Full Politic: Sondaggio Skytg24: intenzioni di voto.

Full Politic: Sondaggio Skytg24: intenzioni di voto.


Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

57 commenti:

  1. che ridere ! tutti in crescita scende solo il m5s! lo la verità uscirà in Friuli. Il m5s è sopra al 30% sia in Friuli sia a livello nazionale.

    RispondiElimina
  2. Scusa Massimiliano ma in questo sondaggio il M5S è in crescita rispetto alla settimana scorsa, mentre il csx in netto calo

    RispondiElimina
  3. Oggi giornata memorabile, il pd alla canna del gas e dimissioni in successione della bindi, prodi e bersani. Finalmente le mummie del pd se ne vanno, largo ai giovani.

    RispondiElimina
  4. Speriamo h_omer, a me non sembra così facile... è sicuramente un passo avanti ma i vecchi big opporranno ancora resistenza secondo me.
    E poi adesso il Pd ha perso buona parte della sua identità.
    La domanda adesso però mi sorge spontanea: c'è qualcuno adesso in grado di contrastare Berlusconi? Con tutta probabilità, se le cose vanno avanti così, alle prossime elezioni riprenderà la maggioranza alla camera.
    Il Movimento probabilmente è ancora sottostimato nei sondaggi, ma come abbiamo visto anche il PDL lo è stato, ultimamente...
    E anche se Grillo fosse sottostimato del 10% ora come ora rischirebbe di non farcela, da solo!

    RispondiElimina
  5. penso 2/3 degli elettori pd si sveglino e vadano col m5s.Certo beppe ora dovrebbe fare una piattaforma coi controcazzi in modo che il m5s sia inattaccabile e aprirsi veramente a tutti i cittadini.Il m5s lo fermeranno solo con le bombe,e forse lo faranno

    RispondiElimina
  6. Primo, Berlusconi può essere vinto con la legge sull'incandidabilità di Berlusconi che, se ho capito bene, il m5s ha già preparato. Se il PD la voterà assieme al m5s, Berlusconi non sarà più candidabile al prossimo giro, se ho capito bene. Homer mi confermi?

    Ad ogni modo o il PD vota Rodotà o è morto! Spero che non osi proporre D'Alema..

    RispondiElimina
  7. rispetto ai risultati delle politiche il pd viene dato da tutti i sondaggi in crescita! eheheheh Bersani dovrebbe festeggiare se rispetto alle politiche perde 3-4 punti altro che poderosa crescita! pd sopra il 20% sarebbe un successo! m5s in calo rispetto alle politiche?? tutti i sondaggi sono concordi..Guardate i risultati del Friuli . sucuramente saranno sopra il 30% con una crescita dal 3 al 10% altro che diminuzione, questi sondaggisti se fossero onesti finirebbero di lavorare.

    RispondiElimina
  8. Dovrebbe essere così Dario però c'è di mezzo la scelta del presidente della repubblica e sappiamo tutti che chiunque berlusconi appoggerà alla presidenza, lo farà perchè avrà la sicurezza che quell'eletto lo libererà da tutti i problemi giudiziari, la cancellieri è una di questi.
    B. diventa onorevole a vita e diviene inattaccabile, a quel punto credo che neanche l'incandidabilità proposta dal m5s possa nulla.
    La combutta ed i legami pd-pdl ed il futuro di berlusconi e del pdl si capiranni da quale presidente appoggerà il pd.

    L'elezione di Rodotà sarebbe l'inizio della fine per berlusca ma non so se quelli del pd la vogliono veramente.

    RispondiElimina
  9. Ops, quello sopra sono io Homer, ogni tanto mi fa sto casino sul nick.

    RispondiElimina
  10. Grazie Homer! Ad ogni modo, se non avremo Rodotà presidente della repubblica, speriamo almeno di riuscire ad avere un Friuli a 5 stelle!

    RispondiElimina
  11. Stento a crederci, mi sembra impossibile che abbiano potuto fare una scelta così palesemente contraria a quello che volevano i tre quarti degli italiani, una scelta che sanno benissimo porterà il M5S al 60%, anche strategicamente parlando, non mi faccio capace.

    Per il momento, voglio scriverlo anche qui:

    -diecimila volte ancora più fiero di sostenere e votare il Movimento dal 2010

    -Il MIO Presidente della Repubblica, si chiama Stefano Rodotà (non so il vostro)

    l'unica piccola parentesi di relativa amara allegria, sarà riguardare questi sondaggi tra una settimana, per qualche secondo ci sarà da sbellicarsi

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. Il mio presidente si chiama Rodotà.
    In ogni caso, comunque la pensi io e comunque la pensino gli altri, non accetto che homer dica una cosa del genere sul presidente della repubblica. Chiedo un po' di rispetto per figure di alto profilo istituzionale su un blog di stampo politico come questo.

    RispondiElimina
  14. I sondaggisti nei prossimi giorni dovranno ricalibrare i sondaggi, visto l'imminente governissimo che scompone il centrosinistra e la nuova "area Napolitano" che esprimerà un governo Amato o Letta (Enrico) mentre si potrebbe ricostituire una nuova sinistra con SEL, Rifondazione, PDCI, Verdi,Italia dei Valori ed eventuali fuorusciti dal PD.
    La base del PD è spaventosamente incazzata, la CGIL toglierà subito il suo appoggio ad un PD ormai organico a Casa Pound (ieri sera lavoravano tutti e due per Berlusconi, Casa Pound in piazza e PD in aula contro Prodi), già dalle elezioni in Friuli si vedrà a quale prefisso è sceso il PD, se da telefono fisso (zero virgola) o mobile (tre e qualcosa).
    M5S raccolglierà anche gli scontenti di destra.

