Sondaggio ISPO per il Corriere della Sera

Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

37 commenti:

  1. si ma l'astensione? se no è difficile andare a calcolare quanti voti effettivi siano

    RispondiElimina
  2. in italia non si voterà + :(

    RispondiElimina
  3. Certo che il pd è penoso ma l'udc lo supera.
    Casini dopo aver dato il culo a destra e sinistra svariate volte, appena ha visto che il pd ha qualche possibilità di andare al governo si è buttato subito a tuffo tra le braccia di bersani, sta bagascia da 4 soldi, opportunista senza uno straccio di dignità.
    Che aspettiamo a mandare sotto i ponti tutti sti ladracci zozzi?

    RispondiElimina
  4. Certo, se il sondaggio lo commissiona il corriere della sera allora sono sicuro che rispecchi la realtà, specie il pdmenoelle in testa...ahahahahahah!

    RispondiElimina
  5. HAHAHAHA

    TUAMADRE=PERIPATETICA

    RispondiElimina
  6. @ 09:53

    Ecco a voi lo scemo del villaggio!

    RispondiElimina
  7. il tizio che ha postato il commento delle 09.53 secondo me è fassino

    RispondiElimina
  8. Fassino stai zitto!!!

    RispondiElimina
  9. Attenzione che col maggioritario vince la coalizione che prende piu' punti. Con la scomparsa di un centrodestra tutti gli schemi sono saltati. Il PD puo' optare per presentarsi da solo o al piu' con l'UDC per arginare il fenomeno M5S. PD + UDC gia' oggi sono al 31,9%, mentre per il M5S il mercato complessivo e' pari al 29,3%. Anche ipotizzando un'alleanza con l'IDV abbiamo oggi che:
    PD + UDC = 31,9%
    M5S + IDV = 26,8%
    Quindi ad oggi, comunque la si guardi, grazie al maggioritario il PD avra' un governo col 55% dei parlamentari che puo' allargarsi ulteriormente con l'appoggio esterno di SEL. Il PD inoltre potra' decidere di includere SEL nella squadra da subito se il M5S dovesse rimontare nei prossimi mesi.

    L'unica speranza per il M5S e' una novita' a liste presentate che possa sbaragliare questi sondaggi: potrebbe essere un programma elettorale che vada a genio agli italiani, la presentazione di una squadra di candidati molto convincente o un crollo del PD dovuto o a questioni etiche/legali o un crollo dell'economia. A liste presentate e senza possibilita' di muovere piu' le pedine il M5S dovrebbe fare una rimonta incredibile per superare il PD, ma anche cosi' e' dura: infatti il M5S ha un voto "concentrato" soprattutto nel centro nord, mentre la rassegnazione del sud le impedisce di attecchire. Con il sistema attuale di voto anche se percentualmente su scala nazionale il M5S dovesse riuscire a fare meglio delle altre coalizioni con poco scarto e' possibile che il voto concentrato in alcune zone possa danneggiarlo.

    Non ultimo, il M5S ha tutto da perdere nei prossimi mesi. Dovendo definire programma e squadra e' molto facile che scontenti qualcuno: le proposte sui diritti LGBTI, sulla droga, sull'economia, sul lavoro, sull'immigrazione e sugli esteri facilmente allontaneranno piu' persone di quanto ne conquisteranno e questo perche' ogni italiano ha in mente un suo piano e delle sue leggi e non e' possibile fare la quadra, anche quando si ricorre al voto in internet sul programma.

    In sintesi: sara' molto molto dura per il M5S vincere.

    RispondiElimina
  10. Per anonimo delle 11,50:
    Analisi interessante, con la quale tuttavia non concordo.
    A mio avviso il M5S ha buone possibilità di governare in caso di alleanza (difficile) con l'IDV.
    Ripropongo qui una semplice analisi dei sondaggi che avevo postato in precedenza.

