Sondaggio elettorale SWG per Agorà

Questa mattina nella trasmissione "Agorà" sono stati presentati gli ultimi dati sulle intenzioni di voto degli italiani. 


Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

22 commenti:

  1. O ragazzi! E ricominciano con il giochino dei sondagginbassi per il m5s e piu alti per il pd..... Cavolo come sono marci e vecchi questi sistemi...... Il m5s e gia almeno al 31 %.....

    RispondiElimina
  2. durante la campagna elettorale lo davano al tra il 17% e 19 % (infatti si è visto), dunque credo che già viaggi OLTRE il 30%. XD
    sondaggisti cambiate lavoro.

    RispondiElimina
  3. se non fosse già nota a tutti l'onestà e l'autenticità di questi sondaggi (vedi prima delle ultime elezioni),uno potrebbe pensare che rai 3 li piloti per sostenere la sinistra....
    secondo me il m5s può aver guadagnato qualche consenso tra gli indecisi che non hanno avuto il coraggio di votarlo (specie fra gli astenuti e i piccoli partiti),ma può perderne tra chi vota per protesta (gente in difficoltà economica per lavoro/tasse/equitalia)e ora vorrebbe un governo che facesse qualcosa di concreto.
    credo che m5s e berlusca(+lega) stiano sul 30% ciascuno e la sinistra al 25/26 al massimo.

    RispondiElimina
  4. Non è automatico che se un sondaggista ha sbagliato in passato, rifaccia oggi lo stesso errore. I sondaggi sbagliano principalmente per due motivi: 1) il campione intervistato non è rappresentativo, 2) chi risponde alle interviste non dice la verità.
    Qualche sondaggista potrà anche ritoccare un po’ i dati, ma non penso che lo possa fare oltre un certo limite, perderebbe la faccia (che è poi quello che è successo alle ultime elezioni)

    RispondiElimina
  5. Concordo juangomez! Alla fine hanno sbagliato solo i sondaggi delle amministrative. Ah no aspetta, hanno sbagliato pure quelli delle regionali. Vabbè, sono sicuro che per le ultime politiche avranno azzeccato i valori del m5s. Fammi guardare un attimo....

    Cavolo! Hanno sbagliato ancora, e pure di tanto! Hanno proprio "sfortuna" questi poveri sondaggisti per sbagliare 3 volte su 3. E' tutta colpa degli intervistati che mentono! Vergogna!

    Solidarietà ai poveri sondaggisti indifesi.

    RispondiElimina
  6. Ma se non credi nei sondaggi perché frequenti un sito come questo? Sarebbe come per me che non credo negli oroscopi comprare Astra tutte le settimane.

    RispondiElimina
  7. Per leggere quelli come te juangomez che li difendono perchè tirano acqua al loro mulino. xD
    D'altronde mi incomincerei a preoccupare se rai 3 non desse delle percentuali per il m5s in ribasso in odore di nuove elezioni, andrebbero contro il loro primato di poca obiettività.
    Come si suol dire non c'è 3 senza 4.. ma anche senza 5, 6.. etc.

    RispondiElimina
  8. Homer, forse sei tu che sei un tantino fazioso, oltre che attaccabrighe.
    Vorrei poi sapere qual è il mio mulino visto che su questo sito non mi sono mai espresso

    RispondiElimina
  9. Dico semplicemente quello che hanno espresso anche gli altri avventori dato che oramai è palese il fatto che i sondaggi vengano puntualmente pilotati dai soliti partiti, il non riconoscerlo è già un bel campanello di allarme in quanto a faziosità.
    Per quanto riguarda il tuo mulino è chiaramente sinistroide dato che non perdi occasione per difendere esclusivamente quello schieramento. Non occorre un genio per capirlo.

    RispondiElimina
  10. Spassionatamente io vedo difficile che il PD rubi voti all'M5S, così come il PDL, che al massimo può recuperare qualcosa dall'astensione.
    L'ormai acclarata scomparsa di piccole forze come Rivoluzione Civile e SEL non può che favorire il M5S, in un'ottica di polarizzazione del consenso.
    Anche la lega ormai veleggia sotto quel 4% che rappresenta la soglia minima per non sparire.
    Berlusconi probabilmente ha sondaggisti migliori del PD, visto che ha fatto il diavolo a quattro per andare a votare un paio di mesi prima, dato che se si andava a votare alla scadenza fisiologica il M5S poteva vincere facilmente.
    Bersani pensava di vincere facile, e invece il suo bollitissimo partito è stato quasi travolto dalla rozza ma agguerrita orda grillina.
    Se si rivotasse con questa legge difficile che possano dare la colpa a Grillo, lui una nuova legge elettorale la vuole, Berlusconi no, quindi si ritornerà a votare con la vecchia legge e Grillo darà la colpa a Berlusca.

