Ballaro il sondaggio Ipsos ora il Movimento 5 Stelle e' al 15%

Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

27 commenti:

  1. ma lol, spiazzante. E sul tg di la7 dicono ancora che il m5s ha il 6%, che merdacce.

    RispondiElimina
  2. M5stelle al 15?!? MA VALÀ!!!!!

    RispondiElimina
  3. spero sia pessimistico il 15% devono andare tutti a casa CASINI BERSANI ECC che ci rompono i ........ da ventanni

    RispondiElimina
  4. Chissà se Napolitano sta sentendo il "boom"...
    E comunque è solo l'inizio.
    I partitici del "tifo da stadio" non smolleranno i loro padroni anche se dovessero essere presi a frustate (la stupidità italiana) ma tra coloro che si astengono dal voto (il 40% e oltre), vedendo il bene del M5S all'opera, si smuoveranno. Non tutti certo, ma il 10%. Così il M5S arriverà al 25% e tutti gli italiani dovranno rendersi conto del "boom". Forse... l'unico a non vederlo né sentirlo... immaginate chi sarà?

    RispondiElimina
  5. Leggo oggi che i partiti vogliono ora ridurre del 50% invece del 33,% di ieri, dei tagli dell´ultima tranche dei rimborsi elettorali del 2008...signori vi rendete conto che questo é solo il frutto della paura che hanno del Movimento5S, che li sta pressando?
    Questi, non farebbero un taglio ai loro introiti nemmeno se gli ammazzassero la mamma!

    PS: se il M5S non fará errori eclatanti, penso che avremo a breve la nostra rivoluzione...pacifica!

    RispondiElimina
  6. A chi fosse scettico sulle potenzialità del M5S consiglio di fare dei calcoli matematici.
    Il MOVIMENTO 5 STELLE è la seconda forza al NORD.
    Numero di voti presi al nord Italia nelle regioni di Piemonte, Lombardia, Liguria,Veneto, Emilia Romagna e Marche (escluso Friuli Venezia Giulia) nei comuni con popolazione superiore a 15000 abitanti
    PD 232.338 VOTI
    M5S 134.032 VOTI
    PDL 123.116 VOTI

    RispondiElimina
  7. qui trovate il video del sondaggio di ballarò, che chissà perchè, su you tube è stato censurato, guarda il caso:

    http://vimeo.com/41821225

    RispondiElimina
  8. Ciao Homer mi sa che l'hanno cancellato anche su vimeo...

    RispondiElimina
  9. Ciao Socu, cavolo anche qui.. c'era alle 16:00, sono peggio della mafia.

    RispondiElimina
  10. il 15% del 48% di votanti fa solo il 5-6 %
    Sono ancora lontani dal boom.

    RispondiElimina
  11. 15%, 20% o 10% non è importante. Al nord comunque al 15% si è arrivati sicuramente.
    L'importante è che l'Italia ha smesso di considerare M5S come una figura insignificante.
    Ciò significa 2 cose:
    1 - I politici "standard" se la fanno sotto (e questa è già una bella cosa di per se)
    2 - Chi è stato eletto consigliere per il M5S ha una grande opportunità e un'enorme responsabilità. Se si dovessero rivelare come gli altri allora tutto andrà in vacca (per tutto non intendo il movimento, intendo l'Italia!). Se invece faranno meglio dei loro colleghi, allora come dicevo prima il 15%, il 10% o il 20% di oggi non conta nulla conta quanto il M5S sarà credibile e solido alle elezioni politiche, lì si che un 20% sarebbe un carico da 11 punti.

    Oltre all'integrità degli eletti un'altra cosa mi preoccupa: la non presenza al sud.
    Come vi spiegate lo scarso appeal del movimento al sud? Eppure le condizioni sociali sono pure peggio che al nord...
    Conosco tanta gente del sud e ne hanno veramente le scatole piene.
    E' vero che al sud l'attivismo politico è sempre stato scarsino, non stupisce infatti che i risultati migliori del M5S siano stati fatti nelle cosiddette "zone rosse", da sempre le più politicamente attive.
    Se non si sfonda al sud però la vedo grigia...