    3 mesi fa su 1000 intervistati solo il 45% esprimeva una preferenza e questa era la situazione, facendo una media ponderata tra IPSOS, SWG e MENTANA
    PD 27%;
    PDL 22%;
    M5S 8%;
    in cifre significa che su 1000 intervistati:
    PD: 121 preferenze;
    PDL 99 preferenze;
    M5S 36 preferenze;

    Veniamo a oggi: su 1000 intervistati il 55% esprime una preferenza, dunque aumento dei votanti. Facendo una media ponderata tra i principali sondaggi.
    PD 25%;
    M5S 20%;
    PDL 17%;
    In cifre significa che su 1000 intervistati:
    PD 137 preferenze;
    M5S 110 preferenze;
    PDL 93 preferenze.

    Da notare la crescita esponenziale del M5S: delle ulteriori 100 persone che hanno risposto al sondaggio, oltre la metà di queste ha espresso preferenza per il M5S che presto, a fine estate, diventerà la prima forza politica.
    Riguardo agli ulteriori 200 (20% ancora di indecisi), se poco più di 1/3 di questi voterà M5S, Il movimento di Grillo otterrà circa il 26% dei voti (primo partito), il PD scenderà al 19%, il PDL al 12%.
    Vanno poi considerati anche i residui cambi di opinione, per cui alcuni (pochi) che oggi sono intenzionati a votare per i partiti tradizionali, alla fine opteranno per il M5S.
    Anche al sud il M5S sta notevolmente aumentando i consensi: è passato dal 3-4 % al 9% in tre mesi, e continua a crescere.
    Il cambiamento al sud arriva sempre con ritardo rispetto al centro nord, ma alla fine arriva comunque.
    Credo che con le sue proposte, molte delle quali condivisibili, il M5S aumenterà ancora i consensi.
    Sotto elezioni anche i partiti tradizionali dovranno fare proposte (secondo me dicendo altre bugie) e, inevitabilmente, anche qui i loro elettori potrebbero restare insoddisfatti: il rischio di scontentare qualcuno sussiste per tutti.

    Da notare infine, satndo al sondaggio, che:
    M5S +IDV = 48,1%(potenziali)
    PD +UDC = 48,1% (potenziali)

    La partita per il M5S è tutta da giocare.

    RispondiElimina
  11. Il m5s non si alleerà mai con l'IDV però..
    L'IDV anche se ora fa la scandalizzata verso i rimborsi, li ha sempre presi, senza contare che se non sbaglio è pro tav.. Giusto per dirne due..

    Se il m5s si alleasse con l'IDV perderebbe un buon 10% - 12% secondo me. Non dimentichiamoci infatti che il m5s è eterogeneo e molti (fidatevi molti) sono schifati dall'IDV. Io personalmente spero in Lusi <3
    Per vincere le elezioni è il nostro asso nella manica, vai Lusiiiii parlaaaa :D

    RispondiElimina
  12. Ciao Dario, vediamo cosa combina Lusi: se canta come si deve, inizieranno a cantare (festeggiare) anche i grilli :) M5S in ulteriore notevole crescita.
    Io comunque mi aspetto più dal caso Penati: tra non molto dovrebbe arrivare il rinvio a giudizio

    RispondiElimina
  13. Vedremo dai :) Comunque nell'altro post ti ho risposto in merito alla tv non so se hai visto. Ciaoo

    RispondiElimina
  14. l'anonimo delle 11.50 ha "incosapevolmente" centrato il problema. Insomma, non appena 5 stelle dovrà dire che cosa vuola, esploderà il fatto che sia solo una concomitanza di voto, senza alcuna base politica condivisa. Un po' come Giannini del dopoguerra! e qui ... riequiscat!