    RispondiElimina
  11. Juangomez, come ho già spiegato più di una volta, mi piace vedere fin dove si spingono con questi sondaggi. Mi piace vedere le parabole che fanno fare al m5s, e amo vedere chi, come te, continua a difendere i sondaggisti ipotizzando addirittura che la colpa possa essere degli intervistati che mentono.

    Io non so per chi voti e poco me ne importa, ma dopo 3 tornate elettorali che il m5s è stato sempre sottovalutato e, caso strano, tutte le volte chi più si avvicinava alla realtà era swg, non te le fai due domande? Non ti chiedi come mai la sinistra sia quasi sempre sopravvalutata (a parte euromedia e pochi altri)? Non ti chiedi come mai mesi fa ipsos aveva dati molto simili a swg, ma dopo il successo del m5s le sue previsioni sono molto cambiate e si è allineato anche lui con gli altri sondaggisti? Non ti chiedi come mai gli ultimi sondaggi prima del voto sono sempre tra i più bassi per il m5s, facendo credere che stia perdendo voti? Ti sembra normale più del 10% di errore?
    Non sono un complottista, non ti sto parlando di scie chimiche o di chip sottocutanei, ti sto facendo semplicemente notare come sia palese che i sondaggi ormai siano usati come arma per favorire la vecchia partitocrazia. Hai idea di quante persone non abbiano votato il m5s proprio perchè tanto era un "voto perso" in quanto non sarebbe di fisso salito al governo e avrebbe presto poco più del 10%? Ora che è al 25% (provato dai voti) le cose si fanno ben più interessanti, non credi? Ora c'è davvero la possibilità che il m5s alle prossime elezioni vada al governo, e non ci sono scuse, le urne han parlato chiaro, eppure caso strano sono pronto a scommettere che anche per le prossime elezioni il m5s sarà sottovalutato :D
    Forse solo swg non lo sottovaluterà troppo.

    Inoltre ti faccio notare che tu Astra lo pagheresti, io qui ci vengo gratis, e non è un dettaglio da poco. Senza contare che mi fa molto piacere dibattere con persone come Homer, Marco, sd ecc ecc, con le quali spesso sono d'accordo, ma non sempre (e lì il dibattito si fa sempre interessante). Al tempo stesso, anche senza intervenire direttamente, a volte si possono leggere proficui dibattiti. Di conseguenza io ho molti motivi che mi spingono a venire su questo sito, mentre tu non so quanti ne hai per continuare a negare l'evidenza (per quanto concerne la parzialità dei sondaggi).

    RispondiElimina
  12. Nei miei sondaggi personali, vedo un avanzamento del M5S, perché sempre piú persone che non andavano a votare (perché stufi della politica) ora vedono nel il M5S un possibile cambiamento da tempo auspicato!

    RispondiElimina
  13. Dario, dunque tu guarderesti i sondaggi “per il gusto di incazzarti”? Un po’ contorto ma possibile, visto che è capitato anche a me guardare certi telegiornali “per il gusto di schifarmi”.
    A parte gli scherzi, anch’io discuto volentieri ma a patto che l’interlocutore non assuma un atteggiamento offensivo o supponente. Non esprimo le mie preferenze politiche, primo perché penso che non sia questa la sede giusta, secondo perche penso sia inutile cercare di convincere quelli che scrivono su internet che sono quasi sempre schierati in un senso o nell’altro. Discuto nella vita reale solo con persone con cui ho molta confidenza e che più o meno la pensano come me. Comunque, questo è un sito di sondaggi e mi piacerebbe parlare di questo, anche se mi sembra siano in pochi a essere interessati
    Io nei sondaggi ci credo, sennò non sarei qui, ma credo che possano sbagliare anche in buona fede. Sono convinto che se un sondaggista avesse imbroccato almeno in parte i risultati elettorali, ora le sue quotazioni sarebbero alle stelle e potrebbe vendere i suoi servizi a un prezzo maggiore
    Comunque, i sondaggisti non sbagliano sempre nella stessa direzione. Ad esempio nel 2008 la Lega era stata fortemente sottostimata, mentre nel 2013 leggermente sovrastimata.
    Quanto al PDL, il contrario. Nemmeno la Ghisleri aveva previsto un tale recupero del centrodestra arrivato alla Camera ad appena 130 mila voti dal centrosinistra, eppure ne avrebbe avuto tutto l’interesse
    Per quanto riguarda il M5S, queste sono le sue prime politiche, quindi forse non era facile prendere le misure.
    Sul fatto che la gente non dica sempre la verità, è una delle prime cose che insegnano a chi fa sondaggi