    RispondiElimina
  15. Primo Napolitano è un venduto, c'è poco da fare. Ha sempre favorito gli inciuci e non vedo perchè, solo per il fatto che la sua carica è la più alta dello Stato, bisogna avere rispetto di lui.
    Io dico venduto a Berlusconi come lo dico a Bersani e come lo dico a Napolitano, e non me ne frega nulla della loro posizione. Basta con questo classismo, se siamo davvero in democrazia dovrebbe esserci libertà di pensiero no? Bene, rispettala per favore. Tutti a insultare in ogni modo Berlusconi anche quando era presidente del consiglio, mentre ora Napolitano diventa intoccabile e da rispettare?? Ma scherziamo?? Ma poi non ti viene qualche dubbio per il fatto che Napolitano piaccia tanto a PDL e LEGA??? Non ti sfiora nessun pensiero??? Incredibile!

    Scrivi ciò che vuoi per carità, ma trovo incredibile chiedere di portare rispetto solo a determinate figure politiche! A me BERLUSCONI FA SCHIFO e NAPOLITANO PURE!
    Mi fanno VOMITARE e sono sinonimo dei classici inciuci PD - PDL che gli elettori del PD (da sempre i più svegli) riescono a vedere solo dopo decenni, quando ci sbattono contro il muso, come con Marini!

    E ora bannami se vuoi, per aver espresso liberamente il mio pensiero politico.

    RispondiElimina
  16. Non ho minacciato nessun ban, ho solo chiesto di evitare che questo diventi un blog dove la gente si augura la morte del capo dello stato.
    Potevate augurare la morte a Hitler, Mussolini, Bin Laden, probabilmente qualcuno la augura a Berlusconi... Ma Napolitano per ora è comunque un uomo che rappresenta tutti, che ci piaccia o no.

    Non ho neanche capito se sei riuscito a leggere che io mi sento decisamente più vicino a Rodotà (pare che quella parte del mio messaggio ti sia sfuggita). Questo dovrebbe farvi capire che se chiedo rispetto è solo per non creare un clima sgradevole, anche e soprattutto nei confronti di un potenziale visitatore del blog che si sentisse invece pienamente rappresentato da Napolitano.

    RispondiElimina
  17. A me sinceramente della morte di gente corrotta non frega assolutamente nulla. Per colpa di questi inciuci la gente sta morendo cazzo, si suicidano di continuo, quindi chi se ne frega se alcuni responsabili ci lasciano le penne! Che tra l'altro un presidente serio avrebbe detto qualcosa del tipo:

    "C'è bisogno di cambiamento e io ormai sono troppo anziano, votate Rodotà o qualcun altro",

    invece questa vergogna fatta ad uomo ha subito accettato. Che schifo. Spero anche io che si levi presto dai coglioni, in un modo o nell'altro.

    La tua preferenza su Rodotà l'ho letta ma non vedo cosa c'entri. Io sto discutendo sulla libertà di esprimere pensieri politici, e il tuo ragionamento è assurdo, perchè se io posso augurare la morte a Berlusconi, allora allontano dal blog quelli di destra. E di quei possibili lettori del blog non ti frega niente!?!? Guarda che sono più loro di quelli che rispettano Napolitano eh, fidati ;)

    La smettiamo di fare due pesi e due misure? O tutti o nessuno, grazie.

    RispondiElimina
  18. Non ho giustificato un eventuale augurio di morte a Berlusconi, ho scritto che qualcuno potrebbe volerlo.
    Non è comunque assolutamente accettabile paragonare Berlusconi e Napolitano, e lo dico anche in virtù del fatto che il secondo è Capo dello Stato e forse lo sarà ancora per diversi anni, l'altro ha un profilo politico e una storia ben diversa, e non è mai stato Presidente della Repubblica.

    Se poi gli elettori dell'M5S sono veramente assidui frequentatori del web sapranno sicuramente che io sto solo moderando e che ho soltanto chiesto di non usare espressioni così pesanti.

    Se verrà augurata di nuovo la morte di qualcuno temo che dovrò procedere con un ban.

    RispondiElimina
  19. Si fa veramente fatica Primo, ma tanta fatica, a non lasciarsi andare a certi sfoghi... io non auguro la morte a nessuno anzi mi auguro restino vivi abbastanza (nonostante l'età avanzata) per assistere al cambiamento impotenti, sarebbe la più immane sofferenza per loro..
    Non auguro morti, né dolci né atroci, ma fammi dire liberamente che questi parassiti partitocrati, a cominciare da Napolitano, li disprezzo con tutto me stesso e non li rispetto per niente, e se qualcuno si sente offeso non chiedo scusa e lo compatisco. E mi sono stancato di dovere rispetto a questo e a quell'altro, ma quand'è che loro rispetteranno noi poveri comuni sudditi? Dì un po', quand'è il loro turno? Fatemi sapere

    RispondiElimina
  20. Mai visto un moderatore imparziale scrivere:

    "Potevate augurare la morte a Hitler, Mussolini, Bin Laden, probabilmente qualcuno la augura a Berlusconi... Ma Napolitano per ora è comunque un uomo che rappresenta tutti, che ci piaccia o no."

