Diretta dello spoglio elezioni 2013 sondaggi exit poll e dati finali

ELEZIONI 2013 DIRETTA DALLE ORE 15:00 DEL 25 FEBBRAIO 2013
I dati sull'affluenza alle urne qui
00:44: Alfano chiede il " To close to call" al Ministro Cancellieri.
21:33: dati reali alla camera ed al senato aggiornati in grafica.
20:42: SKY/TECNE' proiezione alla camera in grafica.
20:37: TGLA7/EMG proiezione alla camera (copertura 77%) in grafica.
20:08: TGLA7/EMG proiezione alla camera (copertura 69%) in grafica.
19:40: proiezione mediaset/ipr camera in grafica.
19:32: prima proiezione TGLA7/EMG per la camera in grafica.
19:27: aggiornamento dati reali al senato in grafica.
18:22: ultima proiezione Rai/Piepoli 76% del campione in grafica al senato.
18:05: ultima proiezione Rai/Piepoli in grafica senato
17:40: quarta proiezione SKY/TECNE' in grafica senato
16:55: terza proiezione SKY/TECNE' in grafica senato
16:50: i dati dei singoli partiti SKY/TECNE' senato
16:40: ultime proiezioni piepoli e tecnè danno una situazione ribaltata dove il CDX è in vantaggio al senato con il M5S primo partito.
16:10: i dati SKY al senato delle regioni più importanti qui
15:00: OLTRE I DATI PIEPOLI E TECNè SONO ARRIVATI I DATI EMG DEL TG LA7 PER LA CAMERA GUARDATE LA GRAFICA
15:00: I DATI PIEPOLI E TECNè ALLA CAMERA SONO IN GRAFICA
14:55: Piepoli per rai  tra 5 minuti gli instant poll realizzati su un campione di 20.00 casi tra ieri ed oggi.
14:42: i primi dati ad arrivare saranno gli instant poll per camera e senato di Tecnè per SKY TG24
14:41:Tra 20 minuti le grafiche inizieranno ad animarsi....
Dalle 15:00 di lunedì 25 febbraio 2013 orario della chiusura dei seggi e dell'inizio del controllo e conteggio delle schede nei vari seggi italiani inizieranno a pervenire i primi dati su sondaggi elettorali, exit poll fino ai dati reali.
I primi dati che arriveranno saranno quelli dei sondaggi politico elettorali che gli istituti di ricerca hanno continuato a realizzare e che solo dopo le 15 del 25 potranno diffondere.
Subito dopo inizieranno ad arrivare i dati sugli exit poll ed avremo così non più solo dati sulle intenzioni ma dati basati sulla dichiarazione del voto appena espresso dagli elettori presi a campioni.
Ultimi dati saranno quelli relativi i voti reali frutto dello spoglio delle schede votate. L'arrivo di questi dati permetterà agli istituti di ricerca di fare nuove proiezioni.
A partire dalle 15:00 le nostre tabelle vi terranno in costante aggiornamento su tutti i dati. Per quanto riguarda gli exit poll basterà mettere la spunta sul canale televisivo/istituto di ricerca per visionare i diversi dati. Nelle ultime due grafiche riporteremo i dati reali che arriveranno dallo spoglio. Per seguire la diretta delle elezioni regionali di Lazio, Lombardia e Molise clicca qui




prova title=
easel.ly


senato title=
easel.ly





Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

53 commenti:

  1. Complimenti Federico, gran lavoro.
    - clap clap clap - (simulazione di applauso :D)

    RispondiElimina
  2. Grazie h_omer! Grazie a Primo avremo anche la diretta sulle regionali ed i dati del senato regione per regione

    RispondiElimina
  3. Ti faccio i complimenti pure io, bellissima grafica :)

    RispondiElimina
  4. sto a fà il conto alla rovescia

    RispondiElimina
  5. Tecnè si è fatto scappare che il centrosinistra dovrebbe avere la maggioranza per governare

    RispondiElimina
  6. queste ultime ore sembrano non finire mai, e spero che non vincano i soliti noti..................
    http://www.fumini.com

    RispondiElimina
  7. ahhaahahahha Bersanino ha sbagliato prodotto per smacchiare il giaguaro!!! Che pena i Piddini!!

    RispondiElimina
  8. Con questi dati non governa nessuno. E' il caos, si dovrà rivotare, come in Grecia. Ho fatto una valutazione sbagliata. Pensavo che il m5stelle pescasse di più al cdx invece ha eroso molti consensi al csx. Purtroppo siamo messi male. Sono contento del risultato del m5stelle ma sarebbe stato meglio in un contesto di governabilità. Così le conseguenze per il paese, quindi per noi tutti, saranno davvero nefaste. E' stata una campagna elettorale disgustosa, tra compravendita di voti con false promesse, a slogan insignificanti come le smacchiature. Abbiamo una classe politica incapace di guidare questo paese. Prepariamoci alle bastonate.

