Ultimo sondaggio elettorale SWG per Agorà

I dati dell'ultimo sondaggio politico elettorale di SWG per la trasmissione rai "Agorà" diffuso questa mattina.

Share on Google Plus

About Socu (Federico Stentella)

38 commenti:

  1. Ulteriore crescita del M5S.
    L'aumento di +0,8 del PD è irrilevante per due ragioni:
    1) oscillazioni contenute tra lo 0 e +-1 % sono irrilevanti quando un partito ha oltre il 15% del consensi;
    2) Tra tutti i sondaggi, SWG è quello che ha sempre visto il PD con meno consensi: le altre case sondaggistiche danno tutte il PD tra il 24 e il 26%.
    Conclusione: M5S in crescita costante, PDL in calo deciso, PD in lento calo.
    Tempo pochi mesi e il M5S supera il PD. Intando vediamo dopo il pagamento della prima rata dell'IMU ...

    RispondiElimina
  2. Analisi qui sopra degna di un libro comico:
    1) sia il PD che Grillo salgono dello 0.8;
    2) sia il PD che Grillo hanno oltre il 15% di consensi.
    Risultato?? M5S sale e PD è in lento calo!!!
    Vedrete che Grillo, fortunatamente, al sud non attecchisce e quindi questi sondaggi sono sovrastimati.

    RispondiElimina
  3. per anonimo delle 13,06:
    Veramente sono un professore di matematica e fisica laureato con il massimo dei voti. Non sfidarmi con la logica e i numeri.
    In questa sede non ho tempo per spiegare esaustivamente la mia affermazione.
    Tornando a noi, al sud M5S in costante crescita, informati meglio.
    I cambiamenti nell'italia meridionale avvengono sempre con ritardo rispetto al nord Italia, quindi tempo al tempo.
    Saluti.

    RispondiElimina
  4. Rileggersi la favola di Fedro della rana e del bue (non ci sono solo i numeri).

    RispondiElimina
  5. Prima di battere sulla tastiera, si prega di leggere con attenzione i commenti altrui, di usare un minimo di elasticità mentale e, soprattutto, assicurarsi che le dita siano collegate al cervello.

    RispondiElimina
  6. Per Anonimo delle 13.15:

    Tu sei un grande professore, non dovresti essere sfidato sulla logica. Non rispondi alle argomentazioni di anonimo delle 13.06, naturalmente perche' non hai tempo....

    RispondiElimina
  7. Per anonimo delle 13,59.
    fuoco fuochino, esatto, non ho tempo; non ho tempo da perdere con chi non vuole o non può capire e, soprattutto, con chi dà del comico a persone sconosciute.
    Con questo ti saluto.

    RispondiElimina
  8. Spero vivamente che sempre più gente capisca che il M5S rappresenta davvero la svolta che aspettavamo da decenni: cittadini che eleggono cittadini ad un servizio civile temporaneo nelle istituzioni. Basta con la politica come carriera e affare ! Basta promesse disattese, basta inciuci, basta privilegi ! Una volta tanto possiamo essere di esempio positivo al mondo: cerchiamo di non perdere quest'occasione.

    RispondiElimina
  9. Cavoli questi italiani, dopo la mafia, i mandolini e la corruzione, saremo anche quelli (grazie a M5S) che insegneranno agli ignoranti ed esporteranno nel mondo, finalmente, un nuovo modo di governare. Non aspettavano altro.

    RispondiElimina
  10. Bhe dopo il pagamento dell'IMU e dopo che in autunno verrà portata l'IVA al 23% ne vedremo delle belle...ormai i partiti che sostengono questo sciagurato governo hanni i giorni contati!
    per chi dice che al sud M5S non attacca direi di andarsi a vedere i risultati delle ultime comunali in Sardegna tenuteri nel week-end 10 e 11 giugno 2012, a meno di un mese dall'esploit di Parma dove nei due comuni dove si è presentata la lista M5S si sono registrati i seguenti risultati: Alghero(SS) 9,42%, mentre Quarticcu(CA) 14,88% quando l'anno scorso a Cagliari la lista M2S era al 2%...a questo punto non ci resta che aspettare e sperare...anzi BISOGNA ATTIVARCI E DIFFONDERE le idee di un movimento staccato dai partiti che veramente vuole cambiare ciò che più di marcio c'è in questo povero paese, il sistema politico corrotto e corruttibile.