    Ora, tolto il fatto che in questo messaggio hai chiaramente giustificato un eventuale augurio a Berlusconi (anche se nel commento dopo dici il contrario), evidentemente non sono aggiornato, perchè io credevo che o la morte non si augura a nessuno, o si augura a piacimento. Non credevo si potesse augurare solo a chi non piace a un moderatore. Ok va bene buono a sapersi, mi fai per favore l'elenco delle persone a cui posso augurare la morte? Così non rischio il ban.

    Primo tu non sai assolutamente essere un moderatore imparziale, renditene conto, e ciò non è bene per l'imparzialità di un sito come questo. Vabbè guarda fai come vuoi, io continuo a sperare che Napolitano si tolga di mezzo in un modo o nell'altro, e come lui tanta altra gente.

    Buona (parziale) moderazione. Sono certo al 100% che se Homer avesse parlato di Berlusconi non avresti nemmeno alzato il sopracciglio.

    Ciao

    RispondiElimina
  21. Mi scuso se forse sono sembrato troppo rigido, non voglio assolutamente impedirvi di esprimervi. Capisco benissimo che certi sfoghi siano necessari, specialmente in un momento come questo, e io stesso mi sento di poter dire che disprezzo tutta quella parte del centrosinistra (purtroppo la MAGGIOR parte) che ha stoppato Rodotà.

    Quello che chiedevo io non era rispetto politico: in parte, certo, auspicherei un certo rispetto istituzionale almeno verso il capo dello Stato (ma come avete visto non dico niente a chi dice che Napolitano fa schifo o cose del genere).

    Ho invece chiesto espressamente, e su questo mi attribuisco il diritto di fare il moderatore, di non augurare la MORTE di nessuno.

    RispondiElimina
  22. "..non augurare la MORTE di nessuno. "

    Così si modera in maniera imparziale cazzo! Se mi dici così sono lieto di accettare e di chiederti scusa. E non sono ironico.

    RispondiElimina
  23. Ho già detto tutto, Dario, e credo di essere stato completamente imparziale.

    Ho frequentato dei blog e dei forum dove tu saresti già stato bannato da ore per aver contestato un moderatore. Accontentati.

    RispondiElimina
  24. Evidentemente erano blog "fassisti" e no, all'inizio non sei stato impaziale, dopo invece lo sei stato.

    Ognuino si faccia la propria idea. Saluti.

    RispondiElimina
  25. Voi sostenitori del M5S che scrivete su questo blog, fate male a essere così aggressivi con chi non la pensa come voi. In questo modo siete rimasti solo voi a cantarvela e suonarvela tra di voi, che gusto c’è? Almeno prima c’era Pierluigi Reggino e Stefano del Pool che ravvivavano un po’ l’ambiente, per non parlare di Simonelli (o forse Simonini? mi pare si chiamasse così) che portava una nota ilare. A proposito di Simonelli, sarei curioso di sapere cosa scriverebbe oggi, mi stupisco che non sia più riapparso dopo la quasi vittoria del suo idolo alle elezioni.
    Pregasi non rispondere troppo aggressivamente, io non parlo di politica su questo blog, come ho già detto più volte.

    RispondiElimina
  26. Dario mi ero anche espresso male, scusami ;)

    RispondiElimina
  27. Io me la sono solo presa con un moderatore che, secondo la mia personale opinione, non è stato (inizialmente) imparziale come dovrebbe. Non ho voglia di riaprire le discussioni.
    Per il resto io sono stato il primo qualche post fa a chiedere a Stefano del Pool di commentare, se lui si astiene non so cosa farci, sarà per la vergogna.

    RispondiElimina
  28. ps.
    Nel caso ciò avvenga, saluto preventivamente gli amici Dario ed SD. ;)

    RispondiElimina
  29. Homer, forse solo tu puoi immaginare quanto sia incazzato oggi, perché lo stesso sarà per te, e ci mancherebbe! (e sarebbe il caso che gli elettori del Pd lo siano almeno il doppio, e me lo auguro proprio per loro oltre che per questo paesaccio).. però prova a pensare, non è meglio che restino vivi con gli acciacchi della vecchiaia a contemplare il loro crollo piuttosto che vederli morti? Non pensi che per loro sia più atroce questo?
    Le definizioni spregevoli invece se le meritano tutte, ma le parole più micidiali sono sempre quelle che li smascherano inchiodandoli alle loro responsabilità
    quanto al rispetto, io mi sarei un po' rotto di questo rispetto dato a priori, "aggratis"... perché posso rispettare sempre e ovviamente chi la pensa diversamente da me, ma non la meschinità, l'ipocrisia e la disonestà più sfacciata, e io di Napolitano non rispetto affatto né la figura istituzionale, né il politico né la storia umana (e ancora meno rispetto i 700 e rotti che oggi l'hanno riesumato e tutti i loro simili che infestano il paese), e la vera mancanza di rispetto per me è sbattersene spudoratamente della volontà popolare e accordarsi nei sotterranei per continuare a spadroneggiare blindati nei palazzi.
    Per il resto, mi spiace per gli sfoghi, ma quel che è avvenuto oggi, non so se è chiaro, credo sia la porcata più inaudita, sfacciata e indecente che questa orrenda casta di muffe, pur prodiga di indecenze, ci abbia mai mostrato (con la sola effimera consolazione che se sono ricorsi ad una mossa così palesemente impopolare vuol dire che iniziamo a metterli in difficoltà)
    Quindi Homer, non farti bannare che qui c'è bisogno dei tuoi commenti battaglieri che sennò ci afflosciamo! :) (giammai, adesso proprio no!)

