Ultimo sondaggio elettorale presentato a Porta Porta

Nella trasmissione "Porta a Porta" in onda questa sera Bruno Vespa ha presentato i dati del sondaggio politico elettorale Di Ipr Marketing sulle intenzioni di voto degli italiani.
Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

14 commenti:

  1. Questo sondaggio conferma sostanzialmente gli umori del paese. Il csx continua il suo trend ormai da mesi. Il centro di Monti si attesta sul 15%, com'era prevedibile da tempo. Il pdl,nonostante l'inondazione televisiva del cavaliere, è al 17%(serve la militanza attiva tra la gente, ma il cavaliere dove trova la gente motivata a farlo). la lega scende al 5%, ma scenderà ancora dopo l'alleanza con il pdl. L'unica nota stonata è il 13% al m5stelle. Se confrontate i dati regionali del m5stelle aggiornati(scenari politici), tutte le percentuali viaggiano sopra il 18/19% e raggiunge picchi del 22%-24%. Cari sondaggisti mettetevi d'accordo. Nelle regioni il m5stelle galoppa sul 18% di media e a livello nazionale sul 13%?. Che strana matematica. Comunque continuate a fare come per pizzarotti a Parma e Cancellieri in Sicilia. Pizzarotti veniva dato al 4% e ottenne il 20% per poi diventare sindaco. Cancellieri veniva dato al 8% ma prese il 18%. Continuate a fare figuracce. Ci diverte un pò

    RispondiElimina
  2. Una piccola aggiunta sull'accordo lega pdl. Non ho mai visto tanta retorica da parte di Maroni, una montagna di balle spaziali sul 75% delle tasse in lombardia e bla bla bla(erano al governo un anno fa,ridicoli). Posso solo percepire che non solo non vinceranno le regionali in Lombardia ma saranno ininfluenti al senato sia in veneto che in lombardia che in friuli venezia giulia. Sapendo di perdere molte regioni del nord e centro sud, ci provano disperatamente nelle uniche a loro rimaste. Saranno dolori!! Occhio al m5stelle in Lombardia e veneto. Godetevi i prossimi sondaggi del m5stelle in queste due regioni.(Anche in friuli,dimenticavo)

    RispondiElimina
  3. Io ho sentito voci che danno il M5S al 40%. Forse non sono vere, ma...

    RispondiElimina
  4. Anche il movimento di Giannino darà una grossa mazzata ai sondaggisti. Si sta muovendo molto bene al Nord , nel web e nei social network. Molto attivo sul territorio , comizi sempre stracolmi e file ai banchetti per le firme. E se con l'inizio della par condicio si riuscirà a rompere il muro di gomma RAISET .. nulla è precluso.

    RispondiElimina
  5. Berlusconi ha raschiato il fondo...puo' arrivare ancora al 30 ma li si fermerebbe definitivamente.
    Bersani e Vendola avranno lo zoccolo duro tra il 36 e il 38 %, quindi alla Camera non ci sono problemi con il porcellum.
    Inevitabile, al Senato, anche se io spero ancora il contrario, l'accordo con Monti.
    L'alternativa sono nuove elezioni politiche fra un anno.....

    RispondiElimina
  6. Bha, che schifo gente, notate una cosa, il movimento arancione è chiaramente di sinistra, non a caso sta insieme a rif. com, verdi e idv, quindi lo dice poco ma strizza l'occhio anche al pd.
    Fermare il declino è tendenzialmente di destra, dato che si batte in quella fascia di elettori.

    Sono veramente schifato da questa continua ricerca di prendere in giro l'elettore camuffandosi da nuovi movimenti.

