Berlusconi riuscirà a rimontare come nel 2006? Il sondaggio

Sondaggio Dempolis per Otto e Mezzo sul ritorno di Silvio Berlusconi alla guida del centrodestra.


Campione di 1.010 intervistati.
Data di realizzazione del sondaggio: 8-10 dicembre 2012.
Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

18 commenti:

  1. Se fosse vero che 21% degli italiani ritenga che quel pregiudicato possa ancora una volta sfruttare la dabbenaggine e la stupidita' di tanti sprovveduti , vorrebbe dire che proprio non meritiamo di essere considerati parte di un paese civile e moderno. Spero che i sondaggi proposti non siano rappresentativi.

    RispondiElimina
  2. [OT]
    Fuori quei schifosi della Salsi e di Favia, son proprio contento.

    RispondiElimina
  3. Sono infiltrati di Bersani, che li candiderà al parlamento.

    RispondiElimina
  4. Hai sentito le parole della salsi ad 8 e mezzo? Alla domanda cosa votava ha risposto di non saperlo.. eppure rimane nella giunta del m5s per altri 3 anni. A quella interessano solo i soldoni che gli da il governo altro che storie. Mangia nel piatto del m5s e ci sputa dentro, se fossi la giunta emiliana sai che calcio in culo gli darei?

    Cmq ora è importante votare per raggiungere il numero di firme richiesto, diamoci da fare. A roma già mi sono trovato il baracchino dove votare.

    RispondiElimina
  5. Io sono contento per la Salsi, meno per Favia, e soprattutto non capisco perchè a Favia non l'ha cacciato subito. Che senso ha avuto dire che non si fidava più di lui ma che non lo diffidava, per poi cacciarlo mesi dopo? Mah..

    Io spero che, a parte in casi in cui sono gli stessi eletti e / o attivisti a richiedere la diffida di certe persone (quindi quasi tutti i casi fino ad ora visti), in casi "pubblici" come quello di Favia e della Salsi, siano gli attivisti tramite il blog a decidere. Non ci vorrebbe molto, basterebbe un sondaggio e via, la scelta è stata fatta ma in modo democratico. E inoltre essere cacciati in modo democratico per volere della base sarebbe stata una beffa, oltre a un danno, per chi è andato a dire in giro che nel m5s non c'è democrazia :D

    RispondiElimina
  6. Il problema è che hanno votato, ma la giunta non li ha cacciati, vuoi per amicizia, o per qualsiasi altro motivo. In sostanza se non si è fuori dal gruppetto di amici non si riesce ad analizzare con lucidità un evento. A suo tempo grillo non li cacciò molto probabilmente perchè non voleva creare un evento su cui si sarebbero accaniti i media e magari qualche esponente del m5s poco incline alle regole.

    Anche io sono dell'idea che è meglio tagliare un dito in cancrena prima che si allarghi al resto del corpo, ma si sa, grillo ci ha provato sperando che la cosa perdesse di importanza da sola, ma certe merde sono come le termiti dentro un albero, lavorano in silenzio rodendo da dentro l'organizzazione.
    In certi casi il pugno di ferro va usano, ne va dell'integrità del movimento.

    RispondiElimina
  7. Mi spiace, ma anche se posso essere d'accordo sui due personaggi espulsi, non sono per nulla d'accordo sui metodi e sulle assurde dichiarazioni dittatoriali di Grillo.
    Senza dubbio una votazione online come proposta da Dario sarebbe stata molto meglio. Così si da la conferma certa che il M5S è una dittatura. Io le dittature non le accetto quindi ora sono abbastanza nel dubbio (di nuovo!).
    Oltre tutto queste espulsioni hanno creato un precedente devastante. Ogni volta che un esponente eletto del movimento sarà in disaccordo con i boss verrà espulso, ma questo ben difficilmente si dimetterà e quindi il movimento porterà in parlamento persone che da esso si discosteranno e rimarranno in carica... bene, addio buoni propositi... la vedo grigia...

    RispondiElimina
  8. quoto marco..
    ho difeso ogni porcata del m5s fino ad ora..in nome del cambiamento..
    ora basta..non è più difendibile..
    è un movimento già corrotto prima di essere entrato in parlamento..
    (che siano le "spie" o che siano i "dittatori")
    rimane il dubbio che forse un movimento come questo dovrebbe limitarsi ad amministrare (e per ora bene!) le realtà locali..

    resta unicamente da sperare nel movimento arancione..