    RispondiElimina
  30. Ciao a Tutti,
    Ho appena cancellato 2 commenti dove si augurava la morte. Chi segue il sito da tempo sà che odio censurare e per fortuna è solo la seconda volta che succede. E' un sito fortunato dove tutti solitamente si dedicano a commenti costruttivi. Oggi è stata una giornata tesa e capisco gli sfoghi solo che in questi termini non mi è proprio possibile chiudere un occhio.
    Buona notte o buon giorno

    RispondiElimina
  31. Vedo che l'usanza dell'imbavagliamento non è esclusività del governo corrotto ma anche del blog. Se non si è liberi di dire le proprie idee neanche qui non vedo cosa ci sto a fare onestamente.

    La morale dell'impronunciabilità di certe frasi come la morte di un viscido individuo che sta rovinando questo paese da 7 anni e per altri 7 anni farà il bello e cattivo tempo degno del peggiore despota, è fuori d'ogni logica ed io, mi spiace, non mi piego a certe scelte, ho ancora un briciolo di rispetto verso me stesso.

    Napolitano, primo, non è il presidente di tutti, nè della maggioranza della popolazione che non lo vuole + vedere nemmeno dipinto, men che meno il mio e se mi auguro la morte lo dico. Se da fastidio ai lor signori, tenetevelo stretto io ne faccio ampiamente a meno sia di lui sia di un luogo dove talune opinioni risultano proibite.

    Cercherò un altro posto dove certe frasi non creino moralismi di sorta. Rinnovo il saluto agli amici Dario ed SD a cui lascio il mio contatto (c4tacomb@gmail.com) sperando che almeno questo post di addio non venga cancellato. Spiacente ma certi finti pudori, non mi sono mai piaciuti.
    Statemi bene.

    RispondiElimina
  32. Sostenitori del 5 stelle, capisco la vostra incazzatura per la vicenda del presidente, ma prendetela un po’ più bassa, nella vita non c’è solo la passione politica.
    Personalmente (e qui contravvengo alla regola di non parlare di politica ma giuro che non lo farò più) anch’io avrei preferito Rodotà ma dopotutto Napolitano è stato eletto da tre quarti del parlamento. Voglio dire, giusto o sbagliato che sia, il parlamento è quello che ci siamo scelti noi italiani, non ce lo hanno imposto i marziani.
    Federico, apprezzo molto il sito e l’imparzialità con cui è condotto. Sondaitalia è a mio parere il più completo e aggiornato sito italiano di sondaggi. Ti rivolgo il quesito che ho postato qualche giorno fa e cioè se hai notizia di qualche sondaggista che abbia spiegato la debacle elettorale (tralasciando pietosamente gli inquisiti Crespi e Mannheimer)

    RispondiElimina
  33. Ho seguito la conferenza stampa di Grillo e mi ha lasciato un pò stupito la moderazione che ha avuto rispetto al pomeriggio di ieri.
    Gli ultimi giorni sono stati parecchio convulsi e secondo me non si può buttare tutta la croce su Napolitano.
    Il vecchietto ha 88 anni e difficilmente potrebbe avere architettato tutto il casino da solo, come ipotizza stamattina il Fatto, penso invece che il vecchietto sia stato un pò subornato, e sia stato tirato per la giacchetta all'ultimo momento.
    La manfrina dei Saggi e la non campagna elettorale di Bersani degli ultimi mesi erano organiche al governissimo per salvare il deretano ad un pò di gente, ma gli uomini che dovevano aprire al governissimo erano Amato o Marini, poi inaspettatamente una parte dei parlamentari PD ha pensato col suo cervello, i militanti si sono incazzati e Marini è saltato.
    Prodi non avrebbe aperto al governissimo e probabilmente doveva ricompattare il partito con la base, ma ormai i seguaci del governissimo erano troppi e hanno fatto saltare il Mortadella, assieme al partito.
    Si prospetta un governissimo capeggiato dal nipote di Gianni Letta, con vice il segretario PDL Alfano e l'ex capogruppo PDL al parlamento europeo Mauro.
    Praticamente un monocolore PDL che poi riporterebbe Berlusconi al Quirinale nel giro di un anno, nonostante che di salute stia peggio di Napolitano.
    Alla fine del 2011 hanno defenestrato Berlusconi con il pretesto dello spread, adesso col debito pubblico al 130% fanno un governo che più berlusconiano non si può.
    La bancarotta sarà epocale, e pure vicina.

    RispondiElimina
  34. juangomez, io trovo che l'incazzatura dovrebbe essere di tutti, ma proprio tutti i cittadini di qualunque colore o non-colore politico, non dei grillini e basta. Anzi, in un paese normale chi ha votato per un qualsiasi partito dovrebbe essere incazzato il triplo, e sono stato contento di vedere molti militanti di quella cosa che si faceva chiamare centrosinistra, inferociti peggio dei 5stelle. E la mia paura è che tra due giorni al solito sarà come se nulla fosse successo, e questo voglio evitarlo a costo di scendere tutti i giorni in strada con cartelli e megafoni anche da solo!