    RispondiElimina
  15. Per Dario:
    si ho letto ieri gli articoli da te postati. :)
    Anche a me è parso di capire che preferiscono comparire nelle Tv locali; e sono d'accordo, dopo aver letto le motivazioni addotte.
    Ciao

    RispondiElimina
  16. Sono intenzionato a votare per il M5S,mi sono iscritto,cerco di diffonderne le istanze tramite i social network e le iniziative sul territorio,ma se non presenteranno una squadra di governo all'altezza delle sfide cui sono chiamati a fare fronte,non sprechero' il mio voto,perche' se ne avvantaggerebbe solo questa inusuale alleanza tra quei mafiosi dell'udc e quei ladri del pd.
    Non ho intenzione di farmi rapinare ulteriormente con nuove tasse,ne di vedere messi in discussione diritti essenziali cone sanita' e sicurezza,quindi se la situazione restera' cosi' com'e' e se il Presidente Monti si accollera' nuovamente l'onere di salvare il Paese,lo votero' senza alcun dubbio,al momento mi sembra l'unica sicurezza che abbiamo.

    RispondiElimina
  17. Sicurezza di fare la fine della grecia?
    Si monti è perfetto per questo.

    RispondiElimina
  18. Per Pier Rossi 12:29

    Sono l'anonimo delle 11:50. Avevo letto la tua analisi ed e' interessante pero' contiene un errore metodologico. Dai per scontato che un trend di crescita sia costante e che la curva continui in quel modo. Potrebbe invece essere che il M5S abbia avuto una forte accelerazione, raccogliendo un forte consenso dal suo bacino e l'abbia prosciugato quasi tutto. Questo e' cio' che il rallentamento della crescita dimostrerebbe: si e' passati da una crescita del 2% a settimana, a quella dell'1,5%, poi all'1%, poi dello 0,5% e ora 0%. Si e' vicini al punto di saturazione. Il bacino potenziale residuo, composto da persone che o non votano o votano altri partiti, sara' difficile da conquistare perche' e' possibile che loro chiedano in cambio qualcosa che l'attuale base del 20% non vuole. Insomma per prendere un 2% "di la'" si rischia di perdere un 2% gia' acquisito.

    Dicevo che la tua analisi contiene un errore metodologico perche' le curve che tu descrivi non e' che non sono prese in considerazione dai sondaggisti, anzi. Proprio la descrizione del bacino potenziale massimo e' il frutto di quei ragionamenti.

    Io credo che dopo la ventata di novita' del M5S (molti neanche lo conoscevano e sara' difficile raggiungere quelli, talmente lontani dalla politica, che ancora non lo conoscono oggi) abbia catturato il catturabile, provocando il suo terremoto e catalizzando le simpatie di un elettorato eterogeneo. Ma dopo l'exploit di Parma sara' difficile mantenere l'attenzione desta sul M5S: la stampa ci ignorera', tutta incentrata sullo scontro Renzi-Bersani e lo spettro di Berlusconi (strategia anticipata maldestramente e frettolosamente dalla Serracchiani) e il PD rafforzera' la sua immagine, scaricando il malgoverno di Monti alle sole responsabilita' di Monti. Le fanfare di Repubblica suoneranno a festa per il ritorno del figliol prodigo e ci sara' la benedizione della chiesa per la presenza dell'UDC. SEL e IDV le vedo fuori, Bersani non vuole chi continuamente mette il dito negli interessi lobbistici del PD. Grillo rischia di far danni, ora che soppesano ogni virgola giocheranno ad evidenziare qualunque cosa (avete notato come hanno distorto la posizione sull'euro?) e lui che e' troppo iroso e nervoso rischia di autodanneggiarsi.

    Ci vorrebbe Excalibur e in questo caso Excalibur potrebbe essere Santoro che si rompe del PD e faccia campagna pro Grillo. Ma non accadra', vedo gia' in arrivo una bella prima serata in Rai per il Michelone nazionale e cosi' il PD avra' il suo centravanti di sfondamento ...

    RispondiElimina
  19. Beh voglio vedere il PD dove vuole andare con l'UDC...unione dei corrotti

    RispondiElimina
  20. Ivan Fresco says :

    Il PD e l'UDC insieme a mio avviso potrebbero perdere qualche punto.
    M5S e l'IDV non staranno mai insieme per alcune posizioni discordanti, Di Pietro potrebbe allearsi con Vendola ( che scaricherebbe Bersani per via dell'alleanza con Casini)e Rifondazione + Comunisti italiani .
    Il PDL rialzerà un pò la testa se tornerà a guidarlo B. ( purtroppo gli italiani dimenticano in fretta ).