    Ora mi chiedo, ma dove sta la novità di questi movimentini che tentano di sembrare nuovi ma alla fine dei giochi sono sempre distaccamenti delle solite 2 fazioni di corrotti?
    Intendo dire che alla fine dei giochi, l'unico movimento che rimane sempre al di fuori degli inciuci, delle alleanze di partito, della mangiatoia e della vecchia partitocrazia corrotta è sempre il m5s.
    Vi risulta che i nuovi movimentini non prendano le sovvenzioni ai partiti? No, le prendono tutti eccetto il m5s, tante belle parole ma la gente è sempre quella. In sostanza si ripete la solita presa in giro ma con nuovi travestimenti per infinocchiare l'elettore.

    Poi si potrà dire di tutto, che grillo ha detto quello o questo, che sicuramente non vincerà le elezioni, che pizzarotti è brutto e cattivo, ma la realtà è che se si vuole realmente cambiare qualcosa in questo paese oramai a pezzi rimane una sola scelta.

    RispondiElimina
  7. Cmq il sondaggio mi sembra abbastanza attendibile nelle sue percentuali, naturalmente eccetto il m5s che some sempre viene sottostimato.

    RispondiElimina
  8. Personalmente diffido sempre da coloro che credono di essere gli unici depositari della "Verità", quelli che pensano "Noi siamo quelli che abbiamo capito, voi siete dei poveretti che i potenti prendono in giro". Si comportano come quei seguaci delle varie sette religiose che non hanno alcuna cultura filosofica o religiosa, ma ti assillano sicuri che tu sei sulla starda sbagliata e solo loro potranno salvarti dalla perdizione eterna.
    Non fanno per me, sono cresciuto nell'idea "illuministica" che bisogna permettere a chiunque di esprimere la proprio opinione, rispettarla, e che nessuno abbia il diritto di "silenziare" qualcun altro, cercando tutte le strade possibili per trovare un denominatore comune che permetta di trovare un'intesa. Solitamente questa viene chiamata "democrazia", gli altri comportamenti hanno nomi diversi ....

    RispondiElimina
  9. Mi sembra di non vietare nulla a nessuno, però a differenza tua Pirluigi guardo i fatti e ragiono di conseguenza non avendo ideologie di schieramento.

    Uno dei fatti è che le sovvenzioni (illegali) ai partiti le prendono tutti, il m5s no, ciò lo diversifica dagli altri partiti sul piano dell'onestà, questo è un dato di fatto non un fanatismo o un idea personale.

    Gli altri partiti sono sempre ammanicati a qualche schieramento politico della seconda repubblica, il m5s no, anche questo è un dato di fatto.

    I membri del m5s nelle varie giunte si sono abbassati lo stipendio, altri partiti no se non in rarissimi casi, questo è un dato di fatto, non un idea personale.

    Le chiacchiere stanno a zero è ora di guardare i fatti.

    RispondiElimina
  10. homer informati sugli stipendi dei consiglieri,assessori e sindaco di parma!!!!

    RispondiElimina
  11. Sono stato rappresentante di lista (comitato promotore, ero appena maggiorenne) al referendum per l'abolizione del finanziamento pubblico ai partiti, e non ho cambiato idea dopo 34 anni. Quello stesso anno ho fatto a botte contro la scorta di D'Alema, che era allora il leader della federazione giovanile del PCI.
    Figuriamoci se mi può far piacere vedere le spreco di denaro pubblico verso la politica e figuriamoci se mi sposso sentire un soggiogato del PD.
    Però, magari sarà l'età o la paternità, adesso per me è il momento di pensare al miglior futuro per le nuove generazioni, cercando di trovare un ampio consenso per uscire da questa crisi.
    Si parla sempre di problema di lavoro per i giovani, ed è giusto è un problema enorme, ma conosco dei miei coetanei cinquantenni che hanno perso il lavoro ed è davvero un dramma, famiglie rimaste letteralmente senza l'unica fonte di sostentamento, figli che devono smettere di studiare, insomma situazioni davvero pesanti; non basta la protesta accorata , ma sterile, serve un progetto articolato per dare risposte concrete. E serve essere in tanti !!!