    RispondiElimina
  9. Saranno uccelli non zuccherati!
    Da adesso fino alle prossime anticipate di Ottobre.. altri mesi di vita gettati nel water.
    Si, la politica ha decisamente perso.
    Tuttavia avevo previsto il Movimento al 26% e non ci sono andato lontano! :-)
    Che il cielo ce la mandi buona e per adesso non mi sembra sia di buon umore!
    Qua nella bassa intanto dopo la neve sta venendo giù un temporale.
    Saluti

    RispondiElimina
  10. ...e se invece di prepararvi alle bastonate cominciaste a ragionare con il cervello e non con le tasche? con il cuore, l'orgoglio e l'onore di un Italiano al posto delle tasche? Se solo cominciaste a "vedere" con i vostri stessi occhi, senza flash, qual'e' il vero problema di quest'Italia bistrattata, maltrattata, offesa e ferita quasi a morte? Il problema e' che siete ciechi, ancora e ancora. Un giorno capirete e quel giorno saremo di nuovo belli, bravi e forti.

    RispondiElimina
  11. vedo che il m5s alla fine ha rubato piu voti alla sinistra...e il centro sinistra?i soliti perdenti incapaci di fare una campagna elettorale minimamente decente

    RispondiElimina
  12. Comunque ragazzi, i grandi perdenti sono state le agenzie di sondaggio!!!!

    RispondiElimina
  13. E bisogna fare i complimenti ad alcuni lettori che hanno non solo fatto meglio degli Istituti di ricerca ma si sono avvicinati molto ai risultati di coalizione. http://www.sondaitalia.com/2013/02/previsioni-degli-utenti-premio.html

    RispondiElimina
  14. No Ale non sono d'accordo. Le medie dei sondaggi tra le varie società davano il csx al 34,5% il cdx al 29% e monti al 13%. Purtroppo,come successo in precedenti sondaggi, davano il m5stelle al 15%. Questo il 9/2. Il 10% in più ottenuto nelle urne del m5stelle ha eroso un 3% al csx, un 3% a Monti , ha lasciato inalterato il cdx(da cui aveva già attinto abbondantemente) e ha ridestato il voto di una parte degli astensionisti. Il m5stelle è stato sottovalutato,l'ho scritto mille volte,anche in occasioni precedenti e quindi... la frittata è fatta. Mi sembra che ormai i dati del viminale siano chiari. Mancano diecimila sezioni alla camera e il csx ha un vantaggio di circa 400.000 voti. Alla camera la partita è chiusa. Al senato il dato nazionale da il csx in vantaggio di circa 350.000 voti, ma al senato non ci sarà alcuna maggioranza, ne di csx nè di cdx. E ora, che si fa?

    RispondiElimina
  15. Abbastanza contento del risultato del Movimento, avevo immaginato anche qualcosina in più! Davvero non mi aspettavo invece il risultato di Mr. "chiagni e fotti" da Arcore, l'idiozia italica è sempre troppo sottovalutata. Scenario che mi piace poco, sa di ingovernabilità totale e quindi "torniamo subito a votare e stavolta concentratevi sui partitoni"...

    RispondiElimina
  16. Dire che sono stupito da questi risultati è poco. I sondaggisti non sembrano averci azzeccato per nulla. A loro discolpa va detto che gli ultimi 15 giorni di campagna elettorale sono stati determinanti. Certe cose obbiettivamente non si potevano prevedere, come il successo strepitoso dello “tsunami tour”, lo scivolone di Giannino e la lettera di rimborso IMU di Berlusconi.
    Penso che prima di andare a votare di nuovo sarebbe meglio cambiare la legge elettorale facendo magari un bel sistema maggioritario di collegio a doppio turno. La legge che c’è mi sembra abbastanza assurda. Al momento in cui scrivo il csx ha una vantaggio di circa 1,2 punti percentuali sul cdx ma al Senato avrebbe 8 senatori in meno

    RispondiElimina
  17. NAPOLITANO lo hai sentito il BOOM adesso??? :D

    Dai sd festeggia, è un risultato epico e alla camera c'è una lotta ardua per essere primo partito rispetto al Pd. Le sezioni ormai sono state quasi tutte scrutinate e ora che ti scrivo alla camera abbiamo

    PD = 25,60
    M5S = 25,50

    Cioè ci rendiamo conto che ci sono poche migliaia di voti di differenza? In pratica la differenza la sta facendo una cittadina da 30.000 abitanti!
    http://elezioni.interno.it/camera/scrutini/20130224/C000000000.htm

    RispondiElimina
  18. SORPASSOOOO DARIOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

    RispondiElimina
  19. Lo so ma aspetta ad esultare che ci sono a malapena 20.000 voti di distacco :(

    RispondiElimina
  20. Oggi si è assistito all'inizio della svolta del m5s in questo paese. Ora è lui che deciderà parecchie sorti ed è lui che facendosi conoscere dalla gente che segue le tv farà capire di che pasta sono fatti.
    Oggi è l'inizio della fine per gli altri partiti, il m5s è destinato solo a crescere.