    RispondiElimina
  12. Se il 52 % che non ha votato fosse del 5stelle, avrebbe già votato, invece si sono astenuti; quindi non sono certo del 5stelle, come del resto io..
    Passato il voto di protesta, il 5stelle tornerà ad un misero 5-6 % che è anche troppo, visto i dictact del capo che ribadisce che il marchio è suo e se lo gestisce come vuole.
    Niente TV per evitare dibattiti imbarazzanti, meglio i monologhi senza contradditorio; tenersi sul vago; criticare tutto e tutti e non rispondere a domande mirate che spaccherebbero inevitabilmente il movimento, sorto unicamente come protesta
    Ecco la la democrazia di Grillo !!!!

    RispondiElimina
  13. X anonimo delle 10:03
    Sembri un chiaroveggente...
    tu che sei cosí lungimirante, che predici?
    il tuo partito rinuncerá ai rimborsi elettorali, si abbasserá lo stipendio, caccerá tutti i corrotti dalla politica, dimezzerá i parlamentari ecc. ecc.
    PS: la politica si fa con i fatti non col contradittorio, e voi con i fatti avete dimostrato di non essere in grado di farli, mentre col contradittorio siete campioni del mondo !

    RispondiElimina
  14. Al sud il m5s prende meno perchè le elezioni che si sono tenute pochi giorni fa hanno visto soprattutto comuni del nord e qualcosa del centro, al sud c'era veramente poca roba, infatti grillo ha colpito maggiormente al nord anche grazie alla congiunzione del declino della lega. Inoltre al sud c'è uno zoccolo duro del pdl con varie implicazioni mafiose che si fa + fatica a spaccare ma è solo questione di tempo.

    RispondiElimina
  15. al sud sarà impossibile x il m5s andare oltre quattro gatti, visto i risultati di palermo. mi sembra che il voto clientelare sia ancora importante. hanno votato la novità orlando già sindaco con la DEMOCRAZIA CRISTIANA, ma che con il passare degli anni ringiovanisce

    RispondiElimina
  16. per anonimo delle 10,59.
    Non occorre essere un chiaroveggente per capire Grillo; lui cavalca l'insofferenza nazionale per fare cassa, come prima cavalcava l'antiberlusconismo.
    Ma caccia i consiglieri che tentano di fare qualche proposta reale e non solo effimera sul blog.
    Caccia chi va in TV perchè teme di dover rispondere a domande imbarazzanti ..
    Meglio tenersi sul vago e accalappiare tutti gli scontenti.
    Una a caso: come la pensa Grillo sugli immigrati ?
    Lui la pensa in un modo, ma si guarda bene dal dirlo .... meglio salvare capra e cavoli.
    Ora avete un sindaco di un piccolo paesino; prevedo già i primi problemi ..

    RispondiElimina
  17. X anonimo delle 14:18
    Perché continui a fare domande a Grillo e non rispondi alle mie domande ?
    "il tuo partito rinuncerá ai rimborsi elettorali, si abbasserá lo stipendio, caccerá tutti i corrotti dalla politica, dimezzerá i parlamentari ecc. ecc."
    PS: "prevedo già i primi problemi"....continui a prevedere...!

    RispondiElimina
  18. si, si, prevedo, prevedo che passata la stizza gli italiani ritornino a votare. Solo questo prevedo.
    E da questa previsione concludo che il 5stelle tornerà in fondo ai sondaggi.
    Il mio partito ? E che ne so ? aspetto gli eventi, ma non sarà sicuro un partito ove il signore padrone comanda ed espelle a suo insindacabile giudizio e il suo padrone, sempre Grillo, ribadisce che il simbolo è solo suo; che non dice nulla, mantenendosi sul vago, se non criticare ora l'uno, ora l'altro.
    Insomma; accontenta tutti ma non dice niente. Ma le sue idee quali sono ? Ci sono ?
    Tu non mi hai risposto sul pensiero di Grillo sugli immigrati, per cui è inutile che ti faccia altre domande; non potresti e non sapresti rispondermi.