    Probabilmente vinceranno PD ed UDC ma poi voglio vederli governare con una maggioranza risicata. Tempo un anno e si torna alle elezioni e li sarà un successo per M5S....

    RispondiElimina
  21. Per anonimo delle 17,25:
    Ciao
    In realtà quando ho scritto il mio pronostico sulle intenzioni di voto nel prossimo futuro (M5S 26%, PD 19%, PDL 12%) ho tenuto conto del fatto che nel prosieguo il trend di crescita del M5S rallenterà in percentuale rispetto agli ultimi tre mesi, non che resterà costante.
    Mi spiego meglio:
    3 mesi fa su 1000 intervistati 450 hanno espresso una preferenza e il M5S era all'8%; significa che su 1000 persone soltanto 36 rispondevano M5S.

    3 mesi dopo, ossia oggi, su 1000 intervistati 550 hanno espresso una preferenza e il M5S è al 20% circa: significa che 110 persone risponsono M5S.
    Possiamo notare, dunque, che ulteriori 100 persone hanno risposto, e che i votanti del M5S sono aumentati di 74 unità: 110 persone oggi - 36 persone di tre mesi fa e otteniamo altre 74 persone per il M5S.
    Significherebbe che ben il 74% (74 su 100) hanno risposto M5S.
    Dico significherebbe perchè, con ogni probabilità, non tutte le ulteriori 74 persone pro M5S provengono dai 100 nuovi che hanno oggi risposto: alcuni, immaginiamo 14, vengono da altri partiti.
    Quindi possiamo dire che 60 persone su 100 hanno detto M5S, ossia 3 su 5.
    Restano ulteriori 200 persone indecise che andranno a votare (immaginiamo quindi che vadano a votare il 75% degli aventi diritto)
    Bene, nel preventivare il mio 26% per il M5S ho tenuto conto che delle ulteriori 200 persone non saranno 120 a votare per il M5S, ma 80: crescita quindi meno intensa, non più 3 su 5, ma 2 su 5.
    Sommando altre 80 persone alle 110 di oggi abbiamo 190 preferenze su 1000 intervistati per il M5S, che in cifre significa il 25,3% qualora vadano a votare il 75% degli aventi diritto.
    Considerando poi la situazione economica sempre più difficile, arrotondo al 26%.

    Non so se ricordi quello che aveva detto due settimane fa Roberto Weber di SWG ad Agorà: aveva detto che il 21% per il M5S era sottostimato ... l'ultimo venerdì, invece, ha detto che "forse" il M5S ha esaurito la sua crescita.
    Come vedi non sanno bene neppure loro cosa farà l'ulteriore 20% che andrà a votare: io credo che almeno un terzo di questi opterà per il M5S, il che porta al 26%.

    Non penso proprio che il M5S abbia ormai catturato il catturabile ... sotto campagna elettorale prevedo scintille, e se il M5S riuscirà a catturare poco più della terza parte del restante 20% degli aventi diritti al voto, oltre a qualche altra pecorella smarrita che al momento è intenzionata a votare PD-L, PDL e UDC, il Movimento 5 stelle arriverà al 26% e sarà primo.

    Concordo con te invece quando dici che da oggi Grillo dovrà soppesare le parol: i partiti tradizionali sono sul piede di guerra e le proveranno tutte per frenare il M5S, ma non ci riusciranno.
    Avrai certamente notato chesotto le amministrative i politici lo attaccavano ad ogni sua uscita strumentalizzando le sue parole, ma hanno ottenuto l'effetto opposto: M5S dall'8% al 20%.
    Accadrà la stessa cosa in campagna elettorale.

    RispondiElimina
  22. Concludo dicendo che se avessi supposto lo stesso trend di crescita, il M5S avrebbe dovuto ottenere il 30,6% dei voti.