    Juangomez, noi siamo mesi su mesi che parliamo del successo del m5s, solo chi continuava a credere nei vari 12-13% taroccati che proponevano i sondaggi di partito da mesi riguardo il m5s non ci credeva.

    RispondiElimina
  21. Ecco la vera faccia della Sinistra finalmente smascherata. Dopo aver buttato m...a sul M5S adesso Vendola e Bersani aprono a Grillo. Spero che Beppe chiuda subito la porta e al massimo voti solo i provvedimenti in cui ci riconosciamo. Altrimenti non voterò più m5S

    RispondiElimina
  22. Ragazzi comunque vi faccio notare un po' di cose:

    1) Vendola è praticamente sparito, e ha avuto risultati ridicoli
    2) Casini idem, e anche se lui ci sarà in Parlamento, Fini almeno ce lo togliamo.
    3) Monti ha fatto un flop raggiungendo a malapena il 10%
    4) FAVIA nonostante le abbia tentate tutte è rimasto fuori ahahahahahah :D

    RispondiElimina
  23. Massì Dario, certo che festeggio stasera, un ingresso così massiccio di "marziani" in quel verminaio è una vittoria enorme ed una novità rivoluzionaria :) speravo magari potesse avvenire in una situazione relativamente più stabile, col Movimento principale forza d'opposizione ad un governo Monti-Bersani, e i berluschi fuori dai giochi (per quanto possa esserlo davvero il padrone del paese si fermasse anche all'1%)
    Adesso non so, da una parte temo che lo scenario che si è determinato esasperi ancor di più il finto socntro berlusconi-bersani, richiamando all'ovile molti delusi.. dall'altra può anche succedere che il M5S possa essere percepito come l'unico punto di svolta possibile, l'unico grimaldello in grado di smuovere uno stallo dal quale altrimenti non si saprebbe come uscire.. poi bisogna vedere che si inventeranno e cosa sceglieranno di fare fra inciucioni, ammucchiate, governi di transizione nuove elezioni etc. anche in funzione de panorama internazionale
    Le due sole cose che mi consolano sono in primo luogo il fatto che ora ci sarà il confronto diretto M5S- Partitocrazia, e sarà dunque netta e macroscopica, e non solo più teorica, la differenza tra due concezioni dell'approccio alla vita pubblica radicalmente diverse a livello nazionale.. e la seconda che quello avviato dal Movimento è un processo irreversibile.. possono comprometterlo, ostacolarlo, rallentarlo ma non fermarlo, di questo mi sento convinto. Daglie!

    RispondiElimina
  24. Ok ormai mancano troppi pochi voti per colmare il distacco, di conseguenza è ufficiale: il M5S è il

    PRIMO PARTITO D'ITALIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA :D

    Un grazie a Piero per i suoi consigli, su le mani per Pierooooooooooooooo
    https://www.youtube.com/watch?v=_4f2MXaV4mg

    RispondiElimina
  25. Se fanno la grossa coalizione sono finiti, finiranno di sputtanarsi agli occhi degli elettori e regaleranno tanti bei votini per le future votazioni del m5s.
    Tanto una coalizione pd-pdl-monti- prima o poi crolla.

    RispondiElimina
  26. GRANDE VALERIOOOOOOOOOOOO

    GRANDE 5 STELLEEEE

    GRANDE HOMEEEER

    GRANDI TUTTIIII :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D

    RispondiElimina
  27. Siamo noi i veri vincitori! Medaglia d'oro!
    Ci vuole l'inno: tutti a casa! tutti a casa!

    Quelli del Pd hanno vinto il Merkelino d'argento

    Il nano col suo Pdl la gnocca di bronzo

    A Monti il premio di consolazione, un viaggio di sola andata per Bruxelles, la sua città natale..

    RispondiElimina
  28. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  29. postilla: non prendiamoci per i fondelli, sapevamo tutti che i numeri del Movimento erano questi da mesi, che da quel 20% non si è mai scesi ma solo saliti, e che il "ridimensionamento" in questo caso faceva rima con "scoraggiamento", e non partite a darmi del babbeo complottista perché se pensate sia un caso che i sondaggi sbaglino grosso sempre nella stessa direzione (vedi Sicilia), mi sa che chi è il babbeo è tutto da stabilire...

    seconda postilla: fino al giorno precedente le elezioni eravamo tutti ex-leghisti ed ex-berluschini felici di aver trovato il loro nuovo pifferaio, il giorno dopo i dati dimostrano che i voti al Movimento si sono "trasferiti" in buona parte dal centrosinistra.. accecati dalla spocchia e supponenza e sicuri della vostra natura superiore nemmeno prendete in considerazione l'idea che qualcuno possa essere deluso da voi, abbandonare cotanta fonte di luce e verità per buttarsi su una scelta diversa.. che dite, la prossima volta ci pensate su o tornate ad asfissiarci col tormentone "ex-leghisti ex-berluschini", senza capire una mazza di nuovo e ripetendo la figuraccia del gol mancato a porta vuota?