    RispondiElimina
  12. - Alessio guardati il sito del comune di parma, li può trovare lo stipendio del sindaco scannerizzato in formato pdf insieme a quello di altri assessori, non costa nulla verificare l'onestà di pizzarotti e gli altri. E mi sembra che pochi altri sindaci possano dimostrare la stessa onestà dato che tendono a non mostrarlo affatto.

    - Pierluigi, mi spiace ma se cerchi un progetto articolato dal pd stai fresco. Il progetto del pd è quello di monti sono uguali, entrambe uccidono di tasse il cittadino senza tagli di alcun tipo se non quelli alle voci primarie per la sopravvivenza come sanità, educazione, etc.

    Potrebbero eliminare gli sprechi dei cacciabombardieri, della tav, degli stipendi d'oro, delle province, dei 2 sommergibili che recentemente lo stato ha "ordinato" infischiandosene della gente che muore di fame e vengono a dire a noi di stringere la cinghia? Ma ci vogliamo svegliare?
    Il m5s tutti questi sprechi li vuole eliminare.

    E' l'unico modo per estirpare sto schifo dalle radici altrimenti non lo annullerai mai per il semplice motivo che sia destra che sinistra fanno parte dello stesso meccanismo perverso. Fanno credere che sono antagonisti solo per mantenere la guerra destra vs sinistra e quindi far votare il popolo mosso dal solo antagonismo, in realtà sono già d'accordo sul come spartirsi la torta e lo fanno da diversi decenni sotto gli occhi della popolazione lobotomizzata dalle tv di regime.

    Sono sicuro che se non esistessero le sovvenzioni ai mezzi di informazione e le tv fossero libere, uscirebbero fuori tutti gli inciuci di tutti i partiti e la situazione si sbloccherebbe in pochi anni, purtroppo, ora come ora, viviamo sotto una dittatura invisibile e l'unico modo per colpirla è votare l'unico movimento che va contro il regime, non a caso è l'unico osteggiato da tutti i media, non è un caso, riflettici.

    Cmq pierluigi non stai parlando con un ragazzino invasato ma con un quarantenne incazzato e stanco di vedere questo schifo che si perpetua da decenni sotto la cecità della popolazione italiana.

    RispondiElimina
  13. H_omer vedi che alla fin fine gli obiettivi che ci prefiggiamo non sono dissimili, solo che io mi sono stancato di votare partiti che sono minoranza e che, a volte, inseguono più il successo di partito che quello dell'intera nazione, perchè mi sono convinto che sia preferibile cercare di cambiare dall'interno una forza politica già radicata che costruirne una ex novo che ha la prospettiva di un successo ed una vita effimeri. Preferibile, per me, perchè eventuali progressi in campo sociale son destinati a durare in quanto concepiti ed alla fin fine approvati da una fetta numerosa dell'elettorato. Con forze meno radicate questo è più difficile che avvenga, perchè alla prima sconfitta ogni cambiamento verrebbe "resettato".
    Per il resto è chiaro che saremo sempre dalla stessa parte su alcuni temi fondamentali: gli esorbitanti costi della politica, i costi eccessivi degli armamenti, la difesa della laicità dello stato da ogni ingerenza religiosa, il rispetto per l'ambiente, i matrimoni gay, le adozioni per i singles, la lotta feroce all'evasione fiscale ed alle mafie di ogni genere, l'importanza di una scuola, una università ed una sanità pubbliche e di qualità, l'indipendenza della magistratura ecc. ecc. La differenza è che io sono convinto che per raggiungere questi ed altri obiettivi sia indispensabile coinvolgere organizzazioni con grandi numeri e consolidato radicamento. Non è poi una differenza così grande.

    RispondiElimina
  14. Comunque almeno i sostenitori del M5s potrebbero imparare a scriverlo bene il nome di Giancarlo CANCELLERI, che non si chiama come il ministro dell'interno Cancellieri.

    RispondiElimina