    RispondiElimina
  14. Quando mai ho detto di incazzarmi con questi sondaggi?? Anzi, a me fanno ridere :D
    All'inizio mi incazzavo, ormai ho imparato a prenderla sul ridere ;)

    Comunque guarda, io sono convinto che tanto, qualunque cifra sparino, i sondaggisti abbiano il loro bel contrattino. Dubito che cerchino a tutti i costi di avvicinarsi ai risultati per ottenere maggiori profitti. Secondo me loro hanno i loro bei contratti dove si impegnano per non so quanti anni e stop, non credo proprio che siano pagati a provigioni in base ai risultati più o meno azzeccati, ma questo ad ogni modo non lo sapremo mai suppongo. Ti faccio solo notare che se fosse come dici, a quest'ora sarebbero già dovuti fallire tutti tolto, forse, swg.

    Riguardo ai numeri, con il m5s sono anni, dal 2009 (nascita), che sbagliano sempre nella stessa direzione. Sbagliano le amministrative, sbagliano le regionali, sbagliano le politiche, e caso strano mai una volta che sopravvalutano il m5s: ho tutti i motivi per pensare male.
    Le cose sono due:
    - o taroccano i sondaggi (quello che penso io)
    - o sono degli incompetenti che dopo anni dalla nascita del m5s non riescono a fare in maniera decente il loro lavoro e che sarebbero quindi da licenziare in tronco per manifesta incapacità.

    Io preferisco avere più stima per la loro intelligenza e meno per la loro etica.

    Infine riguardo ai bugiardi, vogliamo ipotizzare che siano l'1%? 2%? 3% di quelli che poi han votato m5s? Resta ancora un divario enorme tra i numeri effettivi del m5s e quelli pronosticati. Mi dispiace ma devi scegliere una delle possibilità sopra elencate.

    Farabutti o incompetenti? Fai la tua scelta.

    RispondiElimina
  15. Secondo me i sondaggivendoli al momento non possono ancora discostarsi troppo dalla situazione reale, al massimo qualche botticina lì e un'aggiustatina là, ma non possono continuare a perdere credibilità quando è appena terminata una tornata elettorale dove hanno sfiorato lo svergognamento definitivo, anzi diciamo che lo hanno raggiunto ma per loro fortuna gli italiani dimenticano eventi epocali mezz'ora dopo aver spento la tv...
    juangomez, se fossimo in un libero mercato meritocratico sarebbe come dici tu, cioè l'essere più precisi andrebbe ad aumentare la credibilità, la validità e quindi il costo e la remunerazione di un sondaggista... siccome però ci troviamo in un monopolismo leccaculocratico io temo che un sondaggista guadagni di più quanto meglio renda credibili i ritocchini strategici a vantaggio del suo mecenate politico-affaristico di riferimento. Questa però è la mia personalissima opinione, lo sottolineo.

    Comunque non credo che dichiarare il proprio orientamento politico pregiudichi l'obiettività o la validità di quello che si sostiene, anzi... Il sospetto che una qualsiasi tua opinione possa essere dettata da simpatie politiche c'è comunque, esplicitando le personali "direzioni" in questo senso, se da un lato potrebbe anche viziare la discussione, dall'altro consentirebbe di avere più parametri per "misurare meglio" il grado di obiettività di giudizio. Manifestare il proprio voto ad un determinato soggetto politico non vuol dire che ne accetti a prescindere tutti gli aspetti e tutte le iniziative e non implica che tu ne difenda sempre e comunque le scelte (ma non ti sto chiedendo di "fare outing" sia chiaro!)