    terza postilla: fortunatamente ho letto solo pochi post, su social, siti di quotidiani etc., in cui naturalmente si scarica completamente il barile della quasi-vittoria del mafiopederasta sul Movimento 5stelle..Perché il PD ha questa specie di superpotere, quando perde NON E' MAI COLPA SUA, sempre colpa degli altri. Spero di non leggerne più, per quei pochi che non hanno resistito, propongo un veloce questionario:

    -chi è che non ha ha approvato questa legge elettorale, che doveva impegnarsi a proporne una nuova facendo pressione sulla maggioranza del governo Monti,combattendo e facendo tutti gli sforzi per approvarla prima delle elezioni?
    a)mia zia
    b)Il PD

    -Chi è che ha sempre evitato di fare una legge seria e rigorosa sul conflitto d'interessi ed ha sempre puntualmente salvato il Cavaliere delle meraviglie ogni volta che politicamente andava incontro a morte certa (l'ultima volta un anno e mezzo fa quando si sarebbe potuti andare a votare con vittoria schiacciante sicura per il centrosinistra che avrebbe così chiuso definitivamente il vaso di pandora del nanetto e la sua banda, invece di prenderselo come alleato senza interpellare un elettore manco pe' sbaglio, salvo riaccorgersi che era un mostro ripugnante ed una terrificante minaccia tre settimane prima del voto)?
    a) L'orso Yoghi
    b) Il PD

    - Chi è che si è sempre rifiutato di accogliere e mettere in pratica quelle basilari legittime istanze dei cittadini per rendere la nostra una democrazia sana (rifiuto di rimborsi e privilegi, esclusione dei condannati etc.) perché macchiate dall'orribile vergogna di non avere il marchio di fabbrica "centrosinistra", lasciando così che si formasse un Movimento nuovo autonomo per portarle avanti e introdurle nelle istituzioni?
    a) Ruby Rubacuori
    b) il PD
    Infine, una domanda, sul serio senza polemica: visti i risultati, col senno di poi, ma vi è davvero convenuto fare una campagna elettorale basata esclusivamente sullo spauracchio del mostro "dall'altra parte" esasperando il duello per richiamare tutti nelle vostre fila?
    Meditate e buona fortuna

    RispondiElimina
  30. "Chi è che ha.."
    "Chi è che non ha.."
    "E' vero o non è vero.."
    Sembri il Di Pietro dei bei tempi sd! :-D
    Ottima analisi!
    ;-)

    RispondiElimina
  31. Wow...Incredibile, primo partito alla camera!
    Comunque in senato li teniamo per le palle, non passa legge delpd che m5s non voglia.
    E saranno costretti a votare le leggi m5s: tagliarsi stipendi e rimborsi, fare il conflitto di interessi, parlamento pulito ecc...O faranno una colossale figura di merda, perdendo un 10% di elettori verso m5s.

    A meno che non si alleino con il pdl perdendo un altro 10% a favore di m5s

    ahahah...GODO!

    Ottimo risultato, sono contento!

    RispondiElimina
  32. Ragazzi, può essere comprensibile l'euforia, ma se vogliamo restituire la politica ai cittadini non possiamo cancellare di colpo lo stato di sofferenza in cui versa il paese. Questo risultato può appagare o meno la "tifoseria" ma ci consegna un paese ingovernabile. Quindi i problemi aumenteranno ed aumenteranno le sofferenze. Io credo a questo punto che si debba ritornare a votare. Ma farlo con questa legge elettorale e senza aver affrontato alcuni importanti problemi è un suicidio. C'E' UNA GRANDE OCCASIONE. Costringere a fare un accordo programmatico di un anno su corposi tagli ai costi della politica e privilegi pensionistici,sui rimborsi elettorali, sugli sprechi della pubblica amministrazione. Reperire risorse per restituire l'imu per la prima casa, ridare ossigeno alla povera gente, sostenere le piccole e medie imprese, dare una svolta al piano energetico nazionale.Serve una legge sul conflitto d'interesse...Insomma ci sono tante cose che si può costringere a far fare nell'interesse dei cittadini. Molti punti del programma del m5stelle possono essere attuabilissimi anche oggi e l'occasione per costringerli ad attuarli c'è. Mi dispiace, amici, ma io non mi accontento di essere il primo partito in Italia, se poi non cerco di incidere nell'interesse dei cittadini. Questa è un'occasione storica che non andrebbe sciupata. Non fare nulla oggi perchè domani potrai avere o non avere un ritorno di voti significa entrare nella logica della vecchia e becera classe politica autoreferenziale. Il voto al m5stelle non è un voto di protesta ma di chiaro desiderio di proposta ad un modo diverso di fare politica. Se non ci si confronta sui contenuti concreti non c'è futuro.

