Il sondaggio elettorale per il Corriere della Sera di Scenari Politici

Sondaggio politico elettorale di Scenari Politici per il Corriere della Sera sulle intenzioni di voto degli italiani. 

Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

19 commenti:

  1. bene...a quando il fallimento dell'italia?

    RispondiElimina
  2. Con le dinamiche dello scenario politico i sondaggi sono già superati mentre li fanno !!!
    Fino al 25 febbraio notte non sapremo davvero chi avrà vinto e chi avrà perso... ma soprattutto se dovremo tornare di nuovo alle urne due mesi dopo !!!

    RispondiElimina
  3. @king
    Quando le zone bordeaux saranno azzurre.
    Li allora avremo la certezza che gli italiani vogliono regalare il paese ai mafiosi.

    RispondiElimina
  4. Condivido in parte il sondaggio. Se pdl e lega si alleano Lombardia e veneto rimarebbero bordeaux. Un conto sono i numeri dei singoli partiti e un conto sono quelli di un'alleanza. In lombardia e veneto ci sono due variabili che stravolgerebbero i numeri dell'asse lega pdl. In lombardia c'è la candidatura di Albertini.Formigoni sostiene Albertini (comunione e liberazione è una vera macchina elettorale in lombardia e sostiene Albertini). E secondo voi lo stesso elettorato sostiene contemporaneamente l'asse nazionale pdl lega? Ma dai.... queste sono logiche da soldatini. E in veneto c'è la variabile Tosi. Scusate ma non è una variabile marginale. L'unica performance dignitosa della lega negli ultimi tempi è stata quella di Tosi(e lo sa anche Zaia, che è contrario all'asse lega pdl). L'alleanza lega pdl in Veneto sarebbe devastante per entrambi. I numerini non possono sommarsi asetticamente. Singolarmente sono numeri credibili, messi insieme come alleanza fra partiti possono variare molto. Su quali contenuti si alleano? Solo una questione personale di tutela di berlusconi per il pdl e solo per questioni di poltrone per la lega. Su queste basi l'elettorato leghista e del pdl rimasto li rivoterebbero? Ma dai...scendete dal palazzo e parlate con la gente. Vedrete le cose in modo molto diverso.

    RispondiElimina
  5. Aggiungo una cosa che ritengo importante su scala nazionale. Grossi pezzi di comunione e liberazione si stanno dirottando verso la lista Monti. Questo comporterà un emorragia di voti devastanti per il pdl, sopratutto al nord.

    RispondiElimina
  6. Ma lol.. la solita farsa.
    Si vede chiaramente che anche questo sondaggio è spudoratamente pilotato per un semplice motivo, qui si rappresenta un italia fondamentalmente per l'80% di sinistra, tra le escluse c'è la sicilia.
    Ora, le uniche regionali che si sono viste fino ad ora sono quelle della sicilia con il m5s come primo partito, e guarda caso nella mappa è un incognita. Alchè viene da pensare: ma vuoi vedere che hanno tinto l'italia di rosso solo perchè ancora non si sono testate le altre regioni alle urne? Della serie, "nell'incertezza do la regione al csx," bella prova di serietà.

    La sicilia è gialla solo perchè ci hanno sbattuto la faccia e non possono negare l'evidenza, ma andiamo a pensare alla possibilità che anche in altre regioni non ancora messe alla prova alle urne, il m5s sbanchi come ha fatto in sicilia, invece di dare come al solito per scontato che la sinistra sia vincente.

    Solita riprova che anche questo è l'ennesimo sondaggio pilotato, che da per scontata una vittoria netta solo perchè ancora non messa alla prova, della serie, serietà = 0.
    Poi vabbè, il sondaggio lo fa il corriere della sera, testata notoriamente di sinistra e già da quello si capisce tutto.

    Alè, continuiamo a fare mala informazione come d'altronde accade ogni santo giorno in questo paese.

    RispondiElimina
  7. Homer, mi permetto di fare alcune osservazioni. Ci sono sondaggi regionali aggiornati a Dicembre che indicano che la coalizione di centro sinistra è vincente in molte regioni. E ci sono sondaggi per il m5stelle più che lusinghieri, anche se,a mio avviso, sempre sottostimati. La Sicilia è in giallo perchè non si capisce cosa farà Miccicchè. Se si stringe un'alleanza con il pdl(ma è improbabile) forse la Sicila potrebbe vincerla il centrodestra. Se invece ciò non avverrà potrebbe essere probabile che la regione Sicilia venga conquistata dal csx,nella stessa modalità con cui è avvenuto con Crocetta.

