Sondaggio CISE sulle intenzioni di voto degli italiani

Sondaggio politico elettorale CISE realizzato per il "Il Sole 24 Ore" sulle intenzioni di voto degli italiani.
Sondaggio condotto da Demetra su un campione di 1.309 casi con metodo C.A.T.I. Tra il 22 ed il 28 dicembre 2012.


Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

19 commenti:

  1. Che sondaggi fasulli!!!Io faccio parte dell'apparato di un partito ed abbiamo commissionato diversi sondaggi,purtroppo è brutto constatare la falsità di quasi tutti i sondaggi in circolazione.Io ho la media ponderata dei sondaggi più recenti e la realtà è questa:
    Grillo è intorno al 18%,il PD è al 28-29%,Sel al 5-6%,La lista Monti al 12,mentre e qui credo sia la grandissima sorpresa,il Pdl sarebbe al 21,con Fratelli d'Italia al 4,La Destra al 2,5 e la Lega al 7,5!Fate un pò i conti e capirete perchè sia ricominciato il solito linciaggio nei confronti di Berlusconi da parte dei giornali e delle tv in mano ai poteri forti.
    La Lista Monti è un bluff ed in ogni caso pesca tra i votanti del centro-sinistra,ora Bersani s'incazza di brutto,vedrete le scintille nei prossimi giorni!!

    RispondiElimina
  2. simo simonelli, sei uno di quelli pagati da B. per "conquistare" il web? "che se deve fà pè ccampà"

    RispondiElimina
  3. Forse sei tu pagato dal PD o da Monti?Sembra che dai tuoi commenti precedenti il pagato sia tu!Tutti quelli che dissentono da te sarebbero pagati?Ma fammi il piacere,spara meno cagate!

    RispondiElimina
  4. Se il pdl prende piu' del 20%, cambio paese.....poi la lega!!!!!

    La pazzia piu' totale;

    RispondiElimina
  5. Mi spieghi il senso di fare un commento per ogni sondaggio dicendo la cagata di una destra al 33%? Se fosse vero mostra un sondaggio che lo dimostri (non di euromedia possibilmente) è inutile continuare a dirlo solo per fare propaganda.
    Seconda cosa, non hai mai fatto commenti qui, possibile che ora ti interessi così tanto a Sonda Italia, proprio ora che b. vuole rilanciarsi?
    Comunque voglio essere molto molto chiaro, tu e quelli come te mi fate schifo, sostenere un delinquente come berlusconi che ha distrutto l'Italia per fare i propri interessi è rendersi complici della distruzione del nostro povero paese. Non lo trovo più accettabile, non si tratta più di destra, sinistra o centro, si tratta di avere un minimo di dignità.

    RispondiElimina
  6. Te l'ho detto,PDL 20,Fratelli d'Italia 4+LaDestra 3+LEGA 6-7,quanto fa in totale?Io non sto sostenendo nessuno,sei tu che sostieni qualcuno e se questo qualcuno dice dati reali,tu ti inalberi perchè a te non va bene.Ok,vota chi ti pare,ma i dati reali dicono che il centro-destra è almeno al 33%,che tu sia contento o meno questo conta poco.Per me i delinquenti sono Bersani e Monti,anche perchè conoscendoli posso permettermi di dare giudizi.

    RispondiElimina
  7. mmm Simo il linciaggio da parte dei media sinceramente lo vedo solo verso il m5s, dato che il berlusca ha diversi canali che non fanno altro che incensare il loro datore di lavoro, compresi molti sondaggi, talk show e telegiornali in cui spesso è presente il berlusca. Come si gira canale appare lui che chiacchiera, compresa rai 1 con vespa, quindi direi che tutto sto linciaggio mediatico non lo vedo proprio, anzi..

    Detto questo, per quanto riguarda le percentuali il pdl potrebbe anche avere una buona percentuale, diciamo intorno al 20% ma per gli altri partitini che gli girano intorno, quelle percentuali le vedo marcatamente sovrastimate, in particolar modo lega e fratelli d'italia, partitucolo nato l'altro ieri con a capo un mollusco come la russa, che non piace quasi a nessuno, un 4% è davvero poco credibile.

    In conclusione, credo anche io che molte percentuali sono diverse dalla realtà in special modo m5s e pd (il primo sottostimato il secondo sovrastimato) e penso anche che il pdl abbia riconquistato diversi punti percentuale con berlusconi, ma da qui ad arrivare al 33% insomma mi sembra ce ne passi. A mio modesto parere se la coalizione di destra prende un onorevole 28% direi che può già accendere ceri a tutti i santi in paradiso.