    RispondiElimina
  33. Nostravemus, il PD ha riandidato, almeno nel Lazio, i soliti figli di, ruderi moribondi, portavoci di e via cantando.
    Hanno lasciato le piazze e si sono chiusi nelle sezioni e nei cinema.
    Bersani all'Ambra Jovinelli, dove facevano lo spogliarello, dice tutto.
    La catastrofe in corso di borsa e spread dice tutto, bisogna cambiare classe dirigente, in modo pure traumantico visto che l'alternativa per molti diventa l'arresto, ma meglio farlo presto.
    La magistratura adesso colpisce duro, appoggiata dai mercati.

    RispondiElimina
  34. Invitiamo tutti gli amici che oggi hanno votato PD, un partito finito corrotto,vecchio, alle prossime elezioni votate M5S e facciamo finire l'era di Berlusconi insieme. E' questo l'unico modo di far sparire il Nano!!

    RispondiElimina
  35. Dario sono pienamente convinto che la classe dirigente politica di questo paese è assolutamente inadeguata e infettata di corruzione. Il problema è che loro, in questo scenario disastroso, si salvano sempre. Siamo noi che affondiamo. Io penso sia utile cominciare a stringerli alle corde da subito, costringendoli a fare cose utili per i cittadini. Starsene alla finestra è fare come l'orchestrina del Titanic. Consolatoria mentre la nave affonda. Se abbiamo a cuore le sorti della nostra comunità e delle future generazioni non possiamo accontentarci di stare alla finestra adesso. Serve slancio e generosità. Perlomeno provarci. Escluderlo a priori sarebbe deludente e secondo me non sarebbe compreso dalla gente. Il mio unico interesse è che questo paese si risollevi dall'angoscia del futuro e dalla sofferenza sempre più dilagante. Questa è ovviamente la mia opinione, non ho la pretesa di convincere nessuno, ma almeno vi invito a fare una piccola riflessione, spogliandoci un pò della sbornia elettorale di ieri. Un caro saluto

    RispondiElimina
  36. Nostravemus di parole tante ma i fatti si fanno con la volontà del pd e del pdl. Se questi si uniranno in una grande coalizione (come penso che accadrà) il m5s in parte potrà influire e sicuramente farà luce su molte porcate del parlamento ma le decisioni principali le farà la maggioranza. Tra l'altro se fossi un piddino, vedere il proprio partito che si unisce al pdl, già mi verrebbe la nausea ma penso siano oramai abituati a certe porcate.

    Qui dentro mi sembra che nessuno si accontenti dell'essere il primo partito, però è naturale si festeggi finalmente la vera crescita del m5s anche in previsione di un voto futuro che arriverà molto probabilmente dopo aver fatto saltare il governo fantoccio che metteranno su.

    Idem per quanto riguarda i deputati del m5s messi nel parlamento, penso che tutti sappiamo che hanno tutta l'intenzione di apportare i cambiamenti scritti nel programma il prima possibile, ma agiranno dove gli è data possibilità di agire, i miracoli non si possono fare davanti una maggioranza data da un patto scellerato tra destra e sinistra. Per i grossi cambiamenti occorre una maggioranza netta che avverrà solo in futuro.

    RispondiElimina
  37. Sono d'accordo con Nostravemus, e anche con tante cose scritte da sd, al quale dico solo che la legge elettorale poteva essere cambiata dal pd solo se trovava un accordo col cdx, e la loro proposta era addirittura peggiore dell'attuale porcellum. I rapporti di forza contano. Secondo me il doppio turno in collegi uninominali (che è la proposta del pd) andrebbe benissimo all'Italia e forse ancora di più al m5s: nei ballottaggi (che ci saranno sempre in un sistema con 3 poli e mezzo) m5s-pd vince il m5s sicuro (parma docet), nei ballottaggi m5s-pdl vince a man bassa il m5S, nei ballottaggi pd-pdl spero vinca il pd, ma in ogni caso vince quello che gli elettori grillini reputano il meno peggio. Cosa ne pensi Sd? Inoltre con una legge simile ci sono buonissime probabilità che esca una maggioranza chiara, che (chiunque vinca) è la cosa che io vorrei di più. Anche per questo mi piacerebbe che oggi facessero solo la legge elettorale e poi al voto, ma c'è sempre il problema che qualcuno che si aggiunga al pd, per votare una legge, ci deve essere, altrimenti è la stessa storia del vecchio parlamento, ognuno la sua idea e non se ne esce.

    RispondiElimina
  38. Mah, non io sono diviso.
    Da un lato il risultato del movimento è migliore di quanto di aspettassi (tranne che in Lombardia, dove il nano è ancora tosto),
    dall'altro il nano malefico non è scomparso, i suoi elettori si nascondono ma poi saltano fuori all'ultimo momento!