    RispondiElimina
  19. di previsioni e di maghi ce ne sono in giro per fortuna, puoi prevedere i numeri del lotto per me, per favore?

    RispondiElimina
  20. ma sugli immigrati ?

    RispondiElimina
  21. anonimo 15:40 (ma è tanto complicato mettersi un nickname?)
    Stai facendo dei discorsi di una infantilità paurosa, parli della possibilità di un dirigente del partito di eliminare o non far entrare chi vuole e di essere il detentore del simbolo del partito rappresentandola come un esclusiva di grillo.. ma lol, su quale altro pianeta vivi? Ti informo che qualsiasi creatore di un partito ha tali poteri, anche il tuo partitino adorato ha lo stesso personaggio che ha gli stessi poteri quindi non vedo perchè con grillo fai dell'allarmismo mentre con gli altri va tutto bene.

    Te mi sa che sei il solito complessato che odia grillo e che non avendo motivazioni solide spara le solite 2 cazzate in colonna.

    Per tale motivo, la prossima volta, prima di porre domande stupide sul m5s, prova ad immaginare se gli stessi temi valgono con gli altri partiti esistenti così tu ti risparmi un pò di minkiate assortite e noi di leggerle.

    RispondiElimina
  22. Sugli immigrati Grillo ha detto semplicemente che è un tema che viene cinicamente utilizzato per distrarre da altre questioni al momento opportuno e per generare odio sociale e innescare così le guerre tra poveri che da millenni consentono ai potenti di campare sulle spalle del popolo tranquilli e indisturbati. Ovviamente tutti i politicanti partitocrati, manager, papponi, palazzinari, mazzettari, affaristi, clan vari e tv e giornali a reti ed edicole unificate non si sono lasciati sfuggire l'occasione per riportare la cosa come "Grillo ha detto che gli immigrati fanno schifo puzzano e devono morire", quando loro non hanno mai combinato nulla per risolvere la questione e sono riusciti ad esprimere solo autentico razzismo e finta tolleranza sloganistica di facciata senza affrontare il vero problema a monte, cioè la distribuzione della ricchezza nel mondo

    RispondiElimina
  23. Una forza politica completamente nuova, necessariamente non strutturata e difficile da gestire come il Movimento 5stelle ha bisogno almeno in fase iniziale di una figura di garante che è anche il depositario del marchio essendo l'ideatore ed il fondatore di questo Movimento. In futuro auspico anche io ci sia una maggiore indipendenza anche formale tra Grillo e i 5stelle ma bisogna lavorarci, il modello socio politico proposto dal Movimento è una sfida difficilissima... Per il resto non parlerei di diktat (che interesse avrebbe Grillo a pronunciare diktat? non è candidato, per battere cassa ci riusciva benissimo anche prima e in modo molto meno scomodo e impegnativo che proporsi come fondatore di un movimento politico). Grillo ha chiesto di non partecipare ai dibattiti in una televisione completamente lottizzata dai partiti(e come dargli torto) prediligendo la rete dove i confronti e i contraddittori possono esserci ugualmente e anche più "tosti" di quelli televisivi... del resto "i grillini" in tv ci sono andati mille volte (appena ci si è resi conto che l'ordine generale di mettergli il silenziatore non funzionava più)e sì, in effetti c'era dell'imbarazzo... l'imbarazzo di persone che parlavano di partecipazione diretta, abbassamento di stipendi, eliminazione (non "tagli") di sprechi e privilegi (molto prima dei tempi di crisi acuta e facendo prima i fatti e poi le parole), limite di due mandati in incarichi politici a tutti i livelli, ed erano circondati da gente blindata in parlamento da decenni che nella propria esistenza altro non avevano fatto se non abboffarsi coi soldi pubblici...

