Euromedia Research il sondaggio elettorale sulle intenzioni di voto

Ecco il sondaggio completo di Euromedia Research  sulle intenzioni di voto degli italiani. Nella puntata di ieri sera di "Porta a Porta" Silvio Berlusconi" aveva solo accennato alcuni dati del sondaggio.
Sondaggio realizzato tra il 7 e l'8 gennaio 2013 su un campione di 1.000 casi con metodo C.A.T.I. 

Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

22 commenti:

  1. Considerando che questa è la sondaggista preferita di Berlusconi non mi pare che ci sia quell’irresistibile rimonta che dice

    RispondiElimina
  2. si ma è anche l'unico che da il PDL e la lega cosi in alto.
    io mo farei delle domende sull'attendibilità di tutto ciò

    RispondiElimina
  3. Euromedia Research è sicuramentel'Istituto di ricerca più affidabile ed il fatto che ci si rivolga Berlusconi significa poco.Hanno un metodo molto accurato nel fare i sondaggi e tanti dipendenti preparati.L'unica cosa che devo rilevare però è che io ho un sondaggio un pò diverso rispetto a quello di Berlusconi .Il CX èancora piùin alto,mentre Monti è sotto al 10!

    RispondiElimina
  4. Pdl e lega sino a 15 mesi fa hanno governato. Nei precedenti anni tutte le grandi balle spaziali che stanno proponendo oggi non le sono venute in mente allora. Siccome la gente scema non è ad ogni balla ridono ma poi si incazz... Io tra la gente sento parlare molto del m5stelle e stanno considerando di votarlo. Qui lo danno al 12,5% e anche altri sondaggisti si "allineano" ma credo che saranno sonoramente smentiti. Il pdl al 20%? ma per carità, è al 70% e la lega al 300%. Lo si percepisce chiaramente tra la gente,sopratutto quella che li votava. Si proprio quelli che li votavano.

    RispondiElimina
  5. Simo in base a quali dati dici che Euromedia è il più affidabile? Solo perchè da il pdl alto? Non mi vorrai far credere che pensi davvero che ora il m5s sia sotto il 15%!!!! :)

    RispondiElimina
  6. Sta per partire lo tsunami tour del m5stelle. Dal 14/1 al 22/2 Grillo farà tappa in 100 città. Dario, le balle spaziali stanno per essere spazzate. Altro che Euromedia, allaccia le cinture, si parte.

    RispondiElimina
  7. Per me sentir dire che Euromedia è l'istituto di sondaggi più affidabile è un'eresia inaccettabile,visto che la Ghislieri è praticamente una delle cosidette amazzoni di Berlusconi, e peraltro mi sembra di avere letto da qualche parte che non è nemmeno laureata in statisitica.
    Sostenere che un partito defunto solo poche settimane fa come il PDL, che in Sicilia era al 10-11% (ed in una delle regioni dove era più forte)sia tornato al 20 è una falsità oltrechè tecnicamente impossibile.
    Altrimenti non si spiega perchè qui nel Lazio abbiano fatto il diavolo a quattro per accorpare le regionali alle poltiche, vista la fifa blu che hanno che gli elettori sbugiardino la disperata operazione di marketing politico-elettorale messa in atto.
    Nel Lazio la gente si deve misurare tutti i giorni con le conseguenze tremende dello spaventoso malgoverno del PDL, dalla disoccupazione alle stelle alla sanità distrutta, dai trasporti urbani ed extraurbani letteralmente a pezzi (i conducenti degli autobus pubblici praticano quello che una volta si definiva lo sciopero a gatto selvaggio per protestare contro i mezzi pubblici senza manutenzione e spesso nemmeno l'assicurazione) all'emergenza rifiuti che sta per arrivare ai livelli di Napoli.
    Nessuna disperata operazione di marketing politico-elettorale, peraltro abbastanza obsoleta (Sgarbi direbbe "analogica") può coprire le naturali dinamiche del consenso elettorale.