    Mah, staremo a vedere...

    RispondiElimina
  39. Vorrei salutare con affetto tutti i vari sondaggisti.
    Soprattutto piepoli, spincon e tecenè.

    RispondiElimina
  40. Siamo ostaggio di due poli opposti e paralleli, due macigni che si reggono in equilibrio a vicenda come i due pesi di una carrucola immobile, ossia il paese in cui viviamo: i due blocchi sono l'elettorato italiano, diviso tra i fanatici lobotomizzati adoratori di Mr. Chiagni&Fotti da Arcore, la cui formazione culturale risente degli influssi della D'Urso, del Balottelli e del primo Borghezio, e dall'altra parte, ma non lontano, le menti superiori, infallibili e irraggiungibili, per quali non vi è nulla di buono giusto o degno al mondo se non è dotato del sacro marchio "sinistra", anzi pardon, "centrosinistra progressista riformista democratico, cattocomunista, 'ndocojocojo con strizzatina d'occhio al neoliberismo incorporata e scappellamento a destra".
    Finora c'erano le due parti che si compensavano a vicenda e pure qualche presunto partitino alternativo per aspirare le briciole, non avevamo bisogno più di nulla. Il Movimento Cinque Stelle ha finalmente frantumato per sempre questa illusione di "compiutezza".
    Adesso bisogna fare le mosse giuste... l'inciucione potrà salvarli momentaneamente ma a lungo andare sarebbe il suicidio definitivo per entrambe le parti. Se si fanno i passi che si devono fare, può essere la svolta prima di quanto si pensi. Se i 5stelle in Parlamento presenteranno subito una proposta di legge sul conflitto d'interessi e sull'abolizione delle provincie è fatta. I piddini non hanno scampo, se dicono di no perdono qualcosa come il 30-40% dei voti che passano al M5S, se dicono di sì, vuol dire che abbiamo aspettato vent'anni e alla fine questi provvedimenti sono arrivati esclusivamente grazie all'ingresso dei marziani pentastelluti, di comuni cittadini "inesperti" nei "loro" inviolabili palazzi. Ci sarà poco da discutere, pura constatazione. In pratica "i primi che passavano" o quasi, si sono dimostrati anni luce superiori ai politicanti superesperti saldati sulle poltrone da decenni. L'unica via alternativa sarebbe quella di tirare fuori le solite difficoltà, imprecisioni nella stesura del testo, mancanze e blablabla, ma a quel punto la vedo dura, ma proprio tanto, cercare di non farla apparire una scusa palese.
    Contemporaneamente si dovrebbe aprire online una discussione sui provvedimenti necessari in materia di lavoro, magari anche sui diritti civili, poi andrebbe ufficializzata definitivamente il "distacco" e l'autonomia da Grillo-Casaleggio col portale autonomo di studio e discussione delle proposte, per privare partiti e partitofili di qualsiasi appiglio per attaccare il Movimento. Non vorrei spingermi troppo, ma se si fanno questi passi subito, sarà l'Apocalisse definitiva della partitocrazia tutta.. io quasi inizio a pensare che ormai l'abbiano messo in conto e stiano decidendo come uscire di scena mantenendo comunque qualche influenza...(in tutto questo non vanno sottovalutate poi possibili influenze europee e internazionali e mosse sporche in gran segreto)... non so come la vedete!
    Alessandro Ale: è vero, ho dimenticato solo il "che ci azzecca!" preso come complimento fa piacere, grazie :)
    Jon Snow: sì io la vedo bene, poi figurati qualsiasi roba meglio di 'sta schifezza di legge con cui siamo andati a votare, anche questa dovrà essere ovviamente tra le prime questioni da affrontare, se non la prima, è un' emergenza!

    Stefano

    RispondiElimina
  41. pol_23 ricorda anche che quasi tutti voi vi siete avvicinati di + ai dati reali. Qualcuno di voi si è stato particolarmente bravo.

    RispondiElimina
  42. ma quanto lo sopravvalutate ancora questo pd che sta morendo?al sud il pd è arrivato terzo dappertutto...nel meridione berlusconi è ancora il piu votato,poi c'è grillo(quasi in parità con berlusconi)e terzo fisso il pd che ha preso percentuali del 15-18% ma dove vanno con questi numeri?al sud in caso di ballottaggi il pd è sconfitto sia del pdl che dal m5s.è un partito in declino se è riuscito ad arrivare al 25% è solo grazie ai voti di "tifoseria" degli emiliano-romagnolo e dei toscani

