Ultimo sondaggio Tecnè sulle intenzioni di voto degli italiani



Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

17 commenti:

  1. Sono una particella di sodio ... C'è nessuno?

    RispondiElimina
  2. Non è che non ci sia nessuno, è che questi sondaggi sono incommentabili.......

    RispondiElimina
  3. Il mio commento è questo:
    A prescindere dall’attendibilità di questi sondaggi, una cosa mi sembra comunque chiara:
    In Italia c’è un blocco di destra che è molto compatto sotto il comando di Berlusconi che ha fatto piazza pulita di tutti i potenziali competitor (Fini, Casini, Giannino e in ultimo anche Monti).
    A sinistra invece il caos è totale e ora che il PD è diviso le cose sono ulteriormente peggiorate.
    Quanto al M5S, personalmente non credo possa farcela solo contro tutti.
    Quindi se le cose non cambieranno non è difficile prevedere come andrà a finire.

    RispondiElimina
  4. Secondo me il PD è arrivato al fondo, grazie alle stupidaggini che hanno compiuto da inizio anno, adesso non potrà che risalire; discorso inverso per il centrodestra che piano piano, non essendo protagonista in prima persona della fase politica potrebbe vedere erosa la propria compagine elettorale, specie se Letta riuscisse ad ottenere qualche successo in Europa, successo, eventuale ovviamente, che non potrà che essere anche personale e di partito.
    Il Movimento Cinque Stelle è in una fase di stanca, dovrebbe cercare qualche altra parola d'ordine per rilanciare la propria immagine.

    RispondiElimina
  5. I sondaggisti ci imbeccano come i polli:

    http://www.nuovadelsud.it/primo-piano/primo-piano-news/politica/2828-pd,-pittella-piange-e-lancia-l-allarme-siamo-sotto-il-20.html

    " Nel giorno in cui il Pd ha disertato la piazza della Fiom prendendosi le bacchettate di Landini («non ha avuto paura di andare al governo con Berlusconi, ma di essere presente qui in questa piazza», è stato l’affondo del numero uno della Fiom nei confronti del neosegretario nazionale Epifani) ieri, a margine di un convegno nell’ambito di Terra Futura a Firenze, il vicepresidente del Parlamento europeo, Gianni Pittella, candidato alla segreteria nazionale del Partito democratico, ha lanciato l’allarme."

    Vorrei tanto vedere i sondaggi veri del regime....Qua ci tengono in una fottuta dittatura, solo segreti e propaganda. Sono sempre più stufo...

    RispondiElimina
  6. se alle elezioni del 24 Febbraio 2013 molti elettori del PdL si sono astenuti, ora si astengono quelli del Pd e i delusi di grillo-schettino (analogia 1981-2012)visto le fanfaronate di questi.... la cosa sicura é l'Italia non puo' farcela senza un'alleanza tra centro dx e centro-sx almeno x 2 anni,poi il voto e Forza Pdl !

    RispondiElimina
  7. L'alleanza tra PD e PDL si basa su presupposti di profonda debolezza reciproca, il PDL rimane il partito-azienda di Berlusconi, e siccome oggi Mediaset sta passando una profondissima crisi di fatturato e bilanci, ormai in rosso da parecchi trimestri, mentre nel PD l'ala proveniente da DC e PSI ha preso definitivamente il sopravvento, i due soggetti si sono arroccati in un estremo tentativo di sopravvivere come ceto politico-affaristico al potere, evitando di pagare dazio per il colossale malgoverno fin qui prodotto.
    Visto che tutti gli indicatori economici sono profondamente negativi e tali saranno per parecchi mesi, questo sgangherato ed autistico tentativo di restare aggrappati al potere è destinato a fallire miseramente.
    Questi si blindano fino all'inverosimile mentre fuori tutto brucia, possibile che non capiscano che la situazione non si può raddrizzare da sola ma ha bisogno di intelligenze,tipo quella di Prodi, che tra l'altro aveva fama di fortunato mentre letta porta una sfiga cosmica?