    RispondiElimina
  11. Siccome in parlamento non ne azzeccano una, anzi sono arroccati a difendersi i privilegi che non vorranno cedere mai. Siccome i tagli veri non sono agli sprechi ma li fanno sempre e comunque sulla pelle dei cittadini. Siccome l'imu e altro sono stati scaricati sul nostro gobbo nel modo più iniquo che si possa fare. Siccome sta succedendo tutto questo, penso che questo sondaggio non solo è attendibile, ma secondo me è anche troppo buono per i partiti tradizionali. Il m5stelle, sentiti gli umori delle persone che incontro, è molto al di sopra del 21%. E' solo questione di tempo.

    RispondiElimina
  12. Io preferirei che il movimento 5 stelle crescesse per meriti propri e non per demeriti degli altri. Votare m5s vuol dire prendersi una bella responsabilità , significa prima di tutto auto rappresentarsi. Questo sia chiaro.

    Forza m5s !!

    RispondiElimina
  13. Il Movimento 5 stelle è l'unica speranza, i partiti e le liste civiche (semi finte) che sono loro figlie e prendono i soldi pubblici continuano a fare i loro porci comodi e si continuano ad abbuffare nonostante questa voglia di onestà, virtù e l'influenza del m5s, che soldi non ne prende per fare vera politica.
    Sappiate che i grandi partiti e le loro liste civiche figlie sanno benissimo che ci stanno rubando l'esistenza ma se ne sbattono i coglioni. Inutile che pensiate che faranno qualcosa... più li votate e più vi considererò dei ritardati che non riescono a capirlo, ricordate: chi visse sperando morì cagando, vi conviene farvi parte di democrazia e darvi da fare entrando nel movimento 5 stelle invece che continuare a delegare dei ladri con 30 anni di esperienza nel settore furti allo stato e accordi privati.

    RispondiElimina
  14. il m5s al sud non attecchisce vigorosamente perchè da noi le priorità sono diverse da quelle proposte dal movimento, diverse e di gran lunga meno facili da affrontare! la sfida per il m5s è al sud, se cresce anche da queste parti, allora forse ce l'abbiamo fatta sul serio! p.s. ma voi ce lo vedere un sindaco 5 stelle a Crotone?? riflettete gente, riflettete!!!

    RispondiElimina
  15. Il m5s al sud non attecchisce come al nord perchè al sud c'è meno informazione, più ignoranza, meno internet e più compravendita di voti data dalla miseria popolare, largamente superiore che al norditalia. Al sud le novità arrivano sempre tardi rispetto al nord, è sempre avvenuto così, al sud non sappiamo niente e siamo così fessi che è 50 anni che promettono di risolvere la questione meridionale e non è stato mosso niente, solo propaganda perchè fa comodo avere un sud di schiavi beoti ignoranti. Chiaramente sto generalizzando una situazione che reputo generalizzabile nonostante le ovvie eccezioni.

    RispondiElimina
  16. ah aggiungo che c'è anche il problema che al sud se devono sbattersi preferiscono morire di fame perchè sono abituati a gente che agisce per loro da secoli e se si tratta di fare qualcosa si dileguano tutti perchè parlano parlano ma coi fatti stanno vicini allo zero.

    RispondiElimina
  17. Ma non avete letto "La via della schiavitù", di Hayek (editore Rubbetino)? Quello che è successo in Italia diventa subito chiaro ma, ancora più importante, anche gli errori da non ripetere per ignoranza!

    La sola onestà aimé non basta, anzi: di buone intenzioni è seminanto il cammino dell'inferno!.

    Misesjunior

    RispondiElimina
  18. Per Anonimo 15 giugno 2012 14:52
    guarda che io sono del m5s e sono laureando in economia e commercio, ergo non sono ignorante e non mi sento tale. quindi chi vuole fare di tutta l'erba un fascio è meglio che cambi spacciatore..............( è un commento ironico e non offensivo, spero che tu capisca).

    RispondiElimina
  19. I partiti nel parlamento sono invotabili, a parte Idv. Spero nell'M5S.

    RispondiElimina
  20. Mettere la faccia su tutti i messaggi,dovrebbe essere la prima regola del nostro MS5

    RispondiElimina
  21. Effettivamente invito tutti quanti, qualunque idee abbiano in merito a qualunque questione, a firmarsi con un nome, vero o finto, o con un nickname.