    RispondiElimina
  23. Ciao Pier rossi,

    sono il famoso "omonimo". Ovviamente mi auguro di cuore che sia come la descrivi tu, ma io temo che nel calderone degli indecisi ci sia di tutto. Per essere piu' esatti, nel calderone degli indecisi la parte che piu' puo' apprezzare il M5S si e' gia' staccata dagli indecisi e si schiera col M5S. L'altra parte degli indecisi invece resta indecisa, non significa necessariamente che c'e' una quota forte per il M5S. Mi spiego meglio con i tuoi numeri: 3 mesi fa rispondevano solo 450 intervistati, 550 non rispondevano. C'e' il boom del M5S, Parma, prima il ballottaggio, poi la vittoria, etc. etc., una sorta di esordio. Di quei 550 100 decidono di schierarsi e quasi tutti finiscono nel M5S. Gli altri 450 restanti invece non se ne innamorano, restano titubanti.

    Il punto e' che di quei 450 non possiamo dire nulla. Non possiamo concludere che percentualmente ci sia una uguale spinta del M5S come per i 100 che si sono convinti in questi 3 mesi. Chi sono questi 450? Disoccupati, persone incredule, ex PD, ex PDL, magari molti qualunquisti che pensano che Grillo sia un qualunquista (lo so, ironia della sorte ...).

    Capire chi sono questi 450 e' dura. Su questi i giochi delle proiezioni secondo me non funzionano, questi sono senza speranza e non si accorgono di chi veramente potrebbe aiutarli. Magari non sanno nulla di politica e hanno paura di sbagliare. Magari sono attratti da Monti. Magari sono ultracattolici conservatori delusi da Formigoni.

    Il 26% e' a portata di mano? Forse. Intanto e' insufficiente contro la coalizione PD + UDC perche' e' la coalizione con piu' voti che vince. M5S + IDV? E come la prenderebbe la base del M5S? Qualcuno potrebbe gridare all'inciucio e scappare (non dimentichiamoci che, a livello di elettorato, ci sono anche ex-lega ed ex-pdl), mi sento di escludere che M5S + IDV mantengano la somma algebrica di questi 2 partiti. Senza dimenticare che in questo caso il PD + UDC aprirebbe certamente a Vendola (che e' molto piu' mansueto del gia' mansueto Bertinotti) e fine dei giochi.

    Senza un jolly da sfoderare a liste chiuse arriviamo secondi e col maggioritario arrivare secondo e' inutile. Il jolly potrebbe essere nel programma, qualcosa di geniale, concreto, fattibile e che gli altri non possono fare perche' troppo succubi di lobby et similia. Va preparato per bene pero'. Una novita' come questa catalizzerebbe inevitabilmente e il voto diventerebbe una sorta di referendum pro o contro la proposta del M5S. E allora si riaprirebbe la partita.

    RispondiElimina
  24. continuo a ripetere che quando il m5s sarà per forza di cose obbligato a presentare un programma, solo allora si vedrà la reale consistenza del movimento (i prevedo un 6-8% max).
    Il 20% è solo la percentuale di coloro che dichiarano, schifati dagli altri partiti, di preferire il m5s; persone però con idee diametralmente opposte tra loro che prima o poi verranno a galla.
    Vedete, voi partite dal fatto che il m5s è l'unico partito incorruttibile; io parto dal fatto che è come tutti gli altri partiti, nessuno dei quali si dichiara ladro e corrotto, ma quando arriva il successo, le cose si complicano (la lega insegna).
    La consistenza di un partito si calcola su quante persone condividono le stesse idee, e nel m5s di idee opposte ce ne sono a bizzeffe; per ora tenute ben nascoste.
    Non si può dare una percentuale di adesioni al programma, se non si fa prima un programma; mi pare ovvio.. le percentuali attuali sono buttate in aria.
    Anche se per ipotesi il m5s fosse sincero (ma allora perchè non presentarci il capo) perchè dovrei votare in partito che porta avanti idee contrarie al mio modo di essere?
    Assurdo!
    Poi conta anche con chi si allea ...

