dario e altri, in realtà per tenerci le poltrone facciamo davvero ben poco... molto di più abbiamo fatto per farle saltare. Ma questo i media non lo hanno riconosciuto. Il sondaggio infatti chiede, rispetto allo Scandalo Lazio, se tutti quanti si sono comportati allo stesso modo. E, per il 70% degli intervistati - sostanzialmente tutti -, la risposta è si. La domanda finale - sull'orientamento di voto - si fa dopo averli informati su fatti oggettivi. Primo fra tutti il fatto che i Radicali sono stati i primi a far emergere, non solo a livello regionale - ma poi si è visto a livello nazionale - la questione del finanziamento ai gruppi, pubblicando il proprio bilancio e mostrandolo ad una delle penne più prestigiose del giornalismo italiano: Sergio Rizzo. Da lì si è scoperchiato tutto. A fronte di questa informazione, non troppo diffusa, come dimostra il sondaggio, gli interpellati avrebbero un'opinione diversa. E' per questo che si è posta la domanda all'inizio e alla fine, per dimostrare che i Media (di Regime, aggiungiamo come Radicali) formano l'opinione dei cittadini, escludendo dall'accesso voci di opposizione al Regime stesso.

    Ora vado a comprare una poltrona! così il vostro giudizio può rimanere immutato. ;-)

    Rocco Berardo

    RispondiElimina