    Non è possibile andare avanti a dire "Anonimo delle 32.31 del 13 maggio volevo dirti che.." e chi vuole leggere deve andare a cercare l'anonimo giusto..
    Quando se ci fosse un nome basterebbe scrivere per esempio "Fabio ... "

    Firmatevi, non costa nulla e c'è meno casino :)

    RispondiElimina
  22. Purtroppo al Sud la gente ancora non ha capito quello che vuole fare Grillo: lo ritiene ancora solo un comico.

    RispondiElimina
  23. Saggezza popolare.

    RispondiElimina
  24. Io non sono di nessuno, né del PD né del PdL nè di M5S, ma sono responsabile solo di me stesso (e sono pure laureato in chimica). Vedi un po' tu (a proposito di chi vuol fare di tutta l'erba un fascio, specialità in cui il M5S eccelle, come è ben noto: solo loro sono onesti, puri e hanno capito tutto, gli altri sono tutti ladri, ignoranti e ...spacciatori).

    RispondiElimina
  25. Rispondo a Pol 23. Spero anch'io che il m5stelle cresca con le sue gambe. ma è innegabile che in questo momento la sua crescita è determinata dai molti demeriti degli altri. Osservare la realtà è una cosa, desiderare che sia diversa è un'altra. Più che legittima la tua considerazione, ma la realtà attualmente è un'altra. Ad ogni buon conto penso che il m5stelle si debba organizzare meglio anche in chiave nazionale. Già quello che fa a livello locale è straordinario ed è una grande intuizione. Ma evidentemente è un movimento chiamato ad agire a livello nazionale. E' una sfida dalla quale non può sottrarsi e mettersi in gioco. Gli auguro tutto il bene possibile.

    RispondiElimina
  26. Anonimo 16 giugno 2012 00:28
    Per ora è un dato effettivo anche se a molti culi arrossati brucia parecchio, il m5s non prende un euro, neanche dalle sovvenzioni ai partiti mentre gli altri non solo si accaparrano soldi "illegalmente" dato che in un referendum il popolo ha bollato le sovvenzioni ma constatiamo anche giorno per giorno le ruberie continue di tutti i partiti, chi + chi meno.
    Il m5s per ora è al di fuori di tutto questo, fattene una ragione.

    RispondiElimina
  27. prima il 5 stelle va in politica nazionale, prima crolla miseramente. Un conto è fare comizi contro tutto e tutti (facile), un conto dichiarare come risolvere i problemi (difficile).
    Il capo supremo vigila perché i sudditi non si espongano e quindi Lui non perda consensi nei lucrosi comizi ....
    Non illudetevi; Grillo si accontenta di qualche successo a livello comunale; sa benne che a livello nazionale si romperà le corna e vigila perché questo non succeda!

    RispondiElimina
  28. Al momento queste analisi effetivamente non sono credibili.
    M5s non e' radicato o presente al sud, le regioni con + popolazione elettorale italiana sono Lombardia e sicilia.(con elevata distribuzione di elettorato e elettorato giovanile tra Campania,Sicilia Puglia e Basso lazio.
    Se nel Sud M5s non sfonda non puo' che rimanere a percentuali assai + contenute.
    La probabilita' e' che potrebbe ora attestarsi su percentuali a livello NAZIONALE tipo Lega.

    scusate non e' una analisi matematico stocastica... ma di buon senso...

    RispondiElimina
  29. anonimo delle 09.51.. la tua analisi di buon senso... non ha alcun senso!!!
    il sondaggio è già ponderato (coloro che fanno i sondaggi non sono degli stolti), quindi questo vuol dire che se il m5s ha il 21% a livello nazionale...
    -al nord ha percentuali sul 24 - 27 %
    -al centro del 19-21 %
    -al sud supera il 10%
    saluti a tutti!

    RispondiElimina
  30. il sondaggio sarà ponderato e sicuramente m5s sarà al 21% ma per tutti quelli che si sperticano ad osannare grillo ed il movimento vorrei solo far notare che nn è democratico il sistema messo in scena da grillo che evita accuratamente ogni confronto e lo fa evitare anche ai suoi accoliti... la politica si dovrebbe basare anche e supratutto sul confronto delle idee e delle soluzioni che si propongono e nn mettersi sul piedistallo e criticare tutto il resto, io da siciliano spero proprio che qui il movimento non attecchisca sinceramente la battutaccia sulla mafia era da risparmiarsi in una terra che ha pagato un tributo enorme non si puo e paragonare lo stato alla mafia,ma il caro grillo se ne esce con le battutacce... meditate veramente sui modelli che propone parla alla pancia come e peggio della lega speravo che questo vento fosse passato ma purtroppo si è solo raffinato reclutando i laureati e ammantandosi di internet come se il mezzo fosse la soluzione.... cmq meditate davvero ancora da qua al voto c'è tempo ...