    RispondiElimina
  25. Dio mio siete dei pazzi esaltati augurandosi che ci sia corruzione tra i membri del PD per riuscire a guadagnare più voti... siete fuori di testa. Il PD è un partito di persone pulite al 99% e non sarà un ladruncolo che ha fatto solo i suoi interessi a portarlo in crisi. Chi scrive che Vendola molli Bersani solo perchè si allea con Casini non ha capito nulla della vita. Mi associo a quello che ha scritto un anonimo M5S=PDL.

    RispondiElimina
  26. Caro Ettore, chi dice che i partiti sono tutti uguali fa un errore. Il M5S intanto non prende i finanziamenti, come il fatto quotidiano. Una certa liberta' di pensiero in piu' tra il fatto quotidiano e repubblica e il corriere mi pare sia percepibile a km di distanza. Poi, senza offesa per i leghisti, ma questa storia della lega onesta ... io vorrei ricordare che anche Berlusconi parlava pro mani pulite nel 94 ... tutti lo dicono, pero' poi un minimo di esperienza a fiutare chi conta balle e chi no ci dovrebbe essere. La Lega nasce sull'idea della secessione poi convertita al federalismo: quella era la novita' e hanno preso voti da li'. E il motivo era economico: il nord ricco, il sud povero, liberiamoci della zavorra (notare l'attenzione ai soldi). Poi da partito anti-terrone divenne anti-immigrati e nel frattempo scoppia la prima banca padana. Pero' scusatemi ma non capisco dov'e' il nesso con l'onesta': quelli vogliono la secessione e di "striscio" dicono di essere anche onesti. Vabbe'. Diverso il discorso di Di Pietro che proprio sull'onesta' fonda il suo partito: il "cuore" del partito e' quello, la lotta che porta avanti e' quella, e li' chi capisco che ci puo' essere chi ci crede e chi no (io non mi esprimo, pero' noto che grandi cavolate ad oggi non le ha fatte).

    Il M5S, che prende gente fissatissima sull'onesta e la buona politica (dunque non uno solo come nell'idv ma tutti sono cosi'), io onestamente non ci riesco a immaginarmelo come un partito di futuri ladri. A 30 anni dovresti essere ancora un pelino idealista, c'e' tempo per corromperti l'animo. Ma li avete visti in azione a Parma? Al primo "mi pare e mi sembra" in 24 ore e' scattata la verifica e via l'assessore. Manco in Finlandia son cosi' bravi. Poi per carita', ognuno scelga a chi dare il proprio voto liberamente, ma non e' che se tua moglie ti mette le corna tu devi andare in giro a dire che anche la mia lo fa cosi' mal comune mezzo guadio. La mia non lo fa e io, a differenza di te, se un giorno dovesse farlo anche mia moglie, la lascio, non ci vado in giro come te cornuto e felice ...

    RispondiElimina
  27. Fabrizio il mio comune (Toscana) e' amministrato dal PD e sta per essere commissariato (questione di settimane). Il sindaco quest'anno ha gettato i soldi come nessuno aveva fatto mai, una cosa scandalosa. Record assoluto in Italia: il primo sindaco che ha cercato di chiudere un impianto di teleriscaldamento (!!!!!) che e' stato salvato dai cittadini inferociti (non ultimo da esponenti del M5S locale). PD al 99% fatto da persone pulite? Parlamentare del PD di questa legislazione: Antonino Papania - Senatore ed ex-Assessore al Lavoro in Regione Siciliana: 2 anni, 20 mesi e 20 giorni patteggiati per abuso d'ufficio volto alla compravendita di posti di lavoro per ex-detenuti disoccupati, per conto di alcuni esponenti del sindacato Failea [ https://it.wikipedia.org/wiki/Antonino_Papania ]
    SVEGLIAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

    RispondiElimina
  28. Ettore c'è un piccolissimo particolare di cui non tieni conto, i partiti della seconda repubblica sono stati già rodati e testati ed ognuno ne è uscito marcio fin nel midollo, il m5s ancora non è stato messo alla prova e non si può partire dall'idea che sia come gli altri perchè in questo modo si fa solo un processo alle intenzioni.
    Insomma devi discernere tra ciò che presumi e ciò che sono i dati reali.