    RispondiElimina
  8. Quoto totalmente juangomez, a tutto il casino che sta facendo B. non è che sto pdl (per fortuna) sia poi cresciuto così tanto, Euromedia lo dava ancora da settimane al 18% ed ora al 20 ((18,3 al 19.12.2012, 20,5 ora), altri che lo davano al 13.5 lo danno al 16 e chi lo dava al 15 ora al 17.
    Se la matematica non è un'opinione è cresciuto del 2%, con l'esposizione mediatica che sta avendo è un po' pochino, la frase che gira su alcuni giornali "pdl in volo" mi pare più propaganda che realtà.
    Secondo me il PDL farà come alle ultime elezioni del 2012 (dalle comunali in poi) una debacle, e la turnè di Grillo invece farà recuperare punti a M5S, vedere che si "ammazza" dalla fatica per girare tutte le piazze d'Italia gli attirerà simpatie come avvenuto in Sicilia. PD e Monti invece se la giocano; se Monti tira fuori qualcosa di interessante può recuperare perché la gente, pur detestandolo un po' per le tasse eccessive, sa che quel che dice poi lo fa.

    RispondiElimina
  9. La media dei sondaggi regionali aggiornati al 9/1 insieme a quelli regionali danno il csx con maggioranza alla camera(346) e al senato(169).Fonte Termometro politico sondaggi. Quindi allo stato attuale hanno la maggioranza sia alla camera che al senato(dove i meccanismi di assegnazione sono complessi, ma alla fine si giunge a quei numeri). L'unica nota stonata è quella del m5stelle. La media del 14,5 è sottostimata. Comunque con una percentuale del 18%,assolutamente alla portata il m5stelle avrebbe 98 deputati e 48 senatori. Sarebbe una sana ed incalzante opposizione che farebbe bene all'italia.

    RispondiElimina
  10. Dopo la trasmissione di Santoro di ieri sera dominata da Berlusca, ribadisco il mio giudizio: il csx vincera' con il 35 % mentre il PDL-Lega arrivera' al 30%....Monti uscira' con le ossa rotte dal confronto.

    Per il senato, bisogna' vedere, Lombardia, _Veneto_Sicilia

    RispondiElimina
  11. L'ho vista la trasmissione di ieri da santoro, fino alla fine e onestamente non mi sembra ne sia uscito bene berlusconi. A parte la faccia tirata dal nervosismo eccetto qualche caso di sorriso molto tirato, la performance di ieri secondo me ne è uscita pesantemente minata.

    A parte che non ha potuto parlare del programma perchè incalzato da santoro (che tra l'altro ci è andato anche piuttosto leggero dato che poteva fare certe domande che lo avrebbero ribaltato) ma la performance di berlusconi è stata piuttosto avvilente, in special modo durante la lettura della lettera a travaglio ha toccato il fondo, per non parlare del pubblico che lo derideva.

    In sostanza si è avuta l'immagine di un politico al capolinea senza + credibilità, aggrapparsi sugli specchi, facendo finta di nulla col passato.

    Per riassumere in una parola: penoso.

    RispondiElimina
  12. Stando ai giudizi sulla rete per il 74% ha vinto Berlusconi contro Santoro e la riprova è che anche alcuni giornali di sinistra l'ammettono!Santoro ha fatto una figuraccia e molti indecisi che magari pensavano di votare a sinistra ora non la voteranno più,per colpa di questo casinista.

    RispondiElimina
  13. Anche io ritengo che abbia vinto Berlusconi (di misura, siamo piuttosto vicini al pareggio) a Servizio Pubblico.
    Ha saputo muoversi da vero commediante e politico non facendoci mancare gag penose (tipo quando voleva stringere la mano a Santoro o quando ha pulito la sedia dove era seduto Travaglio), ha fatto il gioco delle tre carte con fatti oggettivi, ha saputo resistere in maniera piuttosto convincente per buoni 2/3 della trasmissione.
    Nell'ultima parte, invece, è stato mandato tutto in caciara, perdendo il senso della trasmissione.
    I giornalisti presenti non hanno inchiodato nessuno, non sono stati così incisivi come mi sarei aspettato: complice sicuramente un accordo molto vincolante sugli argomenti da evitare.
    Travaglio è spiccato rispetto agli altri, ma sottotono rispetto i suoi standard, molto intelligente nel lasciar perdere le schermaglie inutili di Berlusconi e soprattutto ha evitato il famigerato trabocchetto Montanelli; suo tallone d'achille.