    RispondiElimina
  8. prodi: quello che ha nascosto i debiti dello Stato dentro le Regioni e con questo artificio contabile siamo
    entrati nell’Euro. quello che ha distrutto la sme e la cirio+ sedute spiritiche di Moro, quello dell’ulivo mondiale di clinton che con le leggi del 1996 a favore dei non controlli sulle banche e’ origine della piu’ grande crisi mondiale mai vista! prodi il fallito che per aver distrutto l’Italia e’ stato premiato con la Presidenza della Commissione europea, con gran soddisfazione della Germania!
    prodi ha fatto gli interessi del suo portafoglio, del portafoglio della moglie con Nonisma e soprattutto di de benedetti.

    RispondiElimina
  9. mi dimenticavo: prima di distruggere la Sme e Cirio, prodi aveva distrutto l'Iri. e svendendo Telecom + Autostrade ecc. ad amici della sx ha distrutto 2 importanti società e lo Stato italiano poteva incassare almeno il doppio.

    RispondiElimina
  10. L'ultimo giorno del governo Prodi lo spread era 37 prova a ragionare su chi ha causato la crisi del debito, portando lo spread sopra 500, causando così un enorme aumento del costo degli interessi sul debito stesso ed impoverendo oltre misura l'Italia perchè le banche erano obbligate a chiudere il credito alle imprese per dover acquistare i titoli di stato che nessun altro avrebbe acquistato. Contemporaneamente c'era un Presidente del Consiglio che continuava a dire che la crisi non c'era, che era tutta un'invenzione della stampa. Inutile parlare ai sordi.

    RispondiElimina
  11. in ogni caso credo che Prodi sarebbe andato bene, come Rodotà o Zagrebelsky come Presidente della Repubblica, mentre come Presidente del Consiglio bisognerebbe puntare su una personalità non prossima agli ottant'anni. Giudizio personale.

    RispondiElimina
  12. nel 2005 e fino a fin 2007 c'é stata una ripresa mondiale, seguita dalla peggior crisi mondiale finanziaria che il mondo ricordi.
    prodi lo scialaquatore pubblico facendo gli interessi delle banche e dei suoi amici alla de benedetti ha sprecato la ripresa iniziata a fine Governo Berlusconi nel 2005, ha tagliato lo "scalone" di Maroni e ha messo uno "scalino" che ha portato un grosso indebitamento ereditato dal Governo Berlusconi nel 2008.
    A giugno 2011 lo spread era a 120, poi la magia lo ha fatto andare a 570!
    touche! basta leggere i risultati disastrosi dell'Iri-Sme-Cirio x non affidare a prodi il governo, tralasciando l'escamotage di nascondere i debiti che sarebbe da galera!(ma lo ha fatto anche la Merkel)

    RispondiElimina
  13. invece come Capo dello Stato avrei preferito Antonio Martino o Marcello Pera o al limite Emma Bonino e naturalmente Premier Silvio Berlusconi con Antonio Martino Ministro Economia

    RispondiElimina
  14. Silvio Berlusconi dovrebbe ambire ad una sola carica, quella di galeotto.
    Non riesco a capire come una sola donna italiana possa votare Berlusconi dopo il video che ha mostrato come si comporta in pubblico con le donne.

    RispondiElimina
  15. invece prodi dovrebbe marcire in galera assieme a de benedetti (distruzione Olivetti) ed insieme restituire i 400 MILIARDI (non milioni) di euro alle casse dello Stato italiano che ha causato in 50 anni di lavoro prima come boiardo di Stato (distruzione Iri,Sme,Cirio) ,poi come presidente del consiglio (immigrati con pensione anch ai familiari,ricongiungimento familiare agli immigrati,entrata nell'Euro senza condizioni favorevoli e addebitando alle regioni il debito dello Stato)e quando era alla Commissione europea fantoccio di Germania e Francia.
    quindi nessuno in Italia vuole prodi-sme-cirio-iri né uomo nè donna!

    RispondiElimina
  16. solo in un paese incivile ci può essere un inquisito, erotomane, corruttore di giudici e di generali della Guardia di Finanza, che dichiara da primo ministro che evadere le tasse è giusto, che il fascismo è stato un buon governo ecc , ancora non in galera ma addirittura capo di un partito che governa,

    RispondiElimina