    Credo inoltre che in Parlamento, teoricamente, gli elettori ti ci mandano a fare quello che hai promesso tu e la tua forza politica, non a occupare la poltrona e poi fare il cavolo che ti pare con chi ti pare.. che poi ciò non sia mia avvenuto, figurati se da sostenitore del Movimento ho bisogno di ricordarmelo.. non confondiamo però le squallide prassi di quelli lì con i principi, MAI

    dario, a me non stupisce la "moderazione" di Grillo, adesso ha una responsabilità molto più grande, è praticamente il punto coagulante dell'unica vera opposizione del paese, nella quale confluiranno quasi tutti quelli che non si riconoscono nel partito unico mediaset-MPS-Goldman Sachs...
    Il vecchietto non avrà fatto da solo ma ne sarebbe capacissimo anche a 98 anni quando non riuscirà a fare niente altro, quelli ormai hanno il cervello che va in automatico per queste cose, è conformato apposta

    Homer, ok, se hai deciso così ovviamente ti lascio fare, ti lascio anche mio contatto: stefanodastardly@gmail.com, ma spero di riacchiapparti presto quassopra! Sono schifato/incazzato per la situazione sicuramente quanto te e credo ci voglia qualcosa di più micidiale di fucili, bombe, ghigliottine e malattie gravi: un'azione politica mirata, scioccante, che parta da tutti i cittadini.. se non spegniamo la memoria e l'indignazione e se nessuno si fa incantare dalle ennesime sirene innovatrici e rottamatrici piddine, ci possiamo arrivare


    RispondiElimina
  35. Personalmente da oggi eliminerò in modo definitivo anche dalla terminologia convenzionale, quella spicciola usata tanto per capirsi, le parole destra e sinistra (a livello concettuale ho smesso di considerarle da una quindicina d'anni o più credo)
    Da oggi, e spero sia universalmente chiaro, esiste il Partito Unico al potere Medisaet-MPS-.Goldman Sachs da una parte e i cittadini, cioè il M5S dall'altra

    RispondiElimina
  36. Homer presto ti scriverò una mail.

    sd condivido tutto ciò che hai scritto, complimenti.

    RispondiElimina
  37. Si è visto come i sondaggi che davano il Movimento Cinque Stelle al 30% in Friuli siano miseramente falliti, che siano stati anch'essi falsificati ad arte ? come sostenevano i grillini per i sondaggi favorevoli ai partiti tradizionali ?
    Forse potrebbero pensare che con i sondaggi non pubblicabili negli ultimi giorni prima delle elezioni non è per nulla semplice centrare i risultati giusti. Ma ci vorrebbe un po' di buon senso ...

    RispondiElimina
  38. Movimento Cinque Stelle al 13,77% in Friuli, hanno perso almeno metà dei consensi in un mese (considerando il calo mostruoso di votanti), così imparano a far rientrare Berlusconi in gioco, invece di appoggiare un governo di sinistra che avrebbe fatto la metà delle cose che dichiaravano di voler fare in campagna elettorale.

    RispondiElimina
  39. sd ma che dici? io sono cittadino come tanti altri e sono contro Berlusconi e contro Goldman Sachs. Non sono contro Grillo ma sono i suoi sudditi che sono contro di me e contro chi non la pensa come loro.

    RispondiElimina
  40. dario prova a pensare di chi è la colpa di aver rimesso in gioco Berlusconi e di poterlo portare in carroza al Quirinale tra un anno o due. Il nome è uno solo: Beppe Grillo.

    RispondiElimina
  41. Oooh, Pierluigi Reggino, capiti a fagiolo.
    Se già non lo sapessi, tu e Stefano del Pool siete stati evocati!

    RispondiElimina
  42. "Movimento Cinque Stelle al 13,77% in Friuli".

    Ciò che mi chiedo è: Sai leggere o sai solo scrivere? Il m5s è al 19.22 in questo momento.
    http://elezioni.regione.fvg.it/000377_Reg/Coalizioni/000001.html
    Poche balle. Di dimezzato, a giudicare da ciò che scrivi, c'è solo il già poco senso dei tuoi commenti, che ora sfiora vette mai viste.

    "così imparano a far rientrare Berlusconi in gioco"

    Il nome Rodotà ti dice per caso qualcosa? Il fatto che Napolitano piaccia tanto a Berlusconi, a contrario di Rodotà, ti dice qualcosa? Prova ad usare la logica. Vedo che non ci sei abituato, quindi ti consiglio di partire da qui http://ppbm.elmedi.it/biribo/mat/94logica/0.html

    "Non sono contro Grillo ma sono i suoi sudditi che sono contro di me e contro chi non la pensa come loro."

    Questa è solo pura ignoranza di cosa è e di cosa fa il m5s. Non c'è nient'altro da dire.

    "dario prova a pensare di chi è la colpa di aver rimesso in gioco Berlusconi e di poterlo portare in carroza al Quirinale tra un anno o due. Il nome è uno solo: Beppe Grillo."

    No. Il nome è uno solo: Napolitano. E chi lo ha appoggiato? Qui i nomi sono due, ed è normale che sia così: PD e PDL, i due compagni di merende.

