Mentana ecco il sondaggio elettorale del TG LA7

Sondaggio politico elettorale realizzato da EMG per il TG LA7 delle 20:00.
La fiducia in Mario Monti non registra variazioni.
Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

10 commenti:

  1. Sondaggio credibile. Come per Pizzarotti. Veniva dato al 4% il sabato sera poi le urne decretarono il 20%. Attendiamo fiduciosi, anche perchè gli italiani dopo la spendiew re... sono felici e quindi sotengono i partiti di maggioranza. E sono felici perchè non si toccano le pensioni d'oro, non si tagliano i costi della casta. Sono così felici che premiano il pd il pdl l'udc etc. Grandi sondaggisti, percepiscono la gioia degli italiani al volo. Ma va a durmì.....

    RispondiElimina
  2. Sono sondaggi pilotati. Prima il M5S viene pompato a dovere, adesso viene sapientemente sgonfiato, per dare l'idea di una cosa transitoria, una breve parentesi, come tanto piacerebbe ai partiti.
    Ci vediamo alle prossime elezioni "cari".

    RispondiElimina
  3. mi raccomando, abbiate mille occhi agli scrutini, quei venduti dei partiti sono capaci di pagare un extra agli scrutinatori e ai poliziotti di guardia per raccattare anche un solo voto in più, o far invalidare anche un solo voto al movimento

    RispondiElimina
  4. Per favore GRILLO trova un candidato Premier, che mi son rotto le palle di votare per elementi che non hanno dimostrato niente nei ultimi 50 anni

    RispondiElimina
  5. 35.5% di astenuti contro il 24% del 2008. Con la crisi che c'e', bambini miei, se continuate a disinteressarvi di politica non si va da nessuna parte. Questo 12% circa di elettori persi sanno che esiste un'alternativa ai soliti partiti? E come si muoveranno sotto le elezioni?

    RispondiElimina
  6. E' vero! Esiste un'alternativa! Un partito nuovo, onesto, oscurato da tutti, senza sponsor, senza comici, grilli, grulli, e GIOVANE!!!!
    Invitiamo tutti a votare per il Partito Pirata!

    RispondiElimina
  7. Io aspetto OSCAR GIANNINO!

    RispondiElimina
  8. Il sondaggio di questa settimana di Emg, realizzato per il Tg, di La7 ci offre alcune indicazioni chiare.

    In primo luogo il Pd sembra uscito dallo stallo e recupera oltre un punto percentuale rispetto alla scorsa settimana, mentre il Movimento di Beppe Grillo continua a retrocedere nei sondaggi. Tuttavia il dato non è indicativo e soltanto nelle prossime settimane si potrà definire l’esistenza e l’entità di questo possibile trend.
    E’ un altro però il dato politico che interessa il Movimento di Grillo e riguarda “l’assalto” alla Regione Lombardia. Negli ultimi giorni, infatti, alcuni militanti sul territorio e lo stesso Grillo hanno richiesto a gran voce le dimissioni del discussissimo governatore lombardo.

    Sia chiaro, sono in molti ad evocare le elezioni anticipate in Lombardia, e anche nel centro-sinistra esponenti come Civati o Pisapia invocano da mesi il ritorno alle urne; non è quindi strano, che anche Grillo si aggiunga all’assedio di un personaggio politico come Formigoni, il quale appare in evidente difficoltà, anche nella sua stessa area.

    Il dato nuovo è “il bersaglio” scelto dal M5S che è davvero notevole e che per la prima volta potrebbe determinare uno scontro in campo aperto con la Lega Nord che, con Maroni, punta allo stesso obiettivo. Probabilmente dopo Parma nel Movimento è maturata la consapevolezza di poter tentare l’esperienza dell’amministrazione sul territorio, ed è probabile che, dopo l’estate, Formigoni sarà uno dei maggiori bersagli del comico genovese.

    L’ultimo dato importante del sondaggio è proprio la percentuale raggiunta dalla Lega Nord che, dopo settimane di valori intorno al 4% recupera un punto e mezzo, probabilmente grazie al “nuovo corso” di Maroni, che riuscirà nei prossimi mesi a far rinascere, elettoralmente, un partito che sembrava morto. Su questa capacità di auto-conservazione di un movimento come quello leghista ci sarà molto da scrivere in futuro.

    In sostanza qualcosa si muove nel quadro politico ma è sempre l’incertezza a dominare come testimonia l’area del non voto, sempre molto alta, e l’unico elemento in grado di dare una svolta è la discussione sulla legge elettorale.

    Giuseppe Martelli

    RispondiElimina
  9. Giuseppe, scusa ma non ci sto a far sembrare che il m5s si aggiunge al carro di quelli che non vogliono Formigoni solo per fare "audience". Beppe Grillo da BEN PRIMA degli altri vuole Formigoni fuori dai coglioni e continua a dire che il suo mandato è incostituzionale!!! Qui un video di 2 anni fa dove alla fine ne parla, ma ne parlava da ancora prima mi ricordo..
    http://www.youtube.com/watch?v=yk6ewzahU3E

    Dunque al massimo sono GLI ALTRI che sfruttano ora la cosa che Beppe ha tirato fuori.. Non facciamoci prendere in giro ragazzi!

    RispondiElimina
  10. dopo 35 anni di voti sprecati, voglio contribuire a mandare a casa questa feccia, destra o sinistra che sia. Questi la crisi non l'hanno ancora sentita, Avanti con M5S

    RispondiElimina