    "Discuto nella vita reale solo con persone con cui ho molta confidenza e che più o meno la pensano come me"
    Questa invece proprio non la capisco.. non capisco perché non si possa discutere qui (certo è diverso dalla vita reale, lo so), non capisco perché si debba essere in confidenza e la si debba pensare in maniera simile.. sarà che a me viene più facile discutere con estranei e mi trovo più spesso a discutere con chi la pensa diversamente! :)

    Detto ciò, a me ora preoccupa molto di più il voto di fiducia in Senato, lì si decide che strada prende 'sto paese e che fine fa il Movimento

    RispondiElimina
  16. Pubblicare un sondaggio vuol dire influire pesantemente sul risultato reale.Si sà che la gente ama salire sul carro vincente,votare chi è dato in vantaggio ("così x una volta sono tra i vincitori.." )ed ignorare i piccoli ("tanto sarebbe un voto buttato..").Può darsi che i sondaggisti abbiano risultati abbastanza veritieri,ma quelli che fanno apparire,specie in tv,sono decisi a tavolino.Rai 3 incoraggia le truppe:il pd è sempre avanti,Berlusconi non lo può più vedere nessuno (da almeno vent'anni...e da vent'anni gli italiani poi lo votano...);la lega,grillo sono fenomeni di piccola protesta,ma il paese è sempre di sinistra, guarda con fiducia a Occhetto,Rutelli,Veltroni,il governo Monti,il candidato in regione lombardia Ambrosoli e naturalmente a Bersani,che hanno stravinto tutti le elezioni,no??
    Poi c'è sempre qualcuno che ama farsi prendere per il culo...de gustibus..

    RispondiElimina
  17. Io invece jaungomez non apprezzo coloro che nascondono il proprio voto per paura del confronto. Sempre meglio uno Stefano che dice chiaro e tondo ciò che vota che chi butta giù un commento di parte senza però mai esporsi ed assumersene le responsabilità.

    "Discuto nella vita reale solo con persone con cui ho molta confidenza e che più o meno la pensano come me" Anche questa frase è discutibile, dato che in sostanza cerchi solo coloro che ti danno ragione, contraddittorio zero. Le idee si evolvono, cambiano o si rafforzano solo ascoltando opinioni diverse, magari ci si confronta si possono anche alzare i toni ma rimanere ancorati nelle proprie convinzioni ponendosi refrattario a qualsiasi altro pensiero non lo trovo costruttivo.

    Detto questo l'informazione è totalmente schierata e non vederlo è pura cecità dato che sia in tv che sui giornali è una continua guerra al m5s per ogni cavolata. L'altro ieri hanno parlato dell'estromissione di un membro della giunta di milano facente parte del pd. Se fosse successo al m5s sarebbe rimasta come prima notizia per diverse giorni e nei vari talk show ne avrebbero discusso per mesi, essendo successo al pd è durata un giorno sulla quarta pagina del fatto quotidiano dato che gli altri media non ne hanno proprio parlato.
    Questa è l'informazione in italia.

    RispondiElimina
  18. Dario, condivido la tua analisi.
    Anch´io penso che taroccano i sondaggi, perché come dici giustamente sono stati sempre al ribasso.
    Nei prossimi giorni sapremo meglio che direzione prenderanno.

    RispondiElimina
  19. Moah, la butto lì: governo per metà "esterno" ai partiti (almeno per finta) con Bersani premier e Renzi vice oppure ministro

    (preciso che per me scegliere tra Bersani e Renzi è come scegliere fra lo yogurt andato a male e quello nuovo gusto, confezione figa ma che se vai a leggere è fatto col grasso di topo acidificato, ma dal loro punto di vista gli converrebbe)

    Sicuro che sarò vergognosamente clamorosamente smentito dai fatti! :)

    RispondiElimina
  20. Homer, io invece non apprezzo quelli come te che offendono gratuitamente a destra e a manca tutti quelli che non la pensano come lui. Lo ripeto ancora una volta: non mi interessa litigare sulle mie preferenze politiche (cosa a cui non gliene frega niente a nessuno) con persone che non so nemmeno chi siano e a cui non devo dimostrare nulla.

    RispondiElimina
  21. Juangomez non mi hai risposto.

    Cosa scegli? :)

    RispondiElimina
  22. Personalmente ho sempre portato motivazioni concrete ad ogni critica che ho fatto quindi le cose sono 2 o hai la coda di paia o non hai il coraggio di assumerti la responsabilità del tuo voto per pavidità.
    Dillo, mica prendi l'ergastolo, rendi nota agli avventori del blog le tue idee politiche dato che gli altri lo hanno già fatto senza problemi. Dato che parli di tanto di "rispetto" mi sembra una cosa dovuta nei confronti di tutti.

    RispondiElimina