    Infine riguardo ai sondaggi, questa è la prima volta dopo 4 anni che i sondaggi sopravvalutano il m5s, quindi c'è poco da fare gli sbruffoni. Non mi bastano i sondaggi di una regione che ha poco più degli abitanti della mia città, voglio vedere il m5s sopravvalutato in ben altre occasioni. Tra l'altro non ti sfiora l'idea che lo abbiano fatto apposta a sopravvalutare il m5s in una regione con così pochi abitanti (quindi considerata meno importante) per far abboccare all'amo i polli come te? A me sfiora, e sfiorerà meno quando avrò altri esempi di sovrastima del m5s. 4 anni vs 1 elezione. Per me vincono i 4 anni, sai com'è.

    E ora ti faccio io una domanda: Ti senti o no tradito dal tuo partito per l'elezione di Napolitano?
    Prego rispondere sì o no.

    PS: Pensi di essere capace di scrivere 10 righe in un solo commento? Secondo me se ti impegni ce la puoi fare.

    RispondiElimina
  43. Ma per giorni e giorni non c'era nessun commento, l'ho aperto stasera perchè c'erano le elezioni in Friuli.
    Non so su cosa si sia discusso, personalmente avrei gradito Rodotà Presidente della Repubblica, ma avrei gradito anche che chi (mi riferisco ai deputati del PD, i tanto osannati giovani) ha dichiarato in assemblea che avrebbe votato Prodi ed invece o ha votato Rodotà o altri, o si è astenuto, il giorno dopo si fosse dimesso. Ben vengano i dissenzienti, ma ci vuole sempre coerenza.

    RispondiElimina
  44. Dario impara a leggere, al 19,21 è il candidato alla presidenza il Movimento è al 13,77%.

    RispondiElimina
  45. Il segnale è chiaro si appoggia Galluccio e si boccia il Movimento.

    RispondiElimina
  46. Pensavo intendessi il candidato, ho inteso male io, chiedo venia.

    Comunque sto pezzo te lo sei perso, quindi mi sa che devi imparare davvero a leggere pure te:

    "E ora ti faccio io una domanda: Ti senti o no tradito dal tuo partito per l'elezione di Napolitano?
    Prego rispondere sì o no.

    PS: Pensi di essere capace di scrivere 10 righe in un solo commento? Secondo me se ti impegni ce la puoi fare."

    RispondiElimina
  47. Mi sento tradito dai giovani eletti nel PD, era molto meglio che avessimo mandato dei rappresentanti più esperti, ma la voglia di rinnovamento se non di rottamazione ha aperto la strada a gente incapace, incompetente, falsa e presuntuosa. Sono stati scelti con le famose parlamentarie, ahimè. E così adesso in Parlamento c'è gente che non ha il coraggio di dichiarare apertamente la propria opinione diversa da quella indicata dalla segreteria politica(è assolutamente legittimo, sia chiaro, dissentire) ma nel voto segreto si manifesta in tutta la propria stupidità.
    Questo succede quando si dice "largo ai giovani", come se la gioventù fosse di per sè una dote, un merito o una virtù. Preferisco sempre "largo ai meritevoli", ma ormai appartengo ad una minoranza.

    RispondiElimina
  48. Scusate, ho letto che Homer mi ha chiesto qualcosa in un post precedente, ma non sono riuscito a trovare questa domanda. Comunque se non ho risposto è solo perchè per un po' non mi sono interessato ai sondaggi nè alla politica, nemmeno sapevo che ieri e oggi si sarebbe votato in Friuli, figuratevi. Se si parlava di voto alla Presidenza della Repubblica mi sembra di aver scritto parecchie volte che Stefano Rodotà era uno dei miei candidati preferiti, insieme a Zagrebelsky e alla Bonino.
    Ho dato una scorta veloce ai commenti scritti qui sopra, come la mettiamo adesso con il Movimento Cinque Stelle che ha sì e no un terzo dei voti che si aspettava di avere in Friuli ?
    Colpa di Napolitano anche questa o colpa di Bersani ?
    per me è colpa solo di chi ha ostinamente rifiutato di allearsi per donare all'Italia un governo di vero, incisivo cambiamento, di chi crede che l'unico divertimento sia quello di dire di no a tutti ed a tutti. Avremmo potuto avere, che so, Stefano Rodotà Ministro dell Giustizia e Gino Strada Ministro dellla Sanità, praticamente quello che ho sempre sognato da una vita.
    La politica è anche mediazione, non è difficile da capire, come concetto.
    Sono rimasto allibito dalla parola "golpe" usata da Grillo, riferita alle elezioni del presidente della repubblica, e son contento che Rodotà abbia preso le distanze da questa affermazione; infatti, Napolitano è stato democraticamente eletto da Parlamentari a loro volta democraticamente eletti dal popolo.
    I golpe son ben altra cosa.

    RispondiElimina
  49. Anche io ho sempre messo tra i miei presidenti ideali Stefano Rodotà, l'ho sempre votato quando era candidato alle politiche, (era capolista del PCI in Calabria alcuni decenni fa) e devo averlo scritto parecchie volte anche io nei commenti prima delle elezioni politiche.
    Bersani ha fatto anche questo enorme errore, di non sostenere la candidatura di Rodotà o quantomeno di non cercare un accordo chiaro con il Movimento Cinque Stelle almeno per la scelta del Presidente della Repubblica, si sarebbe trattato, in ogni caso, di un "precedente" di collaborazione tra le due forze politiche.
    Ho votato Bersani alle primarie del centrosinistra, ma da quel momento non ne ha azzeccata una, facendo una campagna elettorale misera ed insignificante e gestendo il dopo elezioni in modo chiaramente dilettantistico.
    P.S.: Dario, comunque, seguire un corso di buone maniere e di buona educazione non ti farebbe male. Alle politiche, in ogni caso, non ho votato PD, quindi non riesco a capire cosa intendi per mio partito.

