Sondaggio sull'elettorato reale e potenziale di PD e PDL

Riportiamo di seguito un articolo di ASCA.it realativo un sondaggio di Renato Mannheimer per il Movimento Democratico di Veltroni-Fioroni-Gentiloni.





26-11-10 PD: MODEM, SONDAGGIO INDICA 24,2% ELETTORATO REALE E 42% IL POTENZIALE

(ASCA) - Roma, 26 nov - Il Pd in questi giorni puo' contare su un 'elettorato reale' pari al 24,2% ma anche su un potenziale di votanti pari al 42%.

E' quanto risulta da un sondaggio di Renato Mannheimer condotto per il Movimento Democratico di VeltroniFioroni-Gentiloni che oggi al teatro Eliseo di Roma si e' riunito per la prima manifestazione nazionale.

Il sondaggio proiettato su uno schermo con un video messaggio di Mannheimer, ha altresi' messo in evidenza come il Pd possa contare su un'area di voto di indecisi pari al 18% dei quali la maggior parte sono semplicemente 'indecisi' (la quota e' del 31,7% del totale) mentre il 19,8% e' sono indecisi tra il voto al Pd e a Sel di Nichi Vendola. Il dato, ha sottolineato Mannheimer, rivela una significativa sovrapposizione tra i due partiti.

Il ribaltone dei numeri: come il 24 del Pd puo' trasformarsi nel 42 tSecondo il senatore democratico Stefano Ceccanti, costituzionalista ed esperto di sistemi elettorali, ''tre sono gli aspetti piu' interessanti del sondaggio presentato poco fa da Mannheimer all'incontro del Modem sulle differenze tra l'elettorato reale del Pd (24%) e quello potenziale (42%).

1. Il diverso trend dei due partiti a vocazione maggioritaria.

Lo scarto tra elettorato reale e potenziale va visto per tipologie di partiti. Il Pd e' per questo comparabile solo al Pdl. Il fatto che il Pd balzi dal 24,2 al 42, mentre il Pdl salga solo dal 26.5 al 31 e' il dato piu' rilevante. Il Pdl attuale ha scarsissima capacita' espansiva sull'elettorato incerto, Il Pd nel mercato elettorale e' invece in gara per puntare credibilmente al primo posto.

Continua a leggere il sondaggio completo su ASCA.it

Fonte: ASCA


Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

0 commenti:

Posta un commento