    RispondiElimina
  9. Se solo Grillo si facesse più da parte e lasciasse decidere la base su ogni cosa in stile Pirate Party, dio solo sa quanti problemi si risolverebbero automaticamente e quanti elettori non sarebbero più in dubbio ma anzi sarebbero "catturati".... :(

    Io continuo a considerare senza dubbio il m5s la più valida alternativa attuale, ma mi spiacerebbe votare di nuovo con la molletta sul naso, speravo di poter votare a testa alta quasi da sembrare una giraffa :(

    Inoltre più Grillo continuerà così, e più si perderanno elettori e rimarranno fanatici della persona di Grillo e dei metodi dittatoriali, in stile "Grillo fino alla morte". Non è così che è nato il m5s..

    Io comunque ci spero ancora, sono una persona ottimista come credo abbiate ormai capito :)

    RispondiElimina
  10. Noto che non avete capito un particolare non da poco e cioè che il m5s è un movimento che per la prima volta si presenta alle elezioni del paese, per la prima volta ha degli eletti, per la prima volta sta cercando di costruire un gruppo di persone che si presenteranno al parlamento. A questo aggiungiamo uno stato totalmente avverso al m5s, aggiungiamo un informazione avversa anch'essa, che oggi addirittura non ha parlato minimamente dello schifo riguardante i voti ed i tempi delle 2 settimane perchè non gli fa comodo.

    In sostanza un movimento nemico di tutto e tutti, avverso da qualsiasi organizzazione di stato e da qualsiasi partito e politico e voi mi venite a parlare di democrazia in unaGUERRA come questa?

    Mi stupisco come voi e molta altra gente non riesca a capire che se ora non si da una guida a questo movimento sotto bombardamento continuo, si sfascerà dopo pochi mesi. La presenza e le regole di grillo ORA SONO VITALI, non esiste altra strada ora come ora.

    Detto questo, se tra un anno tempo magari in cui il movimento avrà trovato un suo equilibrio ed una sua organizzazione interna, Grillo sarà ancora totale decisore delle sorti del movimento sarò daccordo con voi, ma ora come ora è vitale che sia così.

    In nessun altro "democratico" ed occidentale, e tantomeno europeo, ho mai visto una tale avversione e chiusura verso un partito politico. Gli stessi piraten in germania non sono mai stati ostacolati in questo modo, eppure hanno avuto diversi problemi interni proprio perchè senza una figura di punta che desse un tracciato base da seguire e imponesse delle regole basilari.

    Non so se avete mai letto la storia dei piraten ma di beghe interne se ne sono viste e si continuano a vedere. Grillo ora come ora è vitale, c'è poco da fare e aggiungo che rimane l'unica strada, anche perchè quali sono le altre opzioni?
    Il pdl ladrone? o il pd colluso? Monti difensore delle banche e della chiesa? ocos'altro? Siamo seri e ragioniamo, non andiamo solo di pancia come fa la massa di italiani.

    RispondiElimina
  11. volevo dire:
    In nessun altro PAESE "democratico" ed occidentale,

    RispondiElimina
  12. Perché tu pensi che la gran parte di chi voterà del M5S non lo farà "di pancia"?

    LOL siete irresistibili

    RispondiElimina
  13. Per quanto riguarda il movimento arancione non scherziamo, qualche articolo preso riguardo questo movimento:

    - “Noi di Rifondazione salutiamo molto positivamente la nascita del Movimento Arancione e lanciamo la proposta di costruire tutti insieme un quarto polo contro le politiche di Monti”

    - Un quarto polo “composto dal Prc, Idv, i Verdi, gli Arancioni e tutte le liste civiche. Una lista unitaria anche perdendo ognuno il proprio simbolo”.

    - "Lasciati in sosta altri sindaci del centrosinistra – come Emiliano, Doria e Pisapia –, accomunati nell’analisi ma disposti solo a un’alleanza organica nel centrosinistra,"

    In sostanza un altra appendice della sinistra presentata in modo falsamente liberale e di innovazione, quando la greppia è sempre la stessa, quella del pd e dei suoi tanti partitini alleati, compreso l'idv ballerino in cerca di parlamento. Ma perfavore.