    RispondiElimina
  50. Pierluigi la buona educazione e le buone maniere non hanno nessun senso con chi, come te, scrive solo per provocare o per sfottere, invece che per discutere. Cambia il tuo modo di porti, e vedrai che anche io cambierò il mio.

    Detto questo, in pratica tu ti senti tradito dai giovani del PD, e non dall'intero PD che ha votato Napolitano invece che Rodotà (che tutta la base voleva). Che dire, sono allibito. Ho parlato con altre persone del PD che hanno onestamente affermato che il PD ha tradito i propri elettori votando Napolitano solo perchè Rodotà era un candidato di Grillo. Alcuni rimarranno nel PD, altre se ne andranno proprio per questo, ma almeno lo hanno ammesso. Vedere come tu invece ti senti tradito solo dai giovani del PD, è un qualcosa di emblematico. Me l'aspettavo che difendessi la scelta di Napolitano, vedendola come un errore e non come un tradimento, ma non mi aspettavo che dicessi che i traditori sono i giovani. Non ho parole.
    Inoltre magari non hai votato PD, ma comunque sempre il centro sinistra hai votato, o forse Ingroia, ne sono certo, e da uomo obiettivo di sinistra ti saresti dovuto indignare per il tradimento del PD, cosa che, a quanto leggo, non è avvenuta.

    Stefano ti ho scritto io non Homer. Anche io mi aspettavo un risultato ben diverso in Friuli, come negarlo, ma c'è da dire che il voto regionale o comunale è ben diverso da quello delle politiche. Nelle regionali e nelle comunali ci si affida molto più alle persone e al carattere di queste, e non sono l'unico a pensarla così, vedi il sondaggista di stasera da Mentana.
    La colpa non è di Napolitano nè di Bersani, non c'è una colpa, semplicemente evidentemente in Friuli non hanno ben capito cos'è il m5s e non si sono fidati. Capita. Sarà per la prossima.
    Se poi la coerenza ovvero il dire di non dare fiducia al PD nè in campagna elettorale nè nei fatti ha danneggiato il m5s (cosa che secondo me non è successa) non so cosa farci. Io sono contentissimo di questa coerenza e anche gli eletti e la base. Non a caso nel sondaggio di Mentana (che da sempre sottostima il m5s), il m5s da solo ha superato l'intera coalizione di centro sinistra. Ovvio che presto i risultati si ridimensioneranno, però questo la dice lunga.

    Riguardo ai ministri, su quello della sanità siamo d'accordo, ma Rodotà sarebbe stato un ottimo presidente della repubblica, a differenza di Napolitano, e mi rattrista che solo Sel se ne sia accorto. Evidentemente il PD ha preferito l'inciucio con il PDL alla collaborazione con il m5s, che gli ha servito su un piatto d'argento un candidato presidente della repubblica di sinistra e molto più vicino al PD che al m5s.

    Ciò che è successo, infine, io lo considero una sorta di "Golpe bianco".

    Ora vorrei farvi qualche domanda:
    Vi siete chiesti, per caso, perchè Bersani abbia preferito Napolitano a Rodotà?
    Vi siete chiesti cosa mancasse a Rodotà per essere accettato dal PD?
    Vi siete chiesti perchè Napolitano piaccia un sacco a Berlusconi ancora più che a Bersani?

    Ponetevi queste domande e riflettete.

    RispondiElimina
  51. Resto allibito; appena detto che Rodotà era il mio candidato ideale da mesi, molto prima che quelli del Movimento Cinque Stelle sapessero chi fosse. Ma perchè non ti chiedi come mai alle famose e misteriose Quirinarie del Movimento siano risultati vincitori tutti personaggi della sinistra ? E' lecito dubitare che siano state "pilotate" per cercare consensi e creare contrasti nel centrosinistra?
    Sinceramente la presenza di Prodi in quella famosa lista non mi convince affatto.

    RispondiElimina
  52. Dario, hai detto che mi hai scritto tu, ma non so cosa e non so quando, se vuoi una risposta non hai che da rifarmi la domanda.
    Per quanto riguarda il "tradimento" del PD io ritengo che la segreteria del partito abbia fatto una serie continua di errori a partire dalla campagna elettorale insignificante dal punto di vista propositivo e sempre sulla difensiva a rincorrere le sparate di Berlusconi. Non parliamo del comportamento durante le votazioni per la scelta del Presidente della Repubblica, bruciare la carta Prodi in quel modo raffazzonato senza prima verificare se ci fosse l'unità dei parlamentari del PD e la possibilità di avere sostegno da altre forze politiche, prima di tutto da Monti, è stato un suicidio politico.
    Prendiamo atto della serietà delle persone che si sono immediatamente dimesse, dopo il fallimento.
    Ricordo che D'Alema da Presidente del Consiglio si dimise dopo il risultato negativo alle regionali, non si hanno notizie di dimissioni di Grillo e Casaleggio dopo il flop colossale nelle regionali del Friuli, ma parliamo di persone di diversa levatura.