    Secondo punto, dici che la gente vota m5s solo perchè non ne può + di questi partiti, ma ti svelo un arcano, funziona così ad ogni elezione da sempre. Non a caso da parecchi anni si vota destra, questa fa schifo e la gente vota sinistra, per poi scoprire che fa altrettanto schifo e allora si rivota desta e via all'alternanza infinita, e perchè lo si fa? Per lo stesso identico motivo quindi non vedo perchè farne un pregiudizio se viene scelto il m5s perchè stufi dei partiti della seconda repubblica. Tra l'altro è l'unico che fino ad ora ha dato forti segnali di non essere come gli altri non prendendo sovvenzioni e abbassando alcuni stipendi, altri partiti lo hanno fatto in passato? non mi sembra.

    Per cambiare le cose bisogna dare una spallata ai vecchi partiti, unica via per modificare questo stato di dittatura e ladrocinio vigente e l'unico modo oggi come oggi è votare il m5s, poi se farà un buon lavoro o uno pessimo sarà solo il tempo a dirlo ma bollare tutto a priori come un altro ladrocinio non ha senso.

    RispondiElimina
  29. Ma li avete visti in azione a Parma?
    EH, si, li ho visti, li ho visti !!!!
    Allucinante, veri incompetenti!Una gaf dietro l'altra.
    Speriamo che si riprendano...
    Comunque i voti si contano sul programma ......
    A quando un programma reale su cui discutere?
    Perchè per ora discutiamo solo su aria fritta.

    RispondiElimina
  30. homer; vedi, il m5s è l'unico che fino ad ora ha dato forti segnali di non essere come gli altri, infatti è l'unico che tiene gelosamente nascosti i programmi; di cosa ha paura? Almeno gli altri dichiarano la linea politica.
    Va bene, diamo una spallata ai vecchi partiti, ma il m5s, che politica interna/esterna intende seguire?
    Perchè dovrei votare ad occhi chiusi?
    I soli vaffa non bastano, tutti rispondete ampiamente, ma come Grillo evitate accuratamente le risposte ... e questo mi suona male.

    RispondiElimina
  31. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  32. Ettore o sei un troll o sei stupido a questo punto.

    Nel post precedente ti ho spiegato per bene con vari commenti come sarà fatto il programma e che di fisso prima delle elezioni sarà pronto, abbiamo pure discusso sul referendum, e tu ancora che continui con sta storia?? Ti ho già spiegato che al di là del programma è proprio il fatto di poter creare il programma tutti insieme, di sostenere i referendum e di avere una democrazia partecipata una parte del programma in sè! Comunque

    PRIMA DELLE ELEZIONI CI SARA' IL PROGRAMMA COMPLETO CHE POTRA' PIACERTI O MENO, ERGO E' STUPIDO DIRE CHE CHI VOTA IL M5S VOTA SENZA SAPERE IL PROGRAMMA, E AVREBBE SENSO SE E SOLO SE SI VOTASSE DOMANI E IL PROGRAMMA FOSSE ANCORA UNA BOZZA!

    Chiaro? Mettiti questa scritta come screen saver così non te lo dimentichi più.

    Per le amministrative per esempio c'è SEMPRE stato un programma dettagliato per ogni città o paese prima delle elezioni. Aspetta e vedrai. Punto.

    Homer comincio a pensare che Ettore sia Wario D:

    RispondiElimina
  33. Tra l'altro non capisco la polemica sinceramente, dato che un programma già c'è e già ci si può basare su quello fin da ora e per quei pochi extraterrestri che ancora non lo conoscono o fanno finta di non conoscerlo, lo si può trovare qui http://www.beppegrillo.it/iniziative/movimentocinquestelle/Programma-Movimento-5-Stelle.pdf

    Non toccherà tutti i punti possibili ma non lo fanno neanche altri partiti, ognuno porta avanti i suoi stendardi, e lo stendardo del m5s è quello di ribaltare il governo, la sua organizzazione, e le sue leggi che decennio dopo decennio hanno incrostato di lordume e ladrocini questo paese e onestamente già quello non mi sembra una cosina da nulla dato che è da 60 anni che ci portiamo sti politici di merda che neanche mani pulite è riuscito a cambiare.