    RispondiElimina
  43. Caro Homer non mettevo in discussione la gioia, più che legittima, del risultato elettorale del m5stelle. Ci mancherebbe. Ma mi rendo conto che occorre subito voltare pagina, perchè secondo me non c'è molto tempo per decidere cosa fare. Per questo sono passato subito alle questioni concrete. Io sono partito da un concetto che il m5stelle ha a cuore: il bene comune. E sappiamo che in questo momento di incertezza politica il nostro paese è molto esposto con effetti che potrebbero essere devastanti per tutti noi. Io penso che il pd difficilmente potrà fare un accordo di programma con il pdl, che come dice Grillo è l'espressione più egoistica della nostra società. Quello che noto è che nel pd,nonostante le stucchevoli logiche di apparato esistenti in quel partito, possono però coesistere alcuni elementi importanti nel mondo del lavoro, nelle tematiche sociali e della giustizia etc. Schiodarlo e costringerlo a proporre un programma tutto teso a ridurre le sperequazioni dei costi della politica,dei privilegi pensionistici e quanto espresso nel precedente post, possono essere un'occasione storica per noi cittadini. Significa costringerli ad occuparsi di POLITICA piuttosto che di formule politiche distanti da noi. Almeno essere disponibili a discuterne sarebbe un grande segnale ai cittadini di attenzione al profondo disagio sociale che stiamo vivendo. Starsene alla finestra sarebbe una grande insensibilità e un grave errore politico. Portare in parlamento l'urgenza dei problemi ed essere pronti ad affrontarli con trasparenza e passione è la più alta e nobile politica. Spero abbia chiarito la mia candida riflessione

    RispondiElimina
  44. Socu però credo che un tale fallimento di Ingroia e del Pd e un tale successo di Pdl e M5s non lo avesse ipotizzato nessuno. Io mi sono avvicinato abbastanza ai dati di alcuni partiti, come molti altri, però nessuno di noi aveva ipotizzato un simile scenario!!! Sopratutto per quanto concerne Ingroia!

    Rispetto al resto, ragazzi ma basta! E' andata bene, basta seghe mentali, godiamoci il risultato e stiamo a vedere come si evolve la situazione, tanto ormai i giochi sono fatti! :]

    L'unica cosa da capire è COME MAI ancora una volta tutti i sondaggi avevano sottovalutato in maniera incredibile il m5s. Ogni volta sono coincidenze? Ogni volta l'elettore cambia idea all'ultimo? Si certo, come no................ E io sono Batman!

    RispondiElimina
  45. Sd e amici, mi aiutate a capire concretamente una cosa? Non faccio ironia, mi interessa davvero avere questa risposta ma ricevo risposte differenti a seconda del grillino con cui parlo e su programma e non-statuto non è chiaro: democrazia diretta significa che ogni voto del parlamentare grillino deve essere stato prima deciso da una consultazione coi cittadini? O coi soli iscritti al M5S? O solo su alcune questioni si consultano prima i cittadini?

    Per esempio, sulla legge elettorale?

    RispondiElimina
  46. Dario in generale quest'anno era difficilissimo fare previsioni. Però bisogna riflettere su come è cambiata la politica e su come debbano cambiare i metodi di analisi per riuscire a pesare nuove variabili.

    RispondiElimina
  47. Jon, da quanto ho capito credo che a breve arriverà una nuova piattaforma (spero una copia di Liquid Feedback) che chi è iscritto al movimento potrà usare. Da lì si potra discutere delle varie proposte. Rispetto alla legge elettorale per esempio, credo e spero che verrà decisa tramite questa piattaforma.

    Le risposte sono differenti perchè Grillo non è stato molto chiaro su questo, e di conseguenza ognuno si fa un po' la sua idea in base a ciò che sente dire da Grillo, da eletti, da attivisti ecc ecc. La mia idea sopracitata infatti non è sicura per niente, io però credo che andrà a finire così, anche in base a ciò che ho sentito dire.
    Vedremo. Come ho scritto nel commento precedente, per ora non ci resta che aspettare e vedere l'evolversi delle cose.

    Socu si lo so che era difficilissimo, ma mi perdonerai se non credo che sia una coincidenza che per ogni tornata elettorale il m5s sia sottovalutato. Sarò un complottista, ma è dal 2009 che le cose vanno così..