    RispondiElimina
  31. @ anonimo delle 10:35

    SVEGLIA!!!!

    questa non è una democrazia, siamo dentro un' OLIGARCHIA che controlla tutto!

    comprese le fonti di informazione tv e giornali ...


    Quindi grillo e il M5S fa benissimo ad evitare il contatto con questa FECCIA!

    RispondiElimina
  32. inutile gli italiani non imparano mai sempre ad aspettare l'umo della provvidenza quello migliore di tutti ci siamo passati con mussolini ,nella storia recente con berlusconi ed ancora adesso ci stiamo ricadendo con grillo solo che la cosa si fa sempre piu farsesca ma non è detto che sarà meno drammatico per il paese,tv giornali saranno feccia ma fuggire il confronto non è democrazia ma solo populismo.

    RispondiElimina
  33. @ 11:46

    tu stai davvero male oppure sei il solito scarto umanoide lobotomizzato proveniente da un partito preso a caso ...

    Se c'è una speranza per creare una VERA democrazia sono i movimenti dal basso come il 5 stelle, no tav, ecc...

    RispondiElimina
  34. ...allora il comico sei tu ? al sud non attecchisce ?...male ..molto male....vuol dire che l'elettorato è al guinzaglio....e non vuole toglierselo !

    RispondiElimina
  35. Per anonimo delle 10.35

    Il confronto? Ma quale confronto? Tipo quello a piazza pulita dove han parlato 2 minuti? Tipo quello a Servizio Pubblico dove Favia ha parlato 3 minuti ed è stato subito attaccato da Santoro? Lo stesso servizio pubblico dove Vendola ha detto che il suo partito non prende finanziamenti pubblici (WTF??) e Santoro non gli ha detto nulla? http://www.youtube.com/watch?v=31ThKowXHY0

    Leggi qui per favore http://www.movimentotorino.it/2012/04/la-tv-nazionale-e-finta.html

    Ti faccio poi notare che gli eletti del m5s ogni tanto ci vanno in tv, ma in quelle locali, perchè se hai letto il post linkato, capirai da te quanto è "pericoloso" andare nei programmi nazionali dove hanno già "pre-deciso" se farti apparire come un grande o come un cretino..

    Ora invece leggi quest'altro post per favore http://www.movimentotorino.it/2012/04/televisione-e-movimento.html
    e magari guardati anche il video.. Non c'è paragone su come è stato trattato in questa tv locale il m5s.

    In sintesi, ok che bisognerebbe forse trovare un accordo visto che ora ogni eletto decide per se se andare in tv o meno, ma Grillo non ha mai dettato nulla come ho letto su certi penosi giornali, al massimo ha fortemente consigliato di non andare in tv, e il fatto di non andare in tv è anche una questione simbolica per differenziarsi. A Parma Pizzarotti non mi sembra si sia mai scansato da eventuali confronti faccia a faccia nei teatri. O sbaglio?

    Infine, preferisco persone che si confrontano poco con gli altri candidati ma molto con i cittadini invece che il contrario.. Non so te.

    Mi piacerebbe che provassi a conoscere meglio il movimento prima di essere pessimista e mi piacerebbe che vedessi coi tuoi occhi tutte le stronzate degli altri partiti, anche quelle recenti come agcom, articolo 18, pensioni d'oro ecc ecc e mi dicessi quale secondo te sarebbe un'alternativa migliore del m5s.

    Infine mi piacerebbe che ti firmassi, anche con un nickname inventato, per non creare confusione.