    Poi a queste leggi secondo me fondamentali come per es. non + di 2 mandati, la fine delle sovvenzioni alla politica e ai mezzi di informazione, niente inquisiti al parlamento, etc. come già detto da Dario, il m5s avrà tutto il tempo di ampliare e sviluppare le altre voci.

    ps.
    Non credo Dario, wario/centrista è + nevrotico ma non ci metto la mano sul fuoco. lol

    RispondiElimina
  34. si ..che italia...dopo il grullo i grullini oppure il cog...ne di sinistra con i gay di appoggio
    per fortuna sono padano..non andremo in parlamento ..e3 ci prepariamo ad andare in Svizzera..poi l'italia sparirà

    RispondiElimina
  35. Per Ettore: intervento delle 19,44.
    M5S al 6-8% quando farà il suo programma? Ti sbagli, e di grosso.
    Allora, all'interno del 20% che oggi dichiara di voler votare movimento 5 stelle, ban il 40% (ossia 4 su 10) dichiara di non essere mai stato legato in precedenza ad un partito, anche se lo avevano votato: non sono cioè legati ad una particolare ideologia di questo o quel partito.
    Il restante 60% (ossia 6 su 10) di quel 20% proviene dai restanti partiti, di cui il 24% dal PD, in misura minore dal PDL, infine da IDV e Lega.
    Di questo 60%, tuttavia, solo una piccola parte era legata ad una ideologia di destra o di sinistra: quindi chi aveva votato PD o PDL lo aveva fatto perchè condivideva le proposte (ovviamente non mantenute, perchè erano chiacchiere) dei politici.
    Tanto premesso, la tua affermazione secondo la quale quando il M5S predisporrà il suo programma perderà consensi, è assolutamente destituita di qualunque fondamente: al contrario io ritengo che i consensi li aumenterà perchè si tratterà di proposte in larga parte condivisibili.
    Divisioni all'interno del M5S? A parte il fatto che non è così, contraddici pure te stesso: nel momento in cui dici che manca un programma, come fanno a esserci divisioni?!
    Tra l'altro il M5S ha già una parvenza di programma, desumibile già da alcune sue proposte, subito contrastate dagli altri partiti (chissà perchè ...)
    Piuttosto mi chiedo quale sia il programma del PD O del PDL: sinceramente non l'ho ancora capito. Dicono che faranno questo e quello, ma poi in relatà il nulla assoluto, anzi rubano, difendono i privilegi della casta, cadono nella corruzione, alimentano il sistema clientelare: è ora di dire basta a questa modo di governare e di fare politica.
    Nei paesi anglosassoni non hanno il problema della corruzione perchè ricorrono agli agenti provocatori: non esiste neppure che il politico di turno piazza a lavorare o elargisce favori all'amico dell'amico.

    RispondiElimina
  36. Per Fabrizio: intervento delle 19,48.
    Noi pazzi perchè ci auguriamo che esponenti di altri partiti siano corrotti?
    Io personalmente sono indignato quando vedo di politici corrotti, e credo che sia ora di cambiare aria.
    il M5S è L'UNICA FORZA POLITICA che ha predicato bene e ha agito altrettando bene, al contrario degli altri partiti che difendono i privilegi, rubano e ingannano elettori e cittadini con false promesse e tanto tanto altro (e qui il discorso sarebbe lungo).
    PD pulito al 99% ? Non ricordo una favola del genere, chi è l'autore?
    Forse saranno puliti i militanti nei circoli che credono in quello che il loro partito propone, non chi riveste posizioni di potere al vertice: questi ultimi sono tali e quali a esponenti di altri partiti (alcuni onesti, altri disonesti).

    RispondiElimina