    RispondiElimina
  48. Se fossimo stati in televisione sarebbe stato un continuo “bip” “bip” per eliminare parolacce e improperi dalle parole di Massimo Cacciari. Ex sindaco di Venezia, filosofo, da sempre una voce critica all’interno del Partito democratico. È avvelenato. Ci parla con un tono tra l’avvilito di chi lo aveva detto da tempo, e l’arrabbiato di chi non vuole smettere di dirlo. “Senta, è un disastro. Un vero disastro”. Ancora non è definitivo (sono le sei del pomeriggio). “Eccome se lo è. Peggio di così…”
    Partiamo dai motivi.
    "Sono gli stessi da vent’anni, da sempre, da quando perdiamo."
    Va bene, mi indichi i principali.
    "Questa volta dovevamo puntare su un rinnovamento radicale. Dovevamo scegliere dove stare e cosa fare! Non restare a metà."
    Nel contesto.
    "Le cito Kant, quando parlava della somma dell’inerzia…"
    Nel pratico.
    "Il Pd è rimasto a metà tra il voler interpretare le spinte arrivate dalla parte di Grillo e quella di strizzare l’occhio al gruppo di Monti e alla sua visione dello Stato e dell’Europa.Figure politiche antropomorfe.Come al solito siamo gente affetta da snobismo e da puzza sotto il naso. Come sempre!"
    Sarebbe stato meglio avere Renzi?
    "Aspetti. Prima di dire certe cose, legga i risultati locali."
    A quali si riferisce, in particolare?
    (Qui il tono della voce si alza) "Al nord è una catastrofe sia per Pdl che per la Lega! Eppure il centrosinistra non ha fatto un ca**o. Non è cresciuto."
    Hanno sottovalutato l’avversario?
    "Di più, peggio! (il tono cresce ancora, notevolmente) Sono delle teste di ca**o! Loro sanno tutto, loro capiscono tutto. Loro possono insegnare tutto a tutti. Mentre gli altri sono dei cretini."
    Quindi?
    "Le faccio un esempio: è impossibile spiegargli che c’è una questione settentrionale. Eppure continuano a sbatterci la faccia. La loro vita si sviluppa solo tra Botteghe Oscure, il Nazareno e Montecitorio. Del resto non sanno nulla. Gli basta quel triangolo."
    Colpa di Bersani?
    "No. Ma di quel gruppo dirigente che continua a circondarlo. Gente completamente fallita."
    A chi si riferisce, in particolare?
    "Tutti quelli che stanno da sempre lì e che non abbiamo ancora cacciato. Sì, abbiamo sbagliato a non appoggiare Matteo Renzi. È stato un grande errore."
    Ora i democratici cosa devono fare?
    (Qui cala i toni, diventa quasi più riflessivo) "L’unica strategia è mantenere i nervi saldi. E cerchiamo di dialogare in Parlamento con gli eletti nelle liste di Grillo. Se ci riusciamo."
    di Alessandro Ferrucci

    RispondiElimina
  49. Cmq c'è da aggiungere che almeno un buon 4% del voto se lo sono mangiato i maneggi sulle votazioni cosa che sicuramente il m5s non ha fatto ma che non si può dire altrettanto parlando di pd e pdl che da una vita campano su questi giochetti. Il gioco delle schede bianche prese prima del voto e scambiate a rotazione con gente ben pagata è oramai normale routine per i partiti della vecchia repubblica. Senza queste porcate il m5s secondo me avrebbe preso ancora di + ma se la politica non giocasse sporco si smentirebbe.

    RispondiElimina
  50. Speriamo di non dimenticarci del cavaliere e delle sue diavolerie. E' riuscito a rinnovare il suo quadro dirigente imbarcando Scilipoti e Razzi. Ha giocato sulla debolezza di molti anziani sull'imu, cercando di comperarsi il voto con balle spaziali (la Svizzera, poi ci metto il mio patrimonio). Insomma l'EGOISMO, LA NON DIGNITA', L'OPPORTUNISMO BECERO, LA MENZOGNA SEMPRE PRONTA. E pensare che si definisce cattolico. Lui Dio non lo vede oggi e non lo vedrà mai. Oggi scegli quel che sarai. Speriamo che venga spazzato via, è un personaggio enormemente egoista e nefasto per il paese.

    RispondiElimina
  51. Personalmente sono contro qualsiasi inciucio.
    Se per il bene comune devo "inciuciare" col pd, mi spiace ma non ci sto, altrimenti si andrebbe incontro alla distruzione del m5s ed è un bene troppo importante per il presente ed il futuro di questo paese e buttarlo alle ortiche in questo modo non avrebbe alcun senso.

    L'unica opzione possibile è far passare le leggi che il m5s trova giuste e bocciare tutte le altre, in previsione di una nuova chiamata degli elettori alle urne, altre strade non ne vedo, nè vedo possibile alcun tipo di alleanza, anche perchè già sappiamo che loro tenderanno a schivare determinati programmi come l'annullamento delle sovvenzioni ai partiti, la tav, etc. e se ti fanno passare un decreto sarà solo per averne qualcosa in cambio di conveniente.

    La prima cosa da fare è riformare la legge elettorale in modo equo e non schierato come spesso accade, poi si rivà ad elezioni.
    E' finita l'epoca degli inciuci.

    RispondiElimina
  52. homer, (capita anche questo!:)) sull'ultimo post mi trovi d'accordo al 100%.

    Dario, grazie della risposta, però di quella "piattaforma Liquid feedback" se ne parlava già prima delle elezioni per scegliere il programma... l'hanno fatta o no? Ok, quindi aspettiamo questa piattaforma. E nel frattempo, chi decide?

    RispondiElimina