    RispondiElimina
  53. Dario, ovvio che Napolitano non piaccia a Bersani, perchè lui fa solo gli interessi dell'Italia, non avendo remore ad andare anche contro i desideri del PD. Infatti nella crisi del novembre 2011 invece di scioglere le Camere, consentendo una facile vittoria al PD, ha pensato all'interesse dell'Italia favorendo la nascita del governo Monti evitando, di fatto, la disfatta politica a Berlusconi e favorendo, involontariamente, il boom del Movimento Cinque Stelle, che si poteva avvantaggiare di una facile opposizione contro un governo di così grande alleanza.
    Se poi i risultati gli abbiano dato ragione o torto è un altro discorso, forse nemmeno siamo in grado di giudicare, mancando la controprova.

    RispondiElimina
  54. Stasera apro Sondaitalia e vedo un profluvio di commenti come ai tempi d'oro pre-elettorali. Che sia l'effetto delle elezioni in Friuli?
    Io vorrei fare una domanda a Pierluigi Reggino e/o Stefano Del Pool che mi sembrano piuttosto informati su queste cose o quantomeno più di me. Cosa ne pensate della vicenda Prodi e soprattutto chi sono, secondo voi, i famosi 101 che lo hanno affossato alle presidenziali?

    RispondiElimina
  55. Sai che ci sto pensando parecchio ed anche discutendo animatamente con amici, la mia idea iniziale è che fossero nuovi (soprattutto deputati) che spingevano, maldestramente, per un accordo con il M5S, o comunque verso un candidato "giovane" ... orrore!!! comunque ha ragione Pierluigi, gente che non merita di stare in Parlamento, perchè pugnala alle spalle nel voto segreto il principale fondatore del Partito Democratico.
    I più maligni sostengono che ci possa essere dietro la "longa manus" di D'Alema, ma non mi convince, D'Alema non aveva chances di diventare Presidente della Repubblica, mentre ne aveva tantissime di diventare Ministro degli Esteri, che, a suo dire, è la sua grande passione.
    Oddio se Bersani con la sua abile regia (è ironico) fosse riuscito a bruciare tutti i candidati disponibili, qualche chances in più D'Alema l'avrebbe anche potuta avere, però non credo possa mai essere un candidato di unione nel partito, è sempre stato sprezzante ed oltremodo saccente, più di contrapposizione che di unione, direi.
    La lezione che abbiamo avuto è che nel PD si è scherzato troppo con il fuoco, ci si è fatti prendere la mano dal giochetto delle primarie senza selezione da parte degli organi di partito. Sicuramente le primarie sono un passo in avanti nella democraticizzazione del partito, ma bisogna che i candidati siano selezionati in maniera accurata. In una forza democratica si discute, anche animatamente se è il caso, ma poi si decide e si segue la linea che ha prevalso. Non si può pensare che si risponde ai propri elettori e non al partito, non è ammissibile che alcuni deputati abbiano sostenuto, più o meno velatamente, che gli erano arrivati moltissimi sms o messaggi su twitter e facebook di non votare Prodi. Ma scherziamo la linea di un partito da 10 milioni di elettori può mai essere contraddetta da un decina di sms, è semplicemente ridicolo.
    Altre forze hanno trovato il modo di "contarsi", SEL aveva dato indicazione di scrivere ad una votazione "S. Rodotà" e ad un'altra "R. Prodi", se ricordo bene, non è molto democratico, per la verità, però dà il senso del clima di sospetto che si era creato. Berlusconi ha avuto la bella pensata di far astenere i suoi per qualche votazione, giusto per evidenziare oltremodo le difficoltà del PD, anche questa decisione non era molto democratica, ma funzionale al suo disegno.
    Il PD ha ormai una lunga esperienza di pessime scelte dei candidati alle primarie, anche alle ultime regionali in Lombardia, personalmente ero sicurissimo che Ambrosoli non avrebbe mai potuto vincere, bastava guardare il risultato delle primarie, dove aveva prevalso di poco su due esponenti della sinistra, quindi non era un candidato "forte". Avrebbero dovuto candiare Civati che era più inserito nel territorio lombardo. Ci vuole tempo affinchè riescano a conciliare la libertà delle primarie con il rispetto per le "regole" del partito. Se uno vuole dissentire deve avere la faccia di dirlo in modo palese, sempre se ha le palle.

    RispondiElimina
  56. Stefano, sono abbastanza d'accordo con quello che scrivi. Penso che in politica le soluzioni affrettate o dettate dall'emotività o, peggio ancora, utopiche, siano quelle più dannose. Ovviamente questo non deve però significare rinnegare i propri principi.
    Una cosa ad esempio trovo paradossale in tutta questa vicenda: l’unico partito che bene o male si era dato una leadership in modo democratico consultando la propria base con primarie vere, è stato poi quello che ne è uscito peggio.
    Sulla vicenda Prodi, personalmente ritengo che ci sia stata la volontà di bruciarlo sin dall'inizio da parte di qualcuno dei leader storici del suo partito (i più dicono d'Alema anche se la certezza non c'è), cioè in pratica che sia stata una trappola. Non credo che la responsabilità possa essere attribuita alle nuove leve del partito per ingenuità.

    RispondiElimina
  57. Bersani è uomo di D'Alema, far fuori Prodi in quel modo avrebbe causato l'immediata caduta del segretario, D'Alema ha una marea di difetti, ma non è stupido. Quindi non sono convinto sia stato lui, a parte che davvero si è sentito questo mormorio sui giovani deputati convinti da sms e facebook, non l'ho certo inventato io.

    RispondiElimina