    Ciao

    RispondiElimina
  36. PS: La battuta sulla mafia, che tra l'altro è stata distorta dai giornali, sono anche io d'accordo che si poteva evitare, ma ricordiamoci quello che ha scritto Travaglio in merito, che condivido pienamente:

    "Qualche anno fa, a proposito credo di Andreotti, disse che la politica s'era infiltrata nella mafia e l'aveva corrotta. Era una splendida battuta, che valeva più di tanti editoriali e di tanti saggi, anche
    perché nessuno si sognò di prenderla alla lettera.
    L'altro giorno a Palermo, almeno a leggere i giornali e i commenti sdegnati (persino di Fiorello), l'ha detta grossa: "La mafia non uccide, lo Stato sì". I parenti delle vittime di mafia, appositamente fuorviati dalla disinformazione, sono insorti, e giustamente. Se Grillo avesse davvero detto che la mafia non uccide, avrebbero avuto ragione da vendere. Ma, per fortuna,
    non l'ha mai detto. Ha azzardato un altro paradosso. Prima ha osservato che "un governo di transizione avrebbe dovuto fermare il debito pubblico e mettere un taglio alle pensioni d'oro, massimo 5 mila euro, e il resto investirlo per trattenere i nostri giovani ricercatori che fuggono all'estero ". Poi ha aggiunto: "La mafia non ha mai strangolato il proprio cliente: gli prende il pizzo del 10%.
    Qui la mafia (intesa come il governo che porta molti imprenditori e lavoratori al suicidio, ndr) strangola le proprie vittime". Il senso della provocazione era chiarissimo, e lo stesso Grillo l'ha precisato ieri sul blog per i duri di cervice: "La mafia ha tutto l'interesse a mantenere in vita le sue vittime. Le sfrutta, le umilia, le spreme, ma le uccide solo se è necessario per ribadire il suo dominio nel territorio. Senza vittime, senza pizzo e senza corruzione come farebbe infatti a prosperare? La finanza internazionale non si fa di questi problemi. Le sue vittime, gli Stati, possono deperire e morire. Gli imprenditori possono suicidarsi come in Grecia e in Italia. Spolpato uno Stato, si spostano nel successivo". Eppure ai partitanti di destra, centro e sinistra non è parso vero di potergli dare, oltreché del demagogo, antipolitico, fascista, nazista,
    anche del mafioso. Manca soltanto piduista, ma ci arriveremo. Ma dai, siamo seri: chi ha ospitato e rilanciato sul blog e in
    varie manifestazioni le battaglie delle Agende Rosse di Salvatore Borsellino? Chi, quando non ne parlava nessuno, ha denunciato le trattative Stato-mafia? Chi ha difeso i magistrati di frontiera? Grillo. Prima di dargli del mafioso, il Pdl pensi all'"eroe " Mangano e a tutti i mafiosi e amici dei mafiosi che B. ha portato in Parlamento fino alle più alte cariche. Bersani pensi al compagno Crisafulli, filmato da una telecamera nascosta mentre abbracciava affettuosamente il boss
    Bevilacqua, dunque senatore Pd, e al compagno
    Lombardo, inquisito per fatti di mafia dunque alleato
    del Pd. E il Terzo Polo pensi ai suoi Cuffaro e Romano.
    I classici buoi che danno del cornuto al Grillo."

    RispondiElimina
  37. Ahhh ottimo! Siamo arrivati anche a fare i razzisti! Se al sud Grillo non va forte è perchè quelli del sud sono "buzzurri, accattoni e puzzolenti"? Ci mancava solo questo... che pena... Se voi non siete in grado di dare un'alternativa valida, che non sia ridotta al "ehhh al diavolo tutti i politici, ora la colpa diventa degli altri che sono "invischiati nella melma della corruzione"? Il problema è che i vostri sono proclami da borghesucci con la puzza sotto il naso (io io sono laureato io io)!

    RispondiElimina
  38. Scusami ma chi avrebbe detto che quelli del sud sono buzzurri, accattoni e puzzolenti a parte te?
    Io sono isolano e sinceramente mi sento di ammettere che al sud
    c'è molta ma molta più ignoranza.
    C'è molto ma molto più clientelismo e si è molto più irrispettosi delle regole.
    E fa comodo sentirsi arretrati e scaricare i compiti agli altri.
    Poi c'è molta meno diffusione di internet e quindi molta meno informazione sul movimento, questo spiega anche il ritardo che ha il sud su tutto, a partire dalle mode di abbigliamento per finirla con qualsiasi informazione.
    Poi io spero che le cose cambino o siano già cambiate o comunque spero che il sud mi smerdi, ma finora ho visto che al sud si va avanti sempre molto più lentamente. Ivi compresa la democrazia.
    Mario C.

    RispondiElimina