    Detto questo, Buon anno gente.

    RispondiElimina
  8. Mi spiace deludere ilcompiacente Simo...ma l'UNTO deve finalmente farsi da parte....ne abbiamo vsite troppe. ha governato con una maggioranza schiacciante ed ha saputo solo fare una lista Playmate.....questo rimane del suo interesse per l'Italia. Complice e come luichi parla a suo favore. Finalmente è finito l'INCUBO. A casa e per la Lega serve una legislatura di catarsi, purificazione per capire gli errori commessi (vedi no alal carcerazione di Cosentino e Papa

    RispondiElimina
  9. Bersani non ha ancora proposto un idea... è da 2 mesi che fanno primarie le uniche idee concrete le ho sentite da Renzi.
    Monti come la sinistra non fanno altro che mettere nuove tasse con la scusa di ripagare il debito... Dico scusa perchè il debito è talmente alto che non riusciamo neanche a rientrare dagli interessi. Non facciamoci prendere in giro!
    L'unica soluzione è uscire dalla politica economica dell'euro imposta dalla germania. L'inghilterra e la svizzera sono gli unici paesi che ora stanno bene... La germania vedremo... Quando c'era la lira e avevamo una banca nostra si stava molto meglio. Dobbiamo ringraziare Prodi se ci ritroviamo in questa situazione!

    RispondiElimina
  10. Concordo, tra l'altro faccio notare che il giappone ha circa il 220% del debito rispetto al pil, noi abbiamo circa il 125%. Il giapppone però non ha i casini che abbiamo noi per un semplice motivo, essendo la moneta sotto legida del giappone, può abbassare la percentuale di interessi da pagare, infatti paga sotto l'1%, noi paghiamo in media (oscillando) dal 4 al 6% il che rende questo paese votato alla bancarotta.

    Questo accade perchè non siamo noi che decidiamo le percentuali degli interessi da pagare sul debito ma è l'europa che decide e spreme i propri paesi come limoni, al che va da se che con personaggi come monti e bersani che lo sostiene, siamo destinati alla bancarotta se non è già avvenuta.

    Un ipotesi potrebbe essere come fa l'inghilterra ed altri paesi dell'europa, cioè avere una moneta propria ma al tempo stesso mantenere talune leggi europee vigenti come l'apertura delle frontiere, etc. Cmq sia è una cosa che deve votare il popolo e non la politica dal giorno alla notte come fece prodi che tra l'altro nell'entrata in europa, svalutò il cambio lira->euro del 50%, cosa accaduta solo in un paese piegato agli "interessi di pochi" come il nostro.

    E c'è ancora gente che va a votare bersani e monti, non ha capito nulla.

    RispondiElimina
  11. h_homer,io parlo di sondaggi commissionati da un partito che danno all'incirca quelle percentuali,poi anche se Fratelli d'Italia prende un 2,La Destra un 2.5 e La Lega 6+ il 20 del PDl,siamo oltre il 30%,ma ad oggi ti posso confermare che il centro-destra è sul 33%!Poi da qui al 24 febbraio tutto può succedere,ma in ogni caso il PD è sovrastimato e Grillo sottostimato,su questo non ci piove.Ad oggi il centro-sinistra è davanti di almeno 5-6 punti percentuali ed alla camera avrebbe la maggioranza di almeno 330 deputati,ma al senato la partita è tutta da giocare.
    Poi,lo ripeto per qualcun altro,io parlo da un punto di vista esclusivamente statistico,non sto facendo un discorso politico e non sto facendo campagna elettorale per l'uno o l'altro schieramento.
    L'unica cosa certa è che la Lista Monti vale davvero poco,quando ho visto sull'altro sondaggio che sarebbe a più del 23% mi sono messo le mani nei capelli,mi sembra ovvio che qualcuno vuole rubare i voti del PD e per fare questo tenta di legittimarsi come una Lista davvero forte elettoralmente,cosa che almeno fino ad oggi non è.

    RispondiElimina
  12. Calmatevi tutti... l'ultimo governo capitanato dal servo della finanza è stato sotenuto (votando tutte le nefandezze contro la povera gente) da Berlusconi, Bersani, Casini, fini e compani... Adesso vi divedete per un sondaggio?... Adesso fate finta che non eravate tutti insieme? Non fate finta di dividervi perchè anche in Europa votate sempre insieme i parametri suggeriti dalla lotta di classe della finanza che prende ai poveri per dare ai ricchi...