    RispondiElimina
  24. Ad ogni modo sono ben contento di sostenere una forza politica in cui il problema è il nome sul marchio e non tesorieri ladri, cricche, appalti truccati, mazzette, affarismo travetsito da politica, infiltrazioni malavitose, trattative con la mafia, traffico di mignotte, privilegi, rimborsi e abboffate di denaro pubblico vergognose...
    e per come la vedo io l'avanzata del Movimento è un processo senza punto di ritorno, a differenza di tutti gli altri movimenti e partitini "alternativi" o presunti tali, il Movimento 5stelle è una reazione ed un proposito di cambiamento di un sistema nella sua globalità ed è sceso in campo su un terreno totalmente nuovo, quello del web, della informazione incontrollabile dal potere (a pensarci bene è sempre stato quello il problema)un campo nel quale tra l'altro quel potere è totalmente impreparato, e se non altro costringerà quel sistema a calare la maschera e rivelarsi per quello che è, un'unica mischia di finiti clan destro-centro-sinistrosi-finanziario-politici che vivono della inconsapevolezza dei cittadini onesti

    RispondiElimina
  25. Anche io ho gli stessi dubbi e pensieri del cosiddetto "anonimo delle 14.18", anche se considero Grillo e l'M5S una forza abbastanza positiva. Pero' sta di fatto che voi sull'argomento immigrazione non avete risposto, come credo che non rispondereste se si toccassero altri temi importanti che non siano prettamente economici. Mi viene da pensare che è questo il motivo per cui fuggite dal confronto televisivo, magari sbaglio... Sta a voi essere convincenti, non crediate che la gente vi voterà soltanto per le questioni economiche.

    RispondiElimina
  26. Quando leggo questi commenti contro il m5s mi chiedo sempre una cosa, qual'è un altra scelta partitica se si vogliono cambiare le cose?
    Pd? Idv? Siamo seri, li abbiamo testati entrambe, abbiamo visto quello che fanno una volta che posano il loro culone flaccido al governo.

    Il m5s è nuovo e per tale motivo va testato, una volta appurate le capacità uno potrà rinnovargli il voto o non darglielo +, ma fare i polemici adesso per sola antipatia, rivotando la merda vigente è un pò da cojonazzi, diciamocelo sinceramente.

    RispondiElimina
  27. Per i sospettosi di Grillo che parlano di diktat e altro vorrei dire: Grillo non e' candidato in nessuna delle liste e non e' candidabile inquanto non incensurato.
    Grillo, con i suoi "diktat" pretende che venga rispettata una morale che e' la base del moVimento e cioe' la lotta ad una politica corrotta e senza idee, a giornali faziosi e televisioni "pilotate" ed a un sistema a cui possiamo attribuire tutto furoche' la democrazia.
    Grillo ha messo la sua faccia per gente che non conosce, l'ha fatto al solo scopo di SVEGLIARCI dal coma in cui siamo finiti 30 anni fa, le poche credenziali che servono per l'ingresso nel movimento sono alla portata di tutte le persone oneste quindi chiunque, anche voi grilloscettici potete entrare e farvi eleggere. Direi che un minimo di gratitudine accettando poche regole per salvaguardare la sua immagine possiamo anche concedergliele.
    E' innegabile che ci sia un sacco di inesperienza a livello mediatico da parte dei candidati 5 stelle, ma quello che ci serve non e' gente che vada in tv a farsi bella e a litigare come hanno fatto i politici per 30 anni, a noi ci serve gente con idee, gente preparata nel suo lavoro gente che sa di cosa c'e' bisogno e non di puttanelle (uomini e donne) da 4 soldi che hanno rovinato tutto e che cercano, nonostante l'infamia e la vergogna, di rimanere aggrappati ad una poltrona tanto cara.
    Il moVimento non e' Grillo, siamo noi, siamo noi cittadini che ci siamo rotti le palle di prenderlo in culo, Grillo ci ha solo svegliato e continua a metterci insieme.
    Come si fa ad essere scettici di se stessi...Io ero talmente scettico che mi sono candidato e poi votato, fidatevi che il mio voto l'ho dato a uno che so che se potesse farebbe del bene, non l'ho dato a nessun partito e nemmeno a Grillo, me lo sono dato a me stesso.
    Fatelo anche voi e vedrete che li mandiamo a casa veramente e che a governare ci mandiamo chi e' capace.

    RispondiElimina