    RispondiElimina
  14. Zeifrost lo fa perchè è l'ultima alternativa realmente nuova, il resto è il ladrocinio e la collusione con la vecchia politica, non esistono altre opzioni.

    RispondiElimina
  15. Sono d'accordo con Homer che non esistono altre opzioni, però dopo queste ultime vicende forse non ci sono proprio opzioni!
    Sul resto del discorso di Homer, mi può anche stare bene il punto "siamo in guerra e quindi servono decisioni veloci e niente proteste", ma allora Grillo deve dichiarare pubblicamente che il momento è grave e serve un dittatore e chiedere fiducia in lui per un lasso di tempo limitato, come facevano gli antichi romani quando erano nella merda...
    Poi alla gente decidere se seguirlo o meno.
    Dire che chi mette in dubbio la democrazia del movimento se ne deve andare è un'idiozia che si contraddice da sola e che mi fa pensare che non ci sia tutto con la testa. A questo punto devo chiedermi se ha senso seguire uno che ritengo mezzo matto...

    RispondiElimina
  16. Bè Marco, il messaggio agli elettori del m5s l'ha dato bello chiaro direi, magari non ha detto "apro una dittatura" ma ha fatto capire bene che non è il momento di perdersi in chiacchiere e rischiare un implosione dato che la guerra c'è tutta ed infuria pesantemente. Penso anche abbia dato bene l'idea della gravità del momento senza giri di parole.

    http://www.youtube.com/watch?v=-rvlcRiowl4

    Cmq ritengo che anche se i modi di grillo possono sembrare dittatoriali, sono sicuro che qualora il m5s entrasse in parlamento le decisioni sarebbero sempre del popolo, mediante la rete.
    Il m5s è quello e non potrebbe fare altrimenti, perchè in caso contrario perderebbe il consenso di chiunque.

    Insomma la sostanza rimane quella, voce e decisione al popolo, i fatti odierni equivalgono a misure di emergenza, magari attuata in modo scoordinato e caotico ma per l'unico fine di rafforzare un movimento che ha visto e vedrà in futuro nel suo interno personaggi con secondi e terzi fini e se in certi casi non subentra il potere decisionale di un garante, siamo belli che fottuti.

    RispondiElimina
  17. Mm Homer il fatto che il m5s abbia contro tutti è vero, ed è anche vero che il m5s è praticamente in guerra..
    Però capisci che se mi dici che ognuno vale uno, e poi invece decidi tutto te, la cosa non mi sta più bene. Che danno avrebbe fatto scegliere tutti insieme che fare con Favia e Salsi?? Credi davvero che, anche se per ipotesi la base li avesse salvati, le cose non sarebbero cambiate? Idem se la base li avesse espulsi..

    Ragazzi ci vuole anche un minimo di strategia, se tutti i media di parte ti accusano di non essere democratico e trasparente, dai democrazia e trasparenza e zittiscili. Invece che è successo?

    Trasparenza: per le parlamentarie non c'è stato nessun tipo di controllo e per carità, io ci posso anche credere che i voti sono stati tutti reali e non modificati, ma non c'è nulla di tracciabile, nessuna garanzia, niente di niente, e ciò è triste. Che ci voleva a far vedere i voti di ogni persona come in Liquid Feedback? Mistero.

    Democrazia: per le parlamentarie ha deciso tutto Grillo, e ora dal nulla decide anche l'espulsione dei 2 personaggi più discussi. Ora deciderà anche quando e come potremo cambiare il programma e chissà cos'altro. Perchè non possiamo decidere tutti insieme date e modalità? Basterebbe stilare varie opzioni e metterle a sondaggio in modo che solo gli iscritti potrebbero votare.

    Io mi aspettavo di poter scegliere insieme agli altri cosa fare e quando fare le cose, invece decide tutto Grillo e io posso fare solo quello che vuole lui e quando lo vuole lui. Io spero che le cose cambino, e sono sicuro che se non cambieranno andrà sempre peggio per il m5s.

    Poi attenzione, io critico tanto il m5s perchè nel m5s credo ancora e in questo momento non mi sta piacendo Beppe, ma sia chiaro che gli altri partiti fanno, han fatto e faranno ben di peggio!!! Il m5s ha problemi di democrazia interna, gli altri partiti hanno problemi di scelte di merda fatte in passato e che tutt'ora non cambiano, scusate se è poco.
    E la penso come Homer anche sulla lista arancione e sulle altre liste - merda. Per tanto Marco io credo che, anche se non voterai di gusto, dovresti comunque votare, perchè non votare vuol dire consegnare il paese nelle mani dei più forti, e non credo che sia questo ciò che vuoi. Vota dubbioso, ma vota!!! Altrimenti poi non lamentarti.. :/

    RispondiElimina
  18. Io sono d'accordo con te sui problemi di democrazia odierni Dario, però mi ripeto, devi tenere conto della situazione odierna.
    Qui è tutta una corsa ad avere le persone per presentarsi al parlamento, una vera e propria corsa contro il tempo, le stesse selezioni dei rappresentanti in lizza per il parlamento sono state fatte in tempi record, la data delle elezioni da marzo è slittata a febbraio (ben 2 mesi) il che non fa che aumentare la velocizzazione delle selezioni e naturalmente porta anche a fare qualche salto sulla "burocrazia" interna al movimento. E nonostante tutto ogni volta ne esce una nuova, l'ennesimo bastone tra le ruote che rischia di mandare a monte la possibilità del m5s di entrare in parlamento come i voti in 2 sole settimane. Capisci da te che in certi casi, cioè in casi di PURA SOPRAVVIVENZA non bisogna andarci per il sottile e diviene prioritario saltare certe procedure altrimenti non si fa in tempo a rientrare nelle date.

    Per quanto riguarda far vedere di essere democratici per smorzare le critiche, sai meglio di me che i media ti impalano anche se fai il santo o l'essere + democrartico del monto, perchè il loro fine unico è screditare il m5s che questo faccia bene o faccia male, il fine unico è quello, quindi fare i bravi bambini o i despoti cambia poco o nulla per quanto riguarda i media.

    Avrebbe potuto mettere i numeri dei voti su ogni eletto? Concordo, però non fossilizziamoci sempre su sta favola dell'uno vale uno perchè si sa che è riferita alle votazioni una volta al parlamento e ai membri del m5s, grillo ne è il fondatore e va da se che non può valere come qualsiasi altro membro perchè detiene il marchio, di conseguenza ha dei compiti, responsabilità, oneri ed onori, soprattutto per quanto riguarda la scelta dei componenti del movimento. E' un dato di fatto, detenendo il marchio è l'unico (quindi non è come gli altri) a poter "giuridicamente" eliminare chi vuole dal movimento chi non segue i dettami del movimento. D'altronde è sempre stato chiaro, nel m5s ci sono poche regole basilari, dal momento in cui metti il piede dentro il movimento di cui detengo il marchio devi stare a tali regole altrimenti vai fuori, cosa che poi accade in qualsiasi partito esistente, solo che se lo fa grillo apriti cielo, se lo fanno gli altri, tutto rimane nel silenzio + totale.

    A questo punto mi chiedo, vale la pena fare il gioco dei nemici del movimento criticando ogni mossa o vale la pena stare dalla parte di un movimento che per quanto ogni tanto faccia qualche errore di ingenuità e di giovinezza, mantiene sempre cmq una pulizia esemplare tra le sue fila?
    Non ultima la notizia di oggi di Antonio Venturino, vice presidente in sicilia del m5s che si è tolto dallo stipendio mensile ben 3.244,22 euro al mese. Mi chiedo ma chi cazzo di partito fa ste cose? Quale cazzo di partito si toglie le sovvenzioni e si abbassa gli stipendi?
    Bè quando vedo ste cose onestamente non mi viene alcun risentimento se grillo ogni tanto fa sfondoni o decide qualcosa in autonomia, perchè so che lo fa per i problemi odierni di tempi e di pressione verso di se e verso il movimento e questo gli elettori lo devono comprendere e non sputare solo sentenze come spesso ho letto sul blog del m5s (anche se molti di loro sono i soliti cojonazzi del pd-pdl).

    E' un pò come se uno mi desse vitto e alloggio gratuito nella propria casa ed io mi mettessi a lamentare che il letto è scomodo ed il vitto scadente.. insomma diciamo che c'è modo e modo di analizzare determinate cose anche rispetto alle circostanze odierne, circostanze di timore, fretta, problematiche interne, esterne, e chi + ne ha + ne metta.

    RispondiElimina