    L'impressione finale è un Berlusconi invecchiato, senza lo smalto e la grinta di un tempo (vi ricordate il famoso indice-buca-televisore-tolgo-ici?) che ha saputo lottare in territorio ostile (neanche più di tanto) ma che esce acciaccato dallo scontro senza aver recuperato il terreno perso.
    Ricordiamoci che adesso è lui che deve rincorrere per varie ragioni: molta colpa della crisi è stata addossata a lui, francamente ha faccende difficilmente giustificabili (inquisiti a lui vicini, ragazze a libro paga, etc.), non può più giocare la carta del io-sono-la-luce-del-rinnovamento (oh- è lì da più di 18 anni); insomma se fosse uscito splendente e smagliante da Servizio Pubblico e avesse ribattuto colpo su colpo qualche cosa si sarebbe mosso, ma così come è andata chi era disilluso rimane disilluso e chi era entusiasta rimane entusiata.

    RispondiElimina
  14. che comunicativamente abbia vinto Berlusconi ieri sera può anche essere, d'altronde è un pagliaccio che sa conquistare il pubblico e lo sappiamo, ma secondo me non guadagnerà nei sondaggi.
    se ad alcuni ex votanti pdl vedere il galletto che si agita nel pollaio può aver ridato entusiasmo, ad altri sentire tutte le porcate che ha combinato li può allontanare ancora di più.
    di solito lo sentono parlare sempre in trasmissioni con conduttori zerbini, con Santoro hanno dovuto sentire anche qualche verità sul suo passato criminale, sulla scelta di parlamentari impresentabili e sulla sua incapacità politica.

    RispondiElimina
  15. Lowiz,il punto è che quando il 20% di indecisi deve alla fine prendere una decisione,pensando che la sinistra sia rappresentata da quel buffone di Santoro,la sinistra non la votano più.Santoro andrebbe silenziato,come direbbe qualcuno!:-)Santoro spaventa gli elettori più moderati con le sue dosi eccessive di giustizialismo.I forcaioli hanno fatto il loro tempo,l'Italia va ricostruita con pacatezza.Mia sorella e suo marito che sono indecisi,ma credo volessero votare per il centro-sinistra,dopo la trasmissione di ieri non credo lo faranno più.La sinistra forcaiola fa scappare i moderati.Io che sono di destra,ma non del PDL per questioni ideologiche,non essendo liberista,non mi appassiono più di tanto alle vicende private di B.,tanto la sinistra non la voterò mai,ma le elezioni si vincono conquistando gli indecisi e posso dire con certezza che gli indecisi stanno prendendo decisioni che non piaceranno a Bersani.

    RispondiElimina
  16. Ah Simò, dormi tranquillo, la sx il voto tuo nun lo vòle...

    RispondiElimina
  17. E non l'avrebbe mai avuto infatti!:-)

    RispondiElimina
  18. Gli indecisi non credo voteranno nè PD nè PDL, altrimenti che razza di indecisi sono... questi partiti erano lì anche prima.

    Comunque non seguo il ragionamento sul fatto che un indeciso vicino al centro sinistra non pensi più a dare il suo voto a centro sinistra dopo aver visto Servizio Pubblico.

    L'idea di Berlusconi da Santoro era: recupero tutti i voti persi con, l'idea di Santoro: ora lo sbugiardo davanti a tutti.
    Come è andata veramente: niente di tangibile.

    RispondiElimina
  19. Alla sinistra non interessano i voti dei fascisti!

    RispondiElimina
  20. SECONDO UN NS SONDAGGIO,RACCOLTO SU 25 CONDOMINII DI ROMA ED ELABORATO DA 2 PROFESSORI UNIVERSITARI DI SCIENZE POLITICHE(S.RICCARDI ED E. GIUSTI)ALLE H 12 DEL 11/GEN/2013, RISULTANO VOTATI I SEGUENTI PARTITI:
    PD 33%
    SINISTRA VENDOLA 3%
    PDL 28%
    MONTI 9%
    LEGA N. 2% (SIAMO A ROMA)
    GRILLO M5S 8%
    ALTRI 7%
    INDECISI 10%

    RispondiElimina
  21. Sondaggio a casa mia a 'sto punto:

    4 votanti: M5S 100%

    u.u

    RispondiElimina
  22. infatti mangerete parecchia sabbia a casa tua... quei 30 deputati grillisti si venderanno in meno di 2 anni!
    non è riuscito Berlusconi con i soldi a tenere insieme 4 arrivisti, pensi che ci riesca Grillo con due baggianate da urlo che riscuotono solo "mipiace" su facebook?

    RispondiElimina