    RispondiElimina
  8. Allora,negli apparati di partito girano altri sondaggi.Pdl e M5S sono al 20 e Fratelli d'Italia intorno al 4-5!I partiti che appoggiano Monti hanno tutti insieme il 10-12% anche con Monti in campo,mentre il PD è intorno al 27%!
    Alcuni "poteri forti" stanno tentando di lanciare sondaggi fasulli,nei quali Monti avrebbe il 20% o più,ma non è così e in giro non si vede molta gente soddisfatta di quello che ha fatto l'ex-premier.Io non vedo gente in fila per votare la lista Monti,anzi mi sembra stia succedendo il contrario.

    RispondiElimina
  9. Poi mi si permetta di ricordare che i sondaggi del Corriere,o del Tg3,o de LA7 o Repubblica sono sicuramente di parte.

    RispondiElimina
  10. La cosa che mi stupisce e' la lega stimata al 7%...non mi sembra possibile

    RispondiElimina
  11. Nostravemus, converrai con me che un conto è essere il primo partito del paese con 7, massimo 10% di differenza dal secondo (m5s) anche se personalmente penso che la differenza sia minore, un conto è fare una cartina dove l'80% del paese è di csx, ste medie sono chiaramente fasulle e di parte, poi ripeto, visto chi le da (corriere della sera) la cosa appare + che palese.

    RispondiElimina
  12. E dai,ormai i dati in base ai quali PDL e M5S sono al 20 e il PD al 27,mentre Monti solo al 10-12 li sanno tutti,ma il Corriere sembra voler aiutare Monti,ma c'era da aspettarselo.Come al solito Grillo è sottostimato.La Lega starebbe intorno all 8%.

    RispondiElimina
  13. Quei sondaggi regionali li trovate su scenari politici, sono fatti per regione e sono aggiornati al mese di Dicembre. Non sono fatti nè dal Corriere,nè dal tg3 o quant'altro. Un conto sono i desideri e un conto il sentiment che c'è nel paese. E' innegabile che in questo momento il csx ha chance abbastanza fondate di vittoria, così come è innegabile che il pdl stia perdendo pezzi consistenti e forse arriverà al 10% se tutto va bene(Berlusconi non dice la verità sui sondaggi e lo sa):Homer sul m5stelle io sono il primo ad affermare che le percentuali di tutti i sondaggi sono sottostimati. Lo percepisci tra la gente e penso che molti astenuti, se votassero, sarebbero un sicuro bacino del m5stelle. La vera sorpresa in queste politiche sarà proprio il m5stelle, ma i miei dubbi e i dubbi tra le persone con cui parlo è: può essere in grado di governare? Questi dubbi dovrebbero essere fugati dalla dirigenza m5stelle. Io penso che gli schemi siano saltati. Se le proposte saranno convincenti le sorprese sono dietro l'angolo.

    RispondiElimina
  14. Boh, io penso che attualmente la mappa sia veritiera invece.

    Per centrosinistra non si intende solo il Pd, ma anche Sel e forse pure Fds. Tutto per dire che il centrosinistra stando ai sondaggi nazionali è intorno al 40%, e il m5s, per quanto forte, ora come ora possiamo solo sperare che sia al 30%. Il centro destra poi non ne parliamo..

    In sintesi, ora come ora il paese è del centrosinistra che ci piaccia o no, ma questo non vuol dire che le cose non possano cambiare, anche perchè in Piemonte ed Emilia, il m5s non è mica distante eh ;)

    RispondiElimina
  15. Dario, condivido in pieno la tua analisi. Non è distante neanche in Veneto.

    RispondiElimina
  16. Il fatto che un sondaggio del Corriere della Sera, berlusconiano di ferro fino a poco tempo fa, faccia la ola a Bersani,indica che ormai l'estabilishment italiano, europeo ed occidentale hanno accettato Bersani come prossimo presidente del consiglio.
    E che il Corriere della Sera dopo le elezioni sarà assegnato a Della Valle, nemico di Berlusconi ed organico al centrosinistra.

    RispondiElimina
  17. Beh, Dario, sicuramente si capisce l'aria che tira e ci sono sempre riposizionamenti. Tuttavia quello che percepisco tra la gente è che gli argomenti televisivi non modificano di una virgola, anzi accentuano, l'indecisione e lo smarrimento. Queste elezioni sono caratterizzate da sondaggi su intenzioni di voto certe. Ma quelle degli indecisi o degli astensionisti sono circa la metà dell'elettorato. A questo enorme bacino di elettori può rivolgersi soltanto la militanza nel territorio. Quindi i sondaggi possono essere stravolti. Attualmente vedo muoversi più a proprio agio i miltitanti di csx e del m5stelle, un tantinello la lega(gli altri partiti non si vedono proprio). La partita è ancora aperta, non è per niente chiusa.

    RispondiElimina