    RispondiElimina
  13. Io voto... Rivoluzione civile

    RispondiElimina
  14. Voglio solo far notare un dato oggettivo sul quale è' bene non caricare qualsiasi tipo di commento ideologico: Monti, qualunque sia il giudizio su di lui, e' stato chiamato per manifesta incapacità dell'esecutivo precedente. Correre ai ripari in maniera così drastica, con iniziative così pesanti che non piacciono a nessuno, e' perché non sono stati realizzate le riforme negli ultimi 15 anni, in modo graduale. Ci siamo così trovati nella condizione di fare tutto e subito. Solo una citazione, che riassume le qualità di chi l'ha detta: fine 2011 "la crisi non esiste! I ristoranti sono pieni"; 2012: "chiedo scusa agli italiani se non sono riuscito a realizzare le riforme, ma c'era la crisi..."

    RispondiElimina
  15. Questo è vero ma solo in parte Smol perchè lo stesso monti poteva scegliere strade diverse per rimettere apposto i conti che poi apposto non ha messo dato che siamo peggio di prima su tutti i fronti.

    Spese inutili ed enormi come i soldi regalati a diverse banche (monte dei paschi per es.), la mancata tassazione dell'imu verso la chiesa, l'acquisto dei caccia americani, la tav, la valanga di tasse inique, sono solo alcune delle innumerevoli voci in cui monti ha fallato volontariamente.

    Se non ci fosse stato monti ma un buon governo con gente senza interessi politici, religiosi e "bancari" sicuramente ci saremmo risollevati in parte e avremmo migliorato i conti dello stato.
    Così non è stato.

    RispondiElimina
  16. Non vorrei sbagliare e, naturalmente lungi da me difendere o attaccare (non essendo un esperto in materia non voglio dare giudizi su situazioni ancora troppo recenti) l'operato del governo tecnico, ma, mi ricordo una serie di provvedimenti proposti da Monti subito in novembre 2011 di cui rimasi abbastanza sorpreso in quanto avanzavano, per la prima volta dopo tanti anni, un controllo maggiore sui grandi patrimoni ed una maggiore tassazione per loro. Ebbene ricordo anche che il Pdl, minacciando come di consueto, essendo un partito fondamentale per la fiducia a Monti, gli ha imposto dei cambiamenti. È così via fino al tentativo di bloccare le norme anti corruzione, le quali pur non perfette, erano pur sempre un segnale di cambiamento. Insomma, lobby o non lobby, errori o cose giuste, buoni propositi o no, rimango del parere che chi ci ha portato a questo punto e' chi lo ha preceduto...

    RispondiElimina
  17. un italiano su cinque ha ancora il coraggio di votare per berlusconi? c'e' gente con il cervello atrofizzato in italia.. forse sono tutti gli ultra ottantenni che guardano solo porta a porta e non sanno usare internet...

    RispondiElimina
  18. Smol, all'inizio del suo mandato monti aveva il "potere" per andare contro le lobby o i vari berlusconi di turno, per il semplice motivo che aveva dalla sua parte il consenso del 73% della popolazione italiana (dati ufficiali), di conseguenza se berlusconi o qualsiasi altro partito avesse operato per farlo cadere (cosa impossibile dato il consenso) avrebbe creato una tale esplosione che come minimo si sarebbe giocato la faccia verso gli italiani per i prossimi 20 anni.

    Era un periodo d'oro per monti, periodo in cui avrebbe potuto far passare "qualsiasi riforma", anche la + indigesta ai poteri forti ma così non è stato.

    Ha continuato ad alimentare le banche, riportato in italia i debiti che abbiamo verso gli altri paesi, aumentato quel baratro che oramai ammonta a 2000 miliardi, affamato la classe medio bassa senza toccare i grandi capitali e facendo chiudere migliaia di piccole e medie imprese, colpendo cioè ciò da cui il paese trae il sostentamento maggiore sulla totalità del pil italiano, mossa oltre che stupida anche piuttosto suicida.

    In sostanza quando poteva non ha operato come doveva. Alla storia della buona fede di monti oramai non ci crede + nessuno, permettimi.
    Ciò che ha fatto lo ha compiuto con consapevolezza perchè il fine principale era togliere i debiti del nostro paese dalla germania e dalla francia e sostenere la banca d'italia e le altre banche italiane, non scordiamoci che è un uomo della Goldman Sachs. In effetti ciò ha fatto ma il risultato è stato + che catastrofico.

    Di seguito puoi trovare i dati di ciò che ha portato il governo monti.

    http://www.ilgiornale.it/news/interni/monti-lascia-unitalia-pi-povera-redditi-gi-disoccupati-alle